Sei già cliente o partner di Lightspeed Systems?
Contatta l'ufficio vendite:
|

Guarda un webinar

Ritorno alla normalità: cosa significa veramente "Ritorno a scuola"

Leggi la trascrizione

0:09

Amy Bennett di Lightspeed Systems:
Prima di tutto, grazie a tutti per essere stati con noi oggi.

0:12

Abbiamo solo un gruppo di esperti davvero eccezionale qui, pronto a parlare di come sarà il ritorno alla normalità e il ritorno a scuola.

0:22

Mentre iniziamo a pensare al prossimo anno scolastico, stiamo registrando questo evento. Quindi, se arrivi in ritardo o ti allontani, avrai accesso alla registrazione per guardarla più tardi e condividerla con i tuoi colleghi.

0:34

E questa è una discussione, quindi se hai domande mentre procediamo, inseriscile nel pannello delle domande o nella casella delle domande nel tuo pannello GoToWebinar e avremo domande per i nostri relatori mentre procediamo.

0:49

Cominciamo con alcune presentazioni. Sono Amy Bennett, la tua moderatrice per oggi.

0:54

Ma sentirai queste altre facce sul tuo schermo molto più di me. Inizierò aiutandoti a dare dei nomi alle facce, e poi ci tufferemo.

1:03

Prima di tutto, abbiamo Stacy Roister. È la CTO delle Opelika City Schools in Alabama.

1:11

Poi abbiamo Stephen Langford, il CIO del Beaverton School District, Annie Chechitelli,

1:18

È consulente per le strategie di crescita di AWS, che è il nostro co-sponsor per questo evento, e Rob Chambers.

1:28

Rob è il nostro vicepresidente per il successo dei clienti qui a Lightspeed Systems.

1:32

Cominciamo con la cosa più fondamentale a cui stiamo tutti pensando, che è l'insegnamento e l'apprendimento.

1:40

Stacy, inizieremo con te. Come lo avete assicurato?

1:45

Gli studenti stanno ricevendo le istruzioni di cui hanno bisogno, e in che modo sembra diverso quest'estate, rispetto a quello che stavi facendo la scorsa estate?

1:53

RS:
Ebbene, vi dirò, anche se siamo in estate, il nostro anno scolastico si è concluso il 20 maggio. Ho ancora circa 600 studenti nel campus, perché stiamo colmando le lacune. Stiamo organizzando scuole estive per aiutare questi studenti che non si sono comportati altrettanto bene in un ambiente virtuale e riportarli dentro, integrandoli, integrandoli, integrandoli. Stiamo spingendo supporti e lezioni là fuori. Stiamo facendo PD con i nostri insegnanti per martellare davvero sulla differenziazione. Perché l'anno prossimo ci riprenderemo tutti i nostri figli. Abbiamo già stabilito che non saremo affatto in un modello virtuale l'anno prossimo.

2:29

Quindi, tutti i nostri ragazzi stanno tornando, e abbiamo avuto circa 15% virtuale di ritorno lo scorso anno scolastico per il secondo semestre e circa 30% per il primo semestre. Quindi, c'è stata qualche perdita lì dentro durante quello. Non cerchiamo di riaverlo indietro, e sono sicuro che tutti in tutto il paese stanno colmando parte di quella perdita in questo momento. Quindi, parleremo davvero di come i nostri insegnanti possono differenziarsi, perché non vogliamo segmentare quei bambini e metterli tutti insieme in una classe. Abbiamo ancora bisogno di quella cooperazione tra pari di tutti i diversi livelli lì dentro. E così, lavorando sulla differenziazione, lavorando con cose che abbiamo effettivamente creato durante la pandemia che possiamo usare per l'istruzione di Livello Due e Livello Tre a casa, durante il prossimo anno, speriamo di usare per colmare alcune di queste lacune che abbiamo notato.

3:10

AB:

Quindi hai di nuovo un'estate impegnativa, giusto? 

RS:

Molto occupato.

3:15

AB:

Tu, Steven. Che cosa state facendo, Beaverton? E come si confronta con l'anno scorso e con quanto descritto da Stacy?

3:21

SL:

Sì, grazie, e siamo circa 40.000 studenti al di fuori di Portland, Oregon, e io, quello che stiamo facendo quest'anno non è paragonabile a niente di quello che abbiamo fatto in passato, penso che per molti di noi attraverso la scuola leader del sistema in tutto il paese. E quest'ultimo anno è stato così diverso in termini di istruzione.

3:42

Siamo stati completamente lontani, si- e non siamo tornati fino ad aprile, quindi i nostri studenti sono stati in un ambiente di apprendimento a distanza per tutto l'anno scorso. Hanno cominciato ad aprile alla fine di aprile, tornando. E.

3:56

Per noi, quest'estate sembra essere fino a circa 10 volte più grande dei nostri tradizionali programmi estivi del passato. Quindi, a differenza di qualsiasi cosa abbiamo mai fatto e di ciò di cui Stacy sta parlando, stiamo cercando modi per affrontare gli interventi. Estensioni, molto arricchimento per gli studenti, una grande attenzione all'apprendimento socio-emotivo perché gli studenti hanno o si trasferiranno in autunno. Torneremo a tempo pieno cinque giorni alla settimana con lezioni di persona.

4:31

E così, abbiamo bambini dell'asilo che non hanno messo piede nella loro classe fino alla fine di aprile per poche ore. Un paio di giorni a settimana. E quindi, proprio come ha detto Stacy, siamo molto impegnati in quella differenziazione tra affrontare, fornire alcuni interventi, fornire un po' di arricchimento ed estensione, e poi anche prenderci cura di questo aspetto emotivo sociale dal realizzare ciò che gli studenti e il personale sono stati attraverso.

5:01

AB:

Quindi, Stephen, con cinque giorni di ritorno di persona l'anno prossimo, ti stai preparando per qualsiasi tipo di ibrido o virtuale o ...?

5:09

SL:

Noi, abbiamo aperto una scuola virtuale lo scorso anno, e ci sono alcuni studenti che hanno assolutamente avuto successo nell'essere virtuali. E io, io sono, sai, per noi, vogliamo fornire quell'esperienza per lo studente che più si connette con i suoi apprendimenti. Quindi, abbiamo aperto una scuola virtuale. Stiamo continuando quella scuola virtuale. E i genitori decideranno, vogliono tornare di persona cinque giorni alla settimana?

5:40

O se non lo fanno, si iscriveranno alla nostra scuola virtuale. E la nostra scuola virtuale, in questo momento, noi, come ho detto, siamo un distretto di 40.000 persone e ne abbiamo più di mille.

5:52

In questo momento, gli studenti che continueranno in modo completamente remoto

AB:

Quindi, molte opzioni. Si collega a ciò che entrambi avete menzionato, che è differenziazione in molti modi. Rob, quello che abbiamo sentito da due distretti, ma hai parlato con migliaia di distretti, in che modo questo rispecchia quello che stai ascoltando in termini di come sarà il prossimo anno?

6:15

RC:

Sì, penso che sia, sai, è allineato con questo abbiamo distretti lungo tutto lo spettro di ciò che stanno pianificando di fare, ma penso che questa sia la chiave più grande che stiamo ascoltando su tutta la linea.

6:29

È questo, sai, la nuova normalità, il nuovo ritorno a scuola è diverso da come non lo era mai stato prima.

6:36

Um, sai, al punto di Steve. Sai, ho parlato con molte scuole che hanno studenti che hanno assolutamente prosperato in questo ambiente e, sai, ora hai comunità che dicono, no, non puoi portarlo via, giusto? Questo è stato molto meglio per i miei studenti, sono, stanno prosperando, dobbiamo continuare così.

6:57

Inoltre, sai, hai vari gradi di ciò che le varie comunità vogliono dal ritorno a scuola in termini di piena persona o, o, sai, ibrida, o, o, o completamente remota, e così, tutto questo sta cambiando. Penso che tutti lo riconosciamo, ehm...

7:15

qualcosa può succedere di nuovo, che sia il tempo, che sia, sai, una malattia o qualsiasi altra cosa per cui dobbiamo essere preparati a questo.

7:22

E quindi, penso che sia solo, è la nuova normalità, giusto? Stiamo tutti pianificando che aspetto ha?

7:30

E non c'è nessuna vera aspettativa di IN-school tutto il tempo, tutto l'anno, tutti gli studenti più.

7:38

AB:

Sì, la cosa che ho sentito da tutti e tre lì, è che abbiamo avuto una conversazione simile a questa lo scorso marzo.

7:45

Quindi, proprio come stava iniziando l'apprendimento a distanza, e il punto chiave da asporto era, Sii pronto per qualsiasi cosa, come chissà che aspetto avrà?

7:56

Ora, abbiamo un'idea di come sia il ritorno a scuola, ma non è più una taglia adatta a tutti. C'è, c'è molta differenziazione in corso.

8:05

SL:

Oh sì, volevo solo condividere qualche reazione a quello che stava dicendo Rob. Perché, penso che stavi dicendo, c'è questa tentazione che dobbiamo tornare a qualcosa, e perché questo, quello, c'è un grande conforto in questo, giusto? Quando dici dove torneremo, in, istruzioni personali in autunno. C'è molto conforto lì dentro. Ma.

8:27

Allo stesso tempo, perdi l'opportunità di dire che non torneremo indietro. Miglioreremo. E cosa dovremo fare? Penso, sai, almeno a Beaverton dobbiamo guardare cosa abbiamo fatto e cosa ha funzionato.

8:41

Allora non torniamo indietro.

8:42

Dobbiamo andare avanti in qualcosa di nuovo, ed è, è al tuo punto di essere pronto, e il punto di Rob, non sappiamo se una variante è, ci spingerà di nuovo in remoto, e, sai, il cielo spera di no. Ma dobbiamo essere pronti per questo. Ma essere pronti non significa tornare indietro. Significa andare avanti in qualcosa che prenda l'apprendimento, prenda ciò che abbiamo fatto in modo così dinamico e ben preparato e lo combini con ciò che abbiamo imparato durante la pandemia per creare qualcosa di nuovo.

8:11

RS:

Bene, e dobbiamo renderci conto... Oh, vai avanti Rob...

9:14

RC:

Oh, vai avanti, Stacy.

9:16

RS:

… che abbiamo abbiamo cambiato il volto dell'istruzione e quello che era.

9:20

Quando diciamo di tornare alla normalità, non è normale che fosse perché abbiamo le parti interessate di cui abbiamo sempre parlato facevano parte dell'istruzione prima di questa pandemia. Quelle persone sono diventate veramente investite. I genitori sono stati portati in classe ora. Entrarono a far parte dell'educazione. I nostri genitori sanno di più sui nostri standard e programmi di studio che insegniamo ora di quanto non abbiano mai fatto in passato, non lo lasceranno andare. Quindi, dobbiamo prendere quel coinvolgimento che abbiamo avuto da loro e portarlo avanti, tutte queste cose nuove che abbiamo imparato, anche se, ve lo dirò, ho studiato per 21 anni. La tecnologia ha il mio cuore e ho sempre voluto che gli insegnanti fossero così fantastici.

9:57

Sai, solo i credenti nella tecnologia e l'usano e abbiamo trovato alcune soluzioni davvero fantastiche per cose che forse non ho ottenuto prima, ma la pandemia lo ha un po' forzato. Portiamo avanti queste cose per noi. Impariamo, e ho ricevuto così tanti commenti, quindi continuerò a farlo. Manterremo l'abbonamento a questo X, Y, Z in modo che possiamo, sai, farlo? E sì, lo siamo. Perché ha fatto la differenza in quello che facevi in classe, e ti darò gli strumenti per essere il migliore. Quindi, voglio dire, Steven ci ha colpito, e torneremo indietro, ma non torneremo a quello che era, torneremo ad avere i nostri figli davanti a noi e a fare tutte queste altre cose con loro mentre sono davanti a noi.

10:34

AB:

Parliamo ancora un po' degli insegnanti, Stacy. So che hai parlato di differenziazione e so che è una delle cose più importanti in mente mentre ti prepari per il prossimo anno perché ora gli insegnanti sono pronti, stanno usando strumenti, puoi davvero portarlo al livello successivo. Parla di più su come sembra davvero.

10:50

RS:

Quindi, i nostri insegnanti ora lo hanno fatto e ve lo dirò, abbiamo chiamato molto l'anno scorso. Quando la pandemia ha colpito, tutti quelli che avevano un qualsiasi tipo di software nulla, era il selvaggio, selvaggio West, "qui prova questo, prova, questo, prova quello", OK? Quindi, avevamo un milione di diversi software che stavamo usando e provando e forse si allineava o non si allineava con il curriculum.

11:10

Siamo tipo, "resisti, voi tutti". I bambini dovranno imparare a usarlo senza di voi per guidare loro e i loro genitori, che, per non dire che i genitori non sono esperti di tecnologia, ma non Non so come usare i pezzi di software che potremmo usare in classe nel modo in cui lo fanno i bambini.

11:24

E così, abbiamo chiamato e detto, OK, questi sono i pezzi che integreremo a quello che abbiamo fatto di persona e resteremo in qualche modo a quel nucleo. Bene, ora che abbiamo attraversato la pandemia e saremo al punto in cui possiamo essere lì per assistere. E non dobbiamo fare affidamento tanto sulla conoscenza dei genitori di quel software, possiamo andare, OK, vogliamo tenerlo? O vogliamo ampliare i nostri orizzonti e guardare a qualcosa che ci aiuterà e abbiamo apportato alcune modifiche.

11:49

Abbiamo apportato un cambiamento molto drastico e probabilmente siamo stati gli unici negli Stati Uniti ad averlo fatto l'anno scorso durante la pandemia, ma in realtà siamo passati a un modello di Chromebook 2 a 1.

11:57

Avevamo un Chromebook per i bambini a casa. Avevamo un Chromebook per la scuola, quindi quello, non avevamo i germi di trasferimento, la nostra rottura si è ridotta a nulla perché non venivano trasportati, ma dovevo davvero fare affidamento su Relay [Lightspeed Filter] e Alert in la nostra classe per aiutarmi a monitorare, mantenere la sicurezza, di avere quei dispositivi in entrambi i luoghi. Quando è stato rilasciato il Parent Portal, i genitori hanno detto "oh, grazie. Posso tagliare YouTube se voglio, per i miei figli su questi!” E così, è diventata questa collaborazione perché ci sono alcuni genitori che non vogliono che i loro figli siano sempre connessi, ma dirò, no, ho bisogno che tengano questo Chromebook lì. Quindi, siamo stati noi, gli insegnanti ei genitori a lavorare insieme per assicurarci di avere l'attrezzatura corretta, i programmi corretti da usare. E continueremo a farlo.

12:43

Abbiamo un incontro programmato con i genitori per dire, cosa hai visto con i tuoi figli come utile nel doposcuola che ti avrebbe aiutato con i compiti l'anno prossimo se ne avessimo bisogno? e hai quelle conversazioni? Ecco a che punto siamo con i nostri insegnanti e genitori in questo momento.

12:59

AB:

Quel coinvolgimento dei genitori. Hai anche ragione, è fondamentale numero uno. Ed è a un punto culminante in questo momento.

13:06

Come se vedessero cosa sta succedendo in un modo mai visto prima, Steven. I miei figli vanno entrambi al distretto della Beaverton School, quindi posso vedere la comunicazione, la tecnologia e gli strumenti, le e-mail dei genitori, tutto ciò che state facendo.

13:20

Parla di come, come è cambiata la tua comunicazione e il coinvolgimento dei genitori come parti interessate e cosa ha funzionato davvero per te lì.

13:28

SL:

Sì, penso, Stacy, tutto l'altro punto sollevato da Stacy, era fondamentale.

13:33

Sai, tutto è cambiato lo scorso marzo per noi, perché a marzo, a metà marzo, il governatore ha chiuso le scuole e avevamo meno di 24 ore per spostare 40.000 studenti a distanza e 5000 cose.

13:47

E così, i genitori sono diventati il preside della loro scuola di casa, la scuola nella loro casa, e sono diventati il bidello, e sono diventati l'insegnante e l'assistente dell'insegnante. E al fianco dei docenti che insegnano a distanza.

14:00

E così, l'impegno dei genitori è cambiato in meglio, perché doveva.

14:08

Perché i genitori ora hanno visto cosa stavano facendo i loro studenti, invece di mandarli a scuola e poi sentirne parlare più tardi forse.

14:17

E così, il loro impegno è diventato immediato e costante, e, e, E tutti stavano attraversando un trauma associato alla pandemia, giusto? Eravamo tutti in Oregon, ci era stato detto di rimanere nelle nostre case, e quindi quello era il contesto per questo.

14:33

E penso che per noi, quello che abbiamo visto, ancora una volta, rispecchiando Stacy, abbiamo visto un'esplosione di strumenti tecnologici e, allo stesso tempo, i genitori si erano molto coinvolti e quella combinazione ha causato molta confusione. E quindi, cosa, cosa ha significato per noi è che vogliamo nutrire quel coinvolgimento dei genitori. Vogliamo rimuovere i punti di confusione.

14:55

E ci ha costretto, credo, a prendere decisioni importanti e a discutere di governance. Non abbiamo mai parlato di governance del software prima, e ora abbiamo un gruppo che si occupa di governo del software composto da educatori e tecnologi.

15:09

Quindi, quello che siamo in grado di fare, quindi, è prendere quell'universo di app, ridurlo a quelle più in linea con il curriculum, controllate per la privacy.

15:18

E poi, possiamo coinvolgere i genitori, non su 100 app diverse, ma possiamo dire che qui ci sono quelle con cui devi lavorare e ti forniremo un po' di supporto.

15:27

Quel supporto sembrava un helpdesk per studenti che è stato attivato in cinque giorni: ideato, implementato in cinque giorni ed è stato un incubo, giusto? I genitori hanno aspettato due ore per una telefonata per noi ma abbiamo dovuto farlo la pandemia ci ha fatto, ripensare a ciò che era possibile.

15:46

E penso che abbia fatto lo stesso per i genitori in quanto ha fornito loro l'opportunità di vedere cosa stava succedendo con i loro studenti e imparare in modi che non avevano mai visto prima.

15:56

AB:

Bene, e penso che per molti studenti e per molte famiglie in tutto il mondo, questo sia diventato il primo dispositivo a casa per lo studente.

16:08

Quindi i genitori non sapevano come controllarne l'uso, come assicurarsi che i bambini stessero ancora dormendo o che non fossero su YouTube 24 ore al giorno, come ha detto Stacy, quel genere di cose.

16:20

Quindi, stai insegnando ai genitori insieme agli studenti in molti modi e li abilita.

16:28

RS:

Al punto, ho creato un sito Web specifico per i genitori e ho insegnato loro come utilizzare ogni parte di un Chromebook e ogni pezzo di software che avevamo, abbiamo screencast, più video di tutorial How-To che sono disponibili nella nostra OCS Parent Academy . E ottiene successi, ottiene successi in tutto il mondo, perché sta mostrando a tutti come usarlo. È fantastico per gli insegnanti, è fantastico per gli studenti, ma i genitori sono quelli che avevano bisogno di quell'ascensore perché non avevano fatto parte di quella parte dell'educazione dei loro figli in passato. Ed è stato divertente, perché quando abbiamo rispedito a casa i Chromebook per la prima volta, quando è avvenuta la chiusura originale di marzo, stavano chiamando "Come faccio, come faccio a farli registrare?" Non vuoi semplicemente consegnare loro il dispositivo per accedere. Sanno come farlo. Erano i genitori che si sentivano molto a disagio nel voler sapere come farlo, per assicurarsi che i loro figli lo stessero facendo bene.

17:16

Quindi, abbiamo avuto quest'altra opportunità del PD di crescere da noi ora, dando uno sviluppo professionale ai genitori, per essere in grado di essere quel partner laterale in questa impresa.

17:25

AB:

Annie, in che modo questo corrisponde al tipo di tendenze che state vedendo in AWS in termini di strumenti e tecnologia?

17:32

AC:

Sì, è simile, giusto. Direi quello che stiamo vedendo dopo. Giusto. E abbiamo parlato dell'agilità e dell'essere agili e quindi dell'essere parte della cultura. Giusto. E quel cambiamento culturale, penso, è un pezzo davvero importante dell'anno passato, ma c'è quel pezzo ora di come lo fai su larga scala? Come si fa a renderlo più resistente, giusto? E anche come genitore, come se l'asticella si alzasse. Giusto, o. Si. Quello è buono. Lo alzeremo, perché inizierà, volevamo solo andare avanti. È come un triage per iniziare a usarlo, ma le aspettative dei genitori, così come degli studenti, sono che "ok, lo fai da un anno, dovremmo fare un po' meglio, o dovremmo avere aspettative migliori su cosa ci si aspetta da me.' Quindi, questo è un po' quello che stiamo vedendo.

18:16

E al punto, adoro quello che Steven ha fatto all'helpdesk. Molte più discussioni sulla comunicazione ottimale ed efficace, tipo, sono un genitore di tre bambini. Quindi, avevano, cosa? sei insegnanti, forse sette, giusto? Per tre volte, come squadra, con una B, ricevevo 18 email al giorno. Ad esempio, non succederà, e non è una pratica efficace, sappiamo tutti che doveva essere fatto, ma come si fa, qual è il modo giusto e giusto per comunicare con gli insegnanti o con cui il genitore deve comunicare la scuola, e come dovrebbe, dovrebbe essere? E penso che sia davvero una bella conversazione. Oggi abbiamo molti più strumenti. Ho detto ai miei figli, tipo, quando.

18:59

Ai tempi in cui avevamo giorni di neve, e tipo, riceviamo come una telefonata, come se il telefono squillasse, giusto? il telefono ha squillato tipo le sei del mattino e ti diremo che è successo qualcosa del genere così lontano, molto lontano da quello. E ci sono modi davvero efficaci per coinvolgere e notificare. Sono due cose diverse, ad esempio, cos'è la comunicazione, la comunicazione è solo una notifica? Oppure è una conversazione e poi scegliere la migliore tecnologia per cui potrebbero soddisfare tale esigenza, per il pubblico. Quindi, questo è il tipo di conversazioni che stiamo avendo.

19:30

AB:

Sì, ho sicuramente visto quella transizione che hai descritto dal triage. Fai funzionare qualcosa come i primi 30 giorni, giusto Per, ok, cosa c'è di intelligente qui? Come ci standardizziamo?

19:42

Come scegliamo tutte quelle decisioni difficili?

19:46

Steven, e lo so, hai molta esperienza nell'analisi di quegli strumenti e nella determinazione del budget tecnico in base all'utilizzo e all'allineamento con il curriculum. Parla un po' di come è andata, dalla valutazione di troppi strumenti alla decisione di cosa ha davvero senso e cosa funziona.

20:05

SL:

Si. E sento che se avere un moderatore, essere un genitore nel tuo distretto, mette un ulteriore livello di pressione. Lo dico solo da oratore, perché Amy, mi chiamerai se sbaglio qualcosa, quindi...

20:17

Quindi, mi sento un po' a disagio, ma, comunque, sì, sappi, per noi, cercare di ridurre l'universo è stata una sfida. Ma, sai, avevamo degli ottimi strumenti che abbiamo analizzato, perché i dati passano attraverso i nostri sistemi, in particolare un sistema di filtraggio. Sai, che possiamo guardare chi sta usando cosa e quanto spesso viene usato? E a volte abbiamo duplicazioni, 2 o 3 prodotti diversi che vengono utilizzati dagli insegnanti. E dobbiamo resistere all'assunto che, beh, gli insegnanti erano lì fuori, era il selvaggio West, e ognuno stava facendo le proprie cose.

20:55

Stavano cercando di risolvere i problemi e, in molti casi, non sapevano quali risorse avessimo.

21:02

E così, hanno dovuto spendere dei cicli per indagare. Ok, come farò a coinvolgere questo studente nella lettura, forse non sapendo che abbiamo quel contratto. E abbiamo uno standard, e abbiamo lo sviluppo professionale e le risorse già create.

21:17

Quindi, sai, perché, per noi, il problema era uno, tipo di ottenere i dati, per vedere com'era l'universo, e poi è diventato, OK, ora, come possiamo raggiungere gli insegnanti che sono, oh, viene chiesto di fare qualcosa che non hanno mai fatto prima, e sono sopraffatti, e dicono, OK, ti aiuteremo, ma questo aiuta, in questo aiuto, ci vogliono alcuni cicli per farlo.

21:40

E così, ridurremo l'universo, ma vi renderemo anche più facile ottenere gli strumenti di cui avete bisogno. E questa è stata una sfida per noi. E l'abbiamo sentito dai nostri genitori in primavera, quando abbiamo intervistato i nostri genitori. Hanno visto che la loro preoccupazione numero uno era che tu avessi... Annie l'ha detto perfettamente, tipo, ci stai travolgendo, siamo già compromessi a causa della pandemia...

22:04

Devi renderlo più facile in modo che possiamo rimanere coinvolti e supportare i nostri figli.

22:09

AB:

Sai, mentre parlavi lì, Steven, ho appena realizzato che il mio ultimo evento pre-pandemia è stato un consiglio consultivo che abbiamo tenuto qui a Portland, dove sono venute un paio di altre persone del tuo distretto.

22:21

E abbiamo parlato di due cose che sembravano davvero potenti qui: una hanno parlato dei rapporti dei genitori che uscivano attraverso il filtro Lightspeed.

22:29

E ho detto, ehi, non li sto capendo, parlando di chiamarti fuori. Ed erano in una fase pilota e poi solo,

22:37

Un po' fortuito che fossero in questo pilot che poi è stato in grado di espandersi a tutti i genitori.

22:43

È stata la stessa cosa con lo strumento Lightspeed Analytics.

22:46

Stavano iniziando a guardarlo e ad analizzare, tipo, cosa viene usato?

22:51

E poi diventa davvero fondamentale all'improvviso quando, quando consolidi gli strumenti e crei le migliori pratiche e tutte quelle linee guida

SL:
Sì, il pe-, sai, l'ho chiamato la, la nostra realtà è stata ripristinata durante la pandemia.

23:05

Quindi, cose che abbiamo dovuto fare, per sottrarci ai vincoli dell'impossibilità di tempo perché la pandemia ci ha costretto a fare cose che avremmo pensato fossero impossibili, sai? E quello che penso sia un grande apprendimento da quest'ultimo anno, è che a volte i vincoli che poniamo su ciò che possiamo fare, o che altri possono fare, sono artificiali. E dobbiamo essere in grado di spingere e realizzare che, sai, abbiamo fatto l'impossibile per non essere scritto in giro per la nazione.

23:36

I reparti IT, in particolare, hanno fatto l'impossibile lo scorso anno. Ora, non è sostenibile.

25:42

Ma, in molti casi, ma, ma dovrebbe essere una lezione su cui riflettere.

23:47

Sai, abbiamo lanciato quello strumento e, e anche i nostri fornitori lo hanno fatto perché siamo venuti da te e abbiamo detto "abbiamo bisogno di aiuto" e i fornitori si sono avvicinati e hanno detto: "OK, lo scopriremo" e forse svilupperemo un prodotto su una linea temporale che non abbiamo mai fatto prima.

24:01

Quindi, penso che per me sia stato, ripenso allo scorso anno, questa è una lezione che dobbiamo tirare avanti, non per creare un ciclo insostenibile, ma realizzare, a volte, che siamo vincolati dal nostro pensiero su ciò che può fare, e questo è un limite per noi.

24:19

E non ci permette di esplorare qualcosa che forse dovremmo.

24:23

AB:

Pensi solo al passaggio a 1 a 1 con i dispositivi e 16 mesi fa, eravamo 15 anni in quel cambiamento dicendo, ci sono rimasti 10 anni alla fine, giusto, e poi saremo lì. E poi, pensando a cosa è successo e quanti distretti ci sono arrivati nell'ultimo anno per quella necessità, no?

24:45

Mi piacerebbe, mi piacerebbe sapere da te che aspetto ha il ritorno a scuola. Cosa farai con quei dispositivi nelle aule?

24:54

Come cambia? Stacy, puoi andare avanti e andare per primo.

24:58

RS:

Quindi, con noi, um, lo faremo ancora, il motivo per cui siamo passati al modello totale uno l'anno scorso è perché quello che tenevamo 70% dei nostri studenti era tornato in classe. Ma abbiamo le quarantene.

25:09

Quindi, sapevamo che avrebbero rimbalzato dentro e fuori e vogliamo assicurarci che avessero sempre un dispositivo a casa ogni volta che ne avevano bisogno. Bene, abbiamo deciso di non utilizzare quei dispositivi quest'estate. Li lasciamo lì. L'anno prossimo. Consentiremo loro di usare quelle e tutte le lezioni, e ti dirò, molti distretti scolastici sono passati e hanno acquistato un qualche tipo di programma oggi. Come i contenuti online.

25:30

Noi non abbiamo fatto. I nostri insegnanti erano molto determinati. Il tipo di istruzione in cui eravamo molto investigativi e le nostre istruzioni di matematica molto dettagliate e guidate nelle nostre istruzioni di lettura. E così, lo proponiamo ai nostri insegnanti di, Ehi, possiamo o tramite il programma XYZ qui, e farlo consegnare le lezioni, e poi dovrai supportare quelle lezioni nel modo in cui vengono consegnate. Oppure, se vuoi impegnarti, puoi creare tutti i nostri contenuti, alla maniera di Opelika, ed è quello che hanno scelto di fare. Quindi, abbiamo letteralmente un archivio di lezioni per ogni livello, K-5, e poi abbiamo una piattaforma online per 6-12, perché la legge dell'Alabama ci impone di offrire un'opzione virtuale migliorata dal 2014, per i nostri bambini.

2611

Quindi, tutte quelle lezioni che abbiamo creato in K-5, che erano elementi costitutivi molto grandi di cui abbiamo bisogno per far sì che i bambini abbiano successo durante tutta la loro carriera educativa.

26:21

Useremo queste lezioni per le istruzioni di livello 2 e livello 3. Quindi, se ho uno studente che sta lottando, che non è in classe, diciamo che è un bambino di quarta elementare, posso tornare a quelle grandi lezioni, assegnarle e poi, quando sono a casa, posso lavorare su alcuni di quell'istruzione di livello 2 con i loro genitori. Inizia a riportarli a livello di classe.

26:39

Coinvolgeremo tutte le parti interessate che sono ancora coinvolte e le useremo per aumentare le nostre capacità.

26:48

AB:

Allora torniamo alla differenziazione, giusto?

26:50

Come se i dispositivi fossero davvero tanti, che ne dici di voi ragazzi, Steven, qual è il posto dei dispositivi nel ritorno a scuola l'anno prossimo?

27:00

SL:

Sì, siamo, sai, sono così geloso di Stacy. Voglio dire 2 a 1, non l'ho mai sentito, è fantastico.

27:09

Penso che siamo tipo, sai, siamo stati molto fortunati. I nostri elettori hanno approvato un vincolo e questo ci ha permesso di trasformare l'impatto della tecnologia sull'apprendimento. Ed era nel 2014. Quindi, eravamo 1 a 1, 6-12 da portare a casa per cinque anni.

27:22

E elementare, eravamo 2 a 1, 3 a 1, a seconda del livello scolastico e quelli erano in carte e quindi dovevamo metterli rapidamente nelle mani dei nostri figli e poi ottenere dispositivi per compensare la differenza. E così, siamo andati al tuo punto, Amy, siamo andati a 1 a 1 durante la notte ed è stato solo che siamo stati così fortunati. Avevamo alcuni dispositivi che potevamo rimettere in servizio e a cascata. In modo che siano più appropriati per ogni livello e per i compiti. Ma siamo in un 1 a 1 fino ad ora, cosa?

27:54

Ad esempio, perché abbiamo usato e c'erano dei grandi soldi federali che sono venuti per sostenere la pandemia e i sistemi scolastici lo usano.

28:04

Non sono soldi permanenti e quindi ora abbiamo impostato questa realtà dei nostri studenti hanno dispositivi.

28:10

Stanno imparando sempre e ovunque, um, e c'è che, per continuare, devono essere rinnovati gli investimenti. E quindi, dobbiamo capire, tipo, che aspetto avrà nel futuro? E deve essere collegato, ovviamente, al curriculum e alle sue decisioni sull'istruzione per supportarlo. Quindi siamo, siamo molto fortunati in quanto siamo stati in grado, come molti sistemi scolastici, di portare a termine quel lavoro, e stiamo pensando intensamente a come sarà il futuro? Sai, il nostro prossimo legame continuerà il nostro attuale livello di investimento con la tecnologia? È, deve essere 1 a 1?

28:49

Quali sono i pro e i contro? Sai, manderai un dispositivo da 400 dollari a casa con un bambino dell'asilo?

28:55

E poi la tua comunità sa che i nostri bambini trasporteranno attrezzature molto costose.

29:01

Quindi, c'è molto da disfare che riguarda la sicurezza, l'insegnamento e l'apprendimento, ovviamente, la tecnologia, ma quelli, uh, penso che saranno una cosa interessante da tenere d'occhio per i sistemi scolastici di tutto il paese nel prossimo anno .

29:14

AB:

Penso, 1 a 1, fino ad ora, cosa? Quale dovrebbe essere il titolo del nostro prossimo evento webinar?

29:20

Hai menzionato la sicurezza lì, Steven, e la sicurezza, il filtraggio di sicurezza, che è davvero al centro di molto di ciò che fa Lightspeed.

29:28

Voglio approfondire un po', Stacy, tu e io abbiamo chiacchierato poco più di un anno fa.

29:35

E una delle cose che hai detto è stata, grazie al cielo, abbiamo Lightspeed, il nostro filtraggio basato su cloud e il monitoraggio, perché questi ragazzi sono un po' in crisi.

31:45

E dobbiamo aiutarli. Parla, parla ancora un po' di questo e di come si è evoluto dall'anno scorso.

29:54

RS:

Lo sai,

29:54

L'ho detto allora e lo dirò ora, se non l'avessimo fatto, abbiamo il relè [filtro Lightspeed] Non farei l'apprendimento virtuale, perché devi proteggere ciò che hai mandato a casa a queste famiglie. Voglio dire, è solo una mia convinzione personale. Che se fornisco il dispositivo, se fornisco dove stanno andando su Internet, allora devo assicurarmi che stiano al sicuro e al sicuro. Perché sono pezzi spaventosi là fuori su Internet di cui dobbiamo mettere in guardia i nostri figli ogni giorno. Quindi, non riesco nemmeno a ricordare, sono passati alcuni anni da quando abbiamo cambiato da Rocket a Relay, ma chiunque abbia iniziato quella conversazione, ho avuto la lungimiranza di farlo, grazie che eri nella mia vita che me l'ha fatto fare perché ho visto molti dei miei colleghi lottare, perché non ero passato a quel filtro basato su cloud. E quindi ora non importa quale dispositivo do loro, purché siano collegati al loro account, stia collegando quel filtro lì e so che i miei figli stanno al sicuro e al sicuro. E sai, durante la pandemia e ne abbiamo parlato con Rob circa un mese fa in un webinar...

30:44

Non solo abbiamo visto i nostri figli, ma abbiamo visto anche i nostri genitori, sai. I genitori usano questi dispositivi anche quando sono a casa e noi guardiamo i genitori e diciamo che stavano cercando lavoro o che stavano avendo problemi e grazie a ciò che potevamo leggere da quei filtri, possiamo aiutare il supporto tutta la famiglia, abbiamo sostenuto l'apprendimento socio-emotivo durante tutto questo.

30:03

Abbiamo sostenuto le esigenze alimentari, le esigenze lavorative, lo chiami, lo abbiamo visto incontrare lì e cose che non avevamo visto prima della pandemia.

31:13

E quindi, voglio dire, non posso dire abbastanza quanto sono grato per questo pezzo di tecnologia in atto, e cosa ci permette di fare, per renderlo dove posso dormire la notte, sapendo che questo è là fuori, e che è un modo in cui posso aiutare e sostenere la famiglia nel suo insieme che abbiamo.

31:29

AB:

E pensando a te, che sei 2 a 1, quell'idea degli studenti che accedono a un Chromebook a casa e a uno diverso a scuola, e qualunque cosa ci sia nel mezzo, ottieni ancora questa visione olistica, perché si basa sullo studente, la nuvola, tutto questo.

31:45

RS:

E lo rende così facile da navigare.

AB:

Si.

31:49

Che ne dici di voi ragazzi, Steven? Com'è stato, com'è stato importante?

32:52

SL:

Sì, sai, è interessante, ho parlato prima. Sto solo guardando la diapositiva qui, sai, con Lightspeed, ovviamente, AWS e CoSN, e mi sono appena reso conto di aver parlato prima di quanto fossero importanti per noi quelle relazioni con i partner. E.

32:06

Sai, ad esempio, abbiamo dovuto sollevare per spostare un programma CTE in remoto e, sai, abbiamo lavorato con AWS e noi, l'abbiamo implementato in giorni, di nuovo, invece di mesi, giusto. Perché le realtà sono state ripristinate.

32:20

Ma, sai, e quindi, siamo davvero grati che CoSN

32:23

ci ha fornito un sacco di risorse e conoscenze, in modo che noi, non ce la facessimo da soli, e siamo in grado di sfruttare la nostra comunità. Quindi, si tratta davvero di quella comunità e dei nostri partner, e per Lightspeed, sai, parte del lavoro che abbiamo fatto proprio come ha detto Stacy, noi sosteniamo le famiglie. E dovevamo rendercene conto. E quelle famiglie, ancora una volta, per insegnare, i genitori, stanno cercando di sostenere i loro studenti a cui viene detto, devi stare dentro. Il tuo apprendimento è su uno schermo, forse sei solo intrattenimento, ora è sullo schermo.

32:57

E abbiamo affrontato cose come, sai, la dipendenza dalla tecnologia con i genitori, e abbiamo detto, non riesco a far uscire il mio studente.

33:03

E, sai, avere la capacità di, e pensare davvero grazie a Lightspeed per questo, avere la capacità di dare ai genitori, quella capacità di dire, OK, i dispositivi in casa ...

33:15

Ma, dopo le otto di sera, no, non lo è, non lo useremo.

33:20

Perché abbiamo bisogno di te per andare a giocare e abbiamo bisogno che tu riposi, penso che sia stato un grande aiuto per la socialità e la sicurezza dei nostri studenti. Perché sai, non vuoi, in particolare forse un giovane, passare tutto il suo tempo su quello schermo. Volevi farli per essere in grado di imparare come usarlo in modo appropriato. E quindi apprezzo davvero che The Parent Reports, l'abbiamo implementato anche durante la pandemia. Ciò ha dato ai genitori una visibilità come non avevano mai avuto prima di poter vedere cosa stanno facendo i loro studenti e supportarli. E devo dirti che, quando l'abbiamo implementato, c'erano alcune preoccupazioni riguardo, sai, dovevamo avere conversazioni con un consulente legale, e con l'insegnamento e l'apprendimento. E con il nostro team in giro, questo sarà un problema per i genitori e per gli studenti, ed è, ci sono sfide e implementarlo?

34:14

E noi, siamo andati, siamo andati avanti e l'abbiamo implementato, perché è un'informazione che i genitori dovrebbero avere.

34:21

E la risposta è stata straordinariamente positiva.

34:24

Direi 100% positivo dai genitori che dicono "grazie per averci fornito lo strumento per aiutare i nostri figli".

34:32

Quindi, questo è davvero eccitante, che nel mezzo di questa crisi in cui eravamo tutti, l'innovazione stava accadendo, e stava accadendo perché dovevamo, abbiamo dovuto ripensare a tutto ciò che abbiamo fatto.

34:45

Quindi, grazie, e lo sai

34:46

Ed è davvero quella partnership con cui abbiamo, con i nostri partner fornitori, che lo rende possibile.

34:53

AB:

I tuoi commenti lì su, sai, ci sono sfide. Ci sono cose a cui dobbiamo pensare? Sorgerà altre domande?

34:59

Tutto ciò, mi fa pensare, anche al nostro lancio al Lightspeed del monitoraggio della sicurezza degli avvisi e della revisione umana per accompagnarlo. Tipo, è difficile? Sì, è un'informazione spaventosa, sì. Dobbiamo farlo arrivare alle persone giuste? Come sì, assolutamente. Come se valesse la pena fare le cose difficili.

35:21

Rob, prima Rob e poi voglio parlarne un po' con Stacy.

35:24

Dimmi come stai lavorando con i distretti su questo e come cavolo la crisi di salute mentale che c'era prima, ma la pandemia esacerbata per molti studenti, ha reso questo così importante.

35:39

RC:

Sì, voglio dire, sai, abbiamo perso quel legame con i bambini, giusto?

35:44

Non andavano più in classe e, e avendo questo, sai, faccia a faccia solo vista dagli insegnanti.

35:52

Gli insegnanti, sai, erano separati attraverso lo schermo, attraverso la tecnologia e semplicemente non ottieni la stessa vista. E, sai, abbiamo ruotato e implementato alcune cose molto rapidamente per sapere rispondere, alla comunità. E Alert è uno di quelli, noi, sai, abbiamo preso uno strumento che avevamo e lo abbiamo ampliato notevolmente. E, e, aiutare le scuole a soddisfare questa esigenza.

36:17

E, sai, quello che stiamo vedendo è che quando lo sappiamo da molto tempo, quando gli studenti interagiscono, loro, sono sul dispositivo della scuola, sono accesi il dispositivo personale, è, è una transizione senza soluzione di continuità per loro.

36:32

Loro, non fanno davvero differenza tra i due e, e penso che sia buono da questo punto di vista, perché ci dà quella capacità di avere uno strumento che può monitorarlo e avere uno strumento che può raggiungere, per le persone e chiedere aiuto.

36:47

E, sai, è per me, una delle cose più, sai, eccitanti nel mio lavoro è sapere che siamo là fuori ad aiutare, aiutare gli studenti e aiutare le scuole a tenerli al sicuro.

36:56

Quindi, sai, ci siamo spostati e siamo passati da uno strumento che era, no, davvero focalizzato su alcune cose, l'abbiamo ampliato, aggiunto la componente di revisione umana, perché, sai, le scuole sono, sono sopraffatte, giusto? E questo è stato uno dei grandi feedback. “Questo è fantastico, ma abbiamo così tante cose in corso. Non abbiamo nemmeno persone che lo monitorino". Quindi, abbiamo dovuto, abbiamo dovuto cambiare e capire, OK, come possiamo farlo? Come possiamo portarlo dentro? E, sai, Steven e Stacy, ho preso appunti qui. Ma continuano a dire tutto quello che voglio dire, il che è fantastico.

37:29

Ma, sai, anche noi abbiamo dovuto rispondere e abbiamo dovuto ripristinare la nostra norma. E, sai, cos'è, cosa pensiamo? Quanto tempo ci vuole per lanciare un prodotto che è disposto a mettere fuori servizio?

37:42

Sai, anche noi abbiamo dovuto spostare su queste cose, ed è una partnership.

37:46

e, e, io, sai, ho avuto molte conversazioni, sai, Stacy e Steve durante tutto questo. e molti altri clienti. E, ed è, è attraverso quello. E sentire ciò di cui abbiamo bisogno e come possiamo adattarci?

37:57

È stato davvero fondamentale.

37:58

Ma, sì, dal punto di vista dell'allerta, la perdita dell'interazione quotidiana, come possiamo soddisfare questo bisogno?

38:06

E questo è stato davvero uno strumento importante e uno, uno, sono piuttosto orgoglioso che siamo stati in grado di espanderci nel corso di quest'anno.

38:14

AB:

E, sai, tu, perdi così tanto contesto passando dal passare davanti a qualcuno nel corridoio, chattare in classe all'essere su Zoom, o, o Team, o video.

38:26

Ma ci sono anche molti studenti che spengono i video, sia perché la loro connessione Internet non è abbastanza buona, sia perché ovunque si trovino in casa, troppe persone, tutte queste cose diverse.

38:37

Quindi, non hai alcuna visuale, e hai bisogno di questi modi per scoprire come sta questo ragazzo, come diceva Stacy.

38:45

Allora, parlane un po', Stacy. So che state facendo molto per la salute sociale emotiva.

38:52

RS:

Sì, e mi ha davvero sorpreso. E devo dire, sono stato il direttore tecnico per otto anni ormai per Opelika, e questo è stato il primo anno che ho avuto di nuovo. Attiva l'allarme su uno studente, giovane come me, guarda l'autolesionismo.

39:06

E quando il mio primo avviso è arrivato su un secondo selezionatore che letteralmente, stava scrivendo un documento Google, ma voleva morire.

39:12

Ero come, come se il mio cuore fosse affondato, ho dei figli miei, e mi ha quasi spezzato. È una statistica molto triste. Ma hanno detto che le segnalazioni di abusi sui minori quest'anno in realtà sono diminuite. E il motivo per cui sono andati giù non capisce che i bambini non erano una scuola per gli insegnanti per vedere che stava succedendo.

39:27

E così, abbiamo dovuto guardarlo in questi modi nascosti, e i bambini lo faranno, rilasceranno e la tecnologia. Rilasceranno tramite le ricerche su Google che fanno. Rilasceranno tramite le chat nei videogiochi a cui giocano. Il rilascio all'interno di un documento Google, perché non credo che nessuno stia guardando, tipo, non posso dirti quante volte chiamo un liceale, e ai loro occhi diventa così grande quando si sono resi conto che ho appena visto un e -mail che hanno inviato al loro amico.

39:48

E stanno andando, oh, amico, è come se sì, stavamo cercando di tenerti al sicuro con questo essere un insegnante di classe prima che diventassi direttore della tecnologia.

39:57

Sfortunatamente, non avevo uno studente che si è suicidato e uno dei voti che ho fatto quando sono entrato in questo ruolo è stato quello di assicurarmi di poter proteggere i miei figli e vegliare su di loro dentro e fuori dalle loro vite. Voglio dire, dico ai ragazzi quando insegnavo in classe, mi prenderò cura di te quando sarai qui con me, e imparerò tutto quello che fai nei fine settimana e parleremo se vuoi io o no, indovina un po', qui c'è Mama Royster. Sai, mi occupo di questo ruolo, non sono il normale tecnico che incontri per strada. Prendo tutto molto sul personale, e quindi sono diventato diligente, tipo, non dormo, guardo costantemente la mia posta elettronica e rimango connesso, solo perché credo di dover essere sicuro di tenere i 4700 bambini e sono responsabile della sicurezza. E i miei insegnanti, molti distretti non attivano, avvisano e non accendono cose per i loro account di insegnanti, ma io lo faccio perché hanno bisogno di supporto e aiuto proprio come gli altri e abbiamo avuto alcune conversazioni con alcuni e abbiamo avuto, sai, hanno bisogno di crollare e piangere ogni tanto e vedere che lo stanno facendo in una e-mail e io vado solo ad avere una buona conversazione amichevole con loro, li aiuta.

40:54

E sono tipo, grazie! Ne avevo bisogno. Avevo solo bisogno di quello. E io sono tipo, lo facciamo tutti. È stato un anno difficile. Ci siamo passati tutti.

41:01

E così, quando introducete l'elemento umano, e io dico, 'Non posso davvero preoccuparmi di controllare la mia posta elettronica.

41:06

Ma se è qualcosa di brutto, qualcuno mi chiamerà, il tipo di cosa era, era incredibile.

41:11

Quindi, vedere quell'input, vedere quel passo avanti a tuo nome ci ha davvero aiutato. Perché nel mio ruolo, è mio dovere, e farò tutto il possibile per assicurarmi di osservare quello che stanno facendo questi ragazzi e che stiano al sicuro laggiù, e che non si nascondano

41:26

Piccoli problemi che dobbiamo portare all'attenzione delle autorità o delle risorse umane in un momento.

41:31

Abbiamo avuto, sai, dove siamo situati in Alabama erano su una grande interstatale. E i rapimenti di bambini e il traffico sessuale sono qualcosa che dobbiamo affrontare. Abbiamo ricevuto un avviso, che in realtà ha fermato uno di quelli in corso prima. È strabiliante sedersi e pensare a ciò che dobbiamo vedere giorno per giorno. E ci sono molte cose, e Steven lo confermerà, delle cose di cui non parliamo che teniamo in un certo senso internamente e non le condividiamo. Che il brutto che c'è là fuori, che dobbiamo combattere.

41:59

Ma è perché abbiamo aziende che mettono le cose là fuori per lavorare con questa tecnologia, per aiutarci a vedere questo, questo aspetto nascosto di essa, è una parte necessaria di essa.

42:13

AB:

Wow! c'era un sacco di roba potente lì dentro, Stacy

42:17

Penso che, voglio dire, so che lo sono molte scuole e team tecnologici, consulenti, insegnanti, tutti stanno mettendo tutto ciò che hanno per far funzionare gli ultimi 15 mesi, e poi, prendere le cose che abbiamo imparato da esso.

42:34

Ci vuole un villaggio, giusto? Sono i genitori, gli insegnanti, gli studenti, la tecnologia, l'amministrazione e il software, i partner, i fornitori e tutte quelle altre persone.

42:45

Quindi, um, è stato, penso, davvero potente per noi di Lightspeed lavorare con le scuole per farlo perché siamo stati in EdTech per molto tempo.

42:55

Molti di noi qui su questo schermo, e, più che mai, ne vedi davvero l'impatto e i risultati, e come salva la vita dei bambini, come hai detto, e come aiuta i bambini a imparare e aiuta gli insegnanti a insegnare, a fare tutto tipi di cose incredibili.

43:14

Voglio assicurarmi che abbiamo tempo per alcuni take away finali da parte di tutti, quindi ora ci occuperemo di questo.

43:22

Quindi la cosa numero uno che hai imparato in 15 mesi pazzi e come questo avrà un impatto il prossimo anno.

43:32

Bene, inizieremo con Annie. Non ti sentiamo da un po'.

43:35

AC:

Farò quel viaggio, se solo rispondessi come voglio rispondere, a seconda, non importa quale sia la domanda.

43:42

Allora, ci stavo proprio pensando. Tornando a quello di cui stavamo parlando, tipo 1 a 1, allora. Cosa succede oltre a questo, giusto?

43:50

E c'è questo senso di ottimismo che ho intorno… Non sappiamo nemmeno fino a che punto possiamo davvero migliorare alcune di queste cose perché stanno appena iniziando ad avere quella cultura della tecnologia. È in 1 a 1 riqualificato più degli insegnanti. Abbiamo una lunga strada da percorrere lì. Stiamo ottenendo ora, coinvolgendo maggiormente i genitori. E quindi il pensiero è del tipo, perché non lo sappiamo ora, e le opportunità che ci offriranno in futuro che semplicemente non vediamo? Perché non l'hai visto, non lo è, e il modo in cui sono state fatte le cose, quindi, per me, sarà davvero interessante, il prossimo anno concentrarmi su cose organiche che iniziano ad accadere, e il nuovo idee, tornando a quello che stavano dicendo Stacy e Stephen, quel pensare in grande, giusto?

44:36

E sì, sai, dobbiamo guardare dietro gli angoli, sì, dobbiamo pensare ai dettagli di implementazione, ma non iniziare da lì, giusto? Cioè, cominciamo da lì, e proviamo davvero a pensare e ad ascoltare

44:48

e immagina cos'altro possiamo fare. Voglio dire, penso che, ovviamente, parlerò di dati, ma, come ci pensi ora. Sapete, come fate a non diventare mai scienziati dei dati i vostri insegnanti? Non ci aspettiamo che scriva un master sull'insegnamento della scienza dei dati. Cosa possiamo dare loro che li aiuti a prendere decisioni in tempo reale? Che aspetto ha? Quale potrebbe essere il contenuto del genere, vero? O cosa potrebbe, con l'attività che fa uno studente, cosa dice giusto, o che possono pensare e incorporare?

45:17

Quindi, per quanto mi riguarda, sono davvero entusiasta dei prossimi 12 mesi per vedere cosa succede organicamente e per assicurarmi che stiamo prestando attenzione ad esso.

45:28

AB:

Sai, penso che anche tu abbia risposto alla domanda, quindi ottimo lavoro. E tu, Stacy.

45:36

RS:

Oh.

45:38

Ti dirò pieno di possibilità.

45:40

Come mi piace anche se è stato un anno difficile alla fine dell'anno prima di lasciare che gli insegnanti parlassero e parlassero dei risultati di ciò che non li hanno davvero pompati perché hanno tirato fuori l'impensabile, sai, nessuno avrebbe capito cosa abbiamo passato e come siamo stati in grado di educare gli studenti

45:58

Virtuale, di persona, entrambi. Abbiamo avuto un giorno. Era una delle mie aule di robotica. Andarono nella stanza degli ingegneri del

46:04

Il sovrintendente statale dell'istruzione era effettivamente arrivato sul posto e abbiamo messo in quarantena due bambini sul pannello interattivo che parlavano con i bambini e guardavano il ritmo che stavano cercando di mettere insieme, ed è come... abbiamo cambiato il volto di come noi operare.

46:19

Va bene adesso?

46:21

Um, possiamo mettere quelle lezioni là fuori, se non sono di persona, se i genitori devono andare alla laurea e un altro stato per un altro bambino, e quei bambini devono perdere una settimana di scuola, non ci sarà un gap, non rimarranno indietro. Ci siamo condizionati ad essere, ad essere flessibili, e sul posto con questo, penso che il modo in cui impariamo ad essere flessibili quest'anno e ad adattarci a qualunque cosa lanciata in un dato momento sia la più grande risorsa che abbiamo preso andando avanti, perché noi' Sarò più veloce sui nostri piedi più diligente con le decisioni.

46:50

Abbiamo davvero imparato a fare un piano di recupero.

46:54

Come se ci stessimo riprendendo, abbiamo imparato a risolverlo, a sapere se è efficace o meno e credo che questo ci darà i suoi frutti in futuro.

47:05

AB:

È una delle cose che, so che Rob dice sempre, è che ora, e questo accade per i lavoratori, così come per gli studenti, ora che hai dimostrato che il telecomando può funzionare,

47:18

Le persone vorranno andare in quelle vacanze, andare a quelle lauree fuori dallo stato, come hai detto tu. Quindi, ti piacerebbe cambiare le politiche distrettuali per consentirlo e consentire agli studenti di apprendere a distanza in quei casi? 

RS:

Sì, stiamo esaminando cose diverse per soddisfare ogni esigenza. Un po' quello che ha detto Steven prima su come sappiamo che il virtuale è stato tirato fuori per alcuni e questa è una forma di educazione migliore per alcuni, perché prosperano in quell'ambiente. Penso che tutti noi abbiamo quegli ambienti. Noi prosperiamo, ora questo cambierà qualcosa.

47:48

AB:

E tu Steven? Il tuo miglior take away?

SL:

Sai, penso che ce ne siano due, e suoneranno come se fossero in lizza l'uno con l'altro ed entrambi suoneranno come se fossero in lizza con il rapporto profondamente umano che è coinvolto nell'educazione. Ma il primo è, e ne ho parlato un po' prima, abbiamo imparato che dobbiamo affrontare i sistemi pensando in modo diverso, giusto?

48:11

E dobbiamo pensare a come configuriamo i sistemi, ea volte il loro sistema di governance, a volte le loro applicazioni e il loro utilizzo.

48:21

Dobbiamo pensare a questo in un modo che tolga le pietre dalla strada agli studenti e al personale per consentire loro di svolgere l'importante lavoro di apprendimento.

48:29

Quindi, quei componenti dei sistemi, che penso ci abbiano permesso di sopravvivere perché dovevamo farlo, perché l'universo è cambiato così drasticamente.

48:39

Il secondo però, sembra che sia una contesa questa, non possiamo perdere l'idea di, beh, come possiamo farlo? Tipo, dare un'occhiata all'impossibile e andare, OK, ora come lo faremo? Settimana, penso che noi, non possiamo perderla perché ci siamo liberati, credo, da noi stessi e siamo i vincoli del nostro pensiero. Quindi, penso che dobbiamo appoggiarci a questo mentre stiamo lavorando su come migliorare il sistema, in base a ciò che abbiamo imparato. E dobbiamo farlo nel contesto di un campo relazionale profondamente personale in cui ci troviamo. Educazione. Ho detto alla nostra squadra, non facciamo scarpe. Non facciamo tazzine da caffè. Ci occupiamo di esseri umani e dobbiamo mettere il nostro lavoro in quel contesto.

49:29

AB:

Si. Sai, c'è roba davvero, davvero potente, e una delle cose a cui mi ha fatto pensare è qualcosa di semplice come il genitore ha riferito per molti anni a Lightspeed. Ne abbiamo parlato.

49:40

E anche parlare con le scuole. Ed è stato come, ah, allora, ci saranno così tante domande sul perché sono su questo sito? Dove non sono su questo sito? Cosa significa davvero? Cosa stanno facendo? Sembra difficile.

49:51

Non sembra ne valga la pena, tipo, non facciamolo.

49:54

Quindi questo ti costringe a, e come hai detto prima, 100% positivo, giusto?

50:00

Stai avendo questa comunicazione aggiuntiva, visibilità aggiuntiva.

50:04

I genitori sono maggiormente in grado di supportare i propri studenti e di essere parte di questa partnership con le scuole.

50:09

Quindi, non perdendo di vista le cose difficili che alla fine valgono davvero la pena.

50:16

Grandi cose, ok, e tu, Rob?

50:19

RC:

Sì, voglio dire, è stato ripetuto più e più volte in tutto questo, ma penso, sai, esito a dire da quanto tempo mi occupo di tecnologia dell'istruzione, ma, ma da molto tempo.

50:28

E sai, visto cosa, sai, è stato sicuramente un anno difficile e tutto il resto.

50:36

Ma vedendo cosa, sai, è successo nel settore, è successo nelle scuole e, sai, i miei colleghi, come Stacy e Steven, e quello che hanno fatto, e, sai, lo senti su questo, questo webinar oggi, sai, il reset e il ripristino della norma ed essere in grado di prendere ... sai, guardo cose che, sai, Amy, l'hai detto, conosciamo la linea temporale, che pensavamo che le scuole sarebbero state 1 a 1 e ora, quanto velocemente può accadere.

51:01

E penso che ora sia cambiato il modo in cui le scuole pensano alla tecnologia, pensano all'implementazione della tecnologia, e penso che sia qui per restare.

51:11

E questo è quello che vedo come la cosa più positiva di questo, è che, sai, non ci vogliono anni per implementare un nuovo sistema. Puoi farlo in pochi giorni. Potresti non volerlo, e questo non è sempre l'ideale, ma sai, se devi, si può fare.

51:26

Voglio dire, portami un help desk per studenti in cinque giorni

51:29

So che sarebbe stato un progetto di un anno quando ero con, con la mia scuola, sai, avremmo iniziato, pilotato, sai, pianificato e tutto il resto.

51:37

Quindi, questo, per me, è eccitante da vedere, eccitante sapere che questo è qui e che possiamo adattarci. E.

51:46

e credo che quel reset abbia davvero preso piede nella tecnologia. E, nell'istruzione, in generale.

51:53

AB:

Parte del, la velocità di arrivare a 1 a 1 deriva anche dal riconoscere, come, forse non hai bisogno di 40.000 dello stesso Chromebook. Steven ha parlato di trovare altri dispositivi.

52:07

Lo so, Rob, hai parlato con molte scuole che è come, non possiamo comprare dispositivi in questo momento, c'è stata una carenza per un po', come quello che hai che può funzionare, poi è diventato su questo, giusto ?

52:22

RC:

Sì, ho parlato con scuole che stavano ritirando, sai, laptop Windows che erano stati ritirati e in realtà erano nel mucchio in eccedenza, ma non erano ancora stati smaltiti, giusto, e, sai, li stanno tirando fuori e riutilizzandoli e facendone un grande uso.

52:35

E quindi, sì, è stato fare tutto il possibile in modi molto creativi.

52:42

AB:

Si.

52:42

E poi, ti rendi conto che, sai, se stai facendo quello che sono Stacy e Steven e implementando questi sistemi, non si tratta tanto del pezzo di tecnologia, giusto? Si tratta di stabilire una connessione e avere gli strumenti per fornire il curriculum.

52:56

Abbiamo appena ricevuto una domanda, penso, probabilmente, Stacy e Steven, ma, ma forse Annie Rob, puoi rispondere anche a questo.

53:05

Come stanno pianificando scuole e insegnanti di colmare il divario educativo che si è aperto durante la pandemia?

53:13

Entrambi l'avete toccato un po'. Stacy, approfondisci un po' come stai affrontando parte di quella perdita di apprendimento.

53:20

RS:

Quindi, a causa dei meravigliosi soldi ESSER che molti di noi hanno ricevuto, abbiamo deciso di usarli per mettere più corpi a terra, ad essere onesti.

53:30

Stiamo acquistando unità di insegnanti, più unità di insegnanti, più insegnanti di risorse che stiamo aggiungendo, a tutte le nostre scuole elementari, tre, ad alcune delle nostre scuole con titoli più severi che hanno bisogno di più di questo, assistenza lì. Stiamo usando tutte quelle informazioni didattiche che abbiamo sviluppato l'anno scorso per fare il livello 2 e il livello 3. E davvero, sai, l'aula non sarà dove va il bambino lì studia in quell'unico posto per ottenerlo da quello un insegnante. Saranno tanti corpi collegati ad ogni singolo studente per dare il supporto socio-emotivo, il supporto didattico. Qualunque cosa sia necessaria toccherà questo bambino, e lo ruoteremo, sarà adattivo e differenziato per i bisogni di quei bambini. Li abbiamo nelle scuole estive in questo momento, soprattutto per vedere dove ci sono le perdite, e poi stiamo cercando di capire come riportarli lì individualmente. Quindi, ci vorranno molte più persone e molto più tempo, ma preferiremmo farlo e avere i bambini davanti a noi piuttosto che tornare dove eravamo l'anno scorso.

54:28

AB:

C'è qualcosa da aggiungere a questo, Steven?

SL:

Molto simile, penso, sai, stiamo pensando che questo è, come ha detto Stacy, un approccio di squadra, si tratta di costruire un ecosistema per supportare gli studenti a realizzare ciò che hanno passato, quindi ci vogliono specialità diverse per essere in grado di farlo.

54:44

Non è giusto per l'insegnante dire: "Ehi, i bambini sono tornati, chiudi la porta e arrivi al 2019", giusto?

54:52

Non possiamo farlo, quindi riconosciamo che più o meno allo stesso modo, dobbiamo avere un approccio di squadra su questa e quella squadra, con diverse specialità, per affrontare le emozioni sociali per identificare ciò di cui uno studente ha bisogno e progettare quegli interventi per dare loro il supporto di cui hanno bisogno. Quindi, siamo molto fortunati in quanto abbiamo le risorse quest'anno per farlo a partire dall'estate.

55:16

Ma sembrerà diverso. E penso che per noi dobbiamo ricordare che il nostro staff, compresi i nostri insegnanti, ha lavorato negli ultimi 15 mesi a un ritmo insostenibile a volte e quindi dovremo prenderci cura di loro, in modo che possano prendere cura degli studenti.

55:34

AB:

Mentre stiamo arrivando alla fine del nostro tempo qui, voglio ringraziare tanto il nostro panel.

55:39

Stacy e Steven, storie e informazioni davvero stimolanti che avete condiviso.

55:45

E so che migliaia di clienti in tutto il mondo stanno facendo le stesse cose semplicemente fantastiche negli ultimi 15 mesi e non vedono l'ora che arrivi il futuro.

55:55

E il tema di questo, se dovessi riassumerlo, è che sono successe alcune cose davvero interessanti da cui possiamo imparare a fare cose ancora più intelligenti e migliori mentre andiamo avanti.

56:06

Ed è davvero fantastico essere un partner per te e un genitore nei tuoi distretti, e vedere tutto questo accadere.

56:13

Grazie a tutti coloro che si sono uniti a noi per ascoltare questo panel. C'è un breve sondaggio alla fine se vuoi compilarlo.

56:20

Lo apprezziamo davvero e a tutti, buona giornata, grazie mille per esservi uniti a noi!

Tutti:

Ok, grazie, Amy.