Guarda un webinar

Prevenzione del suicidio: come ti senti?

Leggi la trascrizione

0:02

Buon pomeriggio a tutti, grazie mille per esservi uniti a noi oggi per discutere le strategie per supportare la salute mentale dei vostri insegnanti e studenti. Daremo alla gente solo un altro paio di minuti per salire, quindi aspettate e inizieremo a breve.

0:51

OK, sembra che ci siano altre persone che si uniscono a noi, quindi andiamo avanti e iniziamo. Ancora una volta, grazie mille per esserti unito a noi oggi. Mi chiamo Marissa Naab. Sono il Marketing Manager qui a Lightspeed Systems. Mi si uniscono oggi Amy Grosso e Nicole Allien.

1:06

Amy è direttrice delle scienze comportamentali presso Round Rock ISD e Nicole è una tecnologa didattica presso le scuole pubbliche parrocchiali di Caddo. Ho un paio di cose per le pulizie veloci, prima di iniziare, voglio farvi sapere che questo webinar verrà registrato. Quindi, se in seguito desideri condividere questa registrazione con i tuoi colleghi, sarai libero di farlo. Te lo invieremo al termine del webinar. Avremo 15 minuti di domande e risposte alla fine della discussione, quindi se hai domande su ciò che tratteremo oggi, non esitare a lasciarlo nella casella delle domande e faremo del nostro meglio per ottenere una risposta per te.

1:45

Senza ulteriori indugi, andiamo avanti e iniziamo. Amy e Nicole, volete solo dire un po' di più su di voi e sulla vostra esperienza? Amy, iniziamo con te.

1:55

Sì, sono felice di essere qui e di condividere questo importante argomento di cui penso siamo tutti consapevoli. Quindi, sono il direttore dei servizi di salute comportamentale presso Round Rock ISD. Siamo un distretto scolastico del Texas, appena fuori Austin, e sono circa 45.000 studenti.

2:14

Il mio background, però, è nella consulenza per la salute mentale. Ero un consulente per la salute mentale diversi anni prima di passare all'istruzione. In Round Rock ISD, supervisiono un team di assistenti sociali che lavorano direttamente con i nostri studenti e il nostro personale. Abbiamo centri di salute mentale per studenti e lavoriamo anche con i nostri agenti di polizia su come possiamo lavorare con gli studenti in modo olistico, anche dal punto di vista della polizia. Sono anche membro del National Chapter Leadership Council per la Fondazione americana per la prevenzione del suicidio.

2:45

Eccezionale. Grazie. Nicole, vuoi dirci qualcosa in più su di te.

2:49

Certo, sono un tecnologo didattico per le scuole Caddo. Quindi, lavoro quotidianamente con i nostri insegnanti. Li alleno usando la tecnologia nelle loro classi.

2:59

Lavoro anche sul lato Lightspeed delle cose, dove sto monitorando la sicurezza dei nostri studenti e mi rivolgo alle nostre scuole e ai nostri consulenti quando si verifica qualcosa con uno studente.

3:13

Perfetto, grazie mille e ancora, grazie per esserti unito a noi oggi.

3:17

Sai, siete entrambi esperti in materia in questo campo e sai, con tutta la carenza di insegnanti e personale che sta succedendo a causa, voglio dire, la pandemia è iniziata due anni fa ed è stato un impatto così grande su tutti in K-12, in particolare. Quindi, argomento super importante, e sono così felice che tu possa unirti a noi.

3:38

Andiamo avanti e iniziamo con ciò che entrambi avete sperimentato in termini di impatto della carenza di insegnanti nei vostri distretti.

3:48

Avanti, Nicole. Abbiamo sicuramente visto alcune carenze di insegnanti.

3:54

Abbiamo avuto insegnanti che sono in classe, che devono coprire altre classi durante i periodi di arricchimento perché semplicemente non abbiamo abbastanza insegnanti.

4:04

Noi stessi, personale dell'ufficio centrale, siamo andati nelle scuole e ci siamo sostituiti per giorni diversi, quando necessario.

4:13

Quindi, abbiamo sicuramente visto un impatto dalla carenza di insegnanti.

4:21

E in modo simile qui a Round Rock e in tutta la nostra area, penso che anche una cosa da sottolineare, come diceva Nicole, le persone devono seguire le lezioni per noi, perché c'è anche una carenza di sub.

4:32

Una carenza di sub incide su ciò che sta succedendo agli insegnanti e sul loro carico di lavoro. E poi, penso anche al numero di posti di assistente di redazione che sono aperti.

4:42

Quindi, quando pensi all'intero distretto e a tutte le aperture, non solo agli insegnanti, ma quelle aperture influiscono su ciò che accade per un insegnante ogni giorno e sul supporto che ha nelle classi? E, voglio dire, tutta la nostra società ha carenza di manodopera. Quindi, è la stessa cosa che stiamo vedendo, è solo vederlo che ha un impatto così diretto sui nostri studenti e sugli insegnanti che stanno facendo un lavoro straordinario ogni giorno.

5:06

Sì, e Nicole, mentre parlavamo l'altro giorno, avevi menzionato una situazione specifica in cui uno dei tuoi insegnanti sta perdendo tempo per pianificare perché deve seguire altre classi. Puoi dirci qualcosa in più a riguardo?

5:19

Sì, stavo visitando un'insegnante, l'allenavo e le ho detto: "Ehi, che sta succedendo? Non ho potuto vederti uno contro uno".

5:27

E lei ha detto: "Beh, ho seguito le lezioni durante il mio periodo di pianificazione perché è solo che non c'è un insegnante laggiù in questo momento". Quindi, non solo copre le lezioni, ma anche altri insegnanti stanno coprendo la stessa classe.

5:40

Ora, andrò avanti e dirò che verrà compensata per questo. Questo è qualcosa che abbiamo iniziato perché abbiamo avuto molti insegnanti che hanno dovuto iniziare a seguire le lezioni durante il loro tempo di pianificazione.

5:52

Li stiamo compensando per questo, quindi ha detto: "Sai, so che verrò ricompensato per questo, ma è ora che non possa tornare indietro".

6:01

Si.

6:01

Ora, e dirò anche che fa volontariato. Loro fanno. È una cosa di volontariato.

6:06

Non possono semplicemente tirarli fuori e dire, devi farlo. Lo fa perché vede un bisogno.

6:12

Lei è proprio quell'insegnante. Vuole assicurarsi che tutti ricevano tutto ciò di cui hanno bisogno nella loro classe.

6:19

E dirò che le stesse cose che accadono qui a Round Rock, è che gli insegnanti, verso la metà dell'anno, stavano iniziando a ricevere un compenso per coprire una lezione, o per dover fare quel lavoro extra.

6:31

Ma, sai, per quanto sia una buona cosa da fare, che la carenza ha ancora un impatto, perché puoi avere solo così tante ore in un giorno.

6:39

Penso che sia qui che inizia davvero ad avere un impatto su ciò che sta accadendo per il loro benessere, quando hanno così tanto lavoro extra al di fuori dell'orario di lavoro tradizionale.

6:53

Sì, assolutamente, e, sai, la compensazione è un buon primo passo. Ma quali sono le altre cose che i tuoi distretti stanno facendo per assicurarsi che i tuoi insegnanti siano presi cura di loro e che si stiano prendendo quelle pause per la salute mentale?

7:06

E, sai, rimanere in salute e felice.

7:11

Sì, e per noi, qui a Round Rock, abbiamo assunto un assistente sociale solo per il personale a partire da gennaio.

7:17

Stavo guardando quanti referral ricevevamo per gli assistenti sociali che abbiamo lavorando con gli studenti, e stavamo ricevendo referral del personale. Li prenderemmo, perché volevamo aiutare i membri del personale, ma rendendoci conto, se sono in un campus, e sto lavorando con l'assistente sociale su uno studente, ma poi ho qualcosa di personale da fare, è strano dinamico per dover poi lavorare con te per me stesso. E quindi, rendendosi conto che se avessimo qualcuno che è al di fuori del loro campus, e con cui lavorano quotidianamente, per essere in grado di supportarlo, e ottengono supporto su un'intera gamma di argomenti e cose diverse, e sono autoreferenziali, ed è confidenziale.

7:51

E quindi, queste sono cose che abbiamo sempre avuto, un programma di assistenza ai dipendenti, ma anche aiutare il personale a capire come accedervi più facilmente, rendendolo davvero all'avanguardia, che tutti ne siano consapevoli ed essere molto di supporto.

8:05

Dirò anche che stiamo cercando, nel nostro distretto, di farla franca. Solo, penso, troppo spesso diciamo agli insegnanti, oh, pratica solo la cura di te stesso.

8:14

E ci comportiamo come se fosse una cosa facile.

8:17

E, sai, ho riflettuto molto su questo negli ultimi anni e ho letto su di esso, che limitando la cura di sé a dire, otterrà una pedicure o una giornata alla spa, o devi allenarti di più . Questo per molti di noi finisce come un'altra cosa nella nostra lista di cose da fare e non è utile.

8:36

Dico sempre alla gente che mi piace fare pedicure, ma, sai, questo non significa che il mio carico di lavoro diminuisca.

8:43

E molte volte, poi, mi sento in colpa, perché non sto facendo queste altre cose contemporaneamente, non solo le cose di lavoro, ma il bilanciamento dell'essere mamma o tutti questi altri compiti che molti di noi hanno.

8:54

E quindi iniziare davvero a pensare che sia la vera cura di sé, è come aiutiamo il personale a essere in grado di stabilire i propri limiti?

9:03

E che, a un certo punto, ho bisogno di andare a casa, ho bisogno di riposare.

9:08

Non dovrei continuare a lavorare, solo perché posso 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

9:13

E quindi avere davvero quelle conversazioni più profonde su cosa significa stabilire dei limiti davvero buoni. Come facciamo a far sapere al personale che va bene dire di no ad alcune cose e che non devi essere tutto per tutte le persone? Allora è un discorso diverso.

9:26

Si.

9:27

Vorrei aggiungere che abbiamo anche il programma di assistenza ai dipendenti dove gli insegnanti possono, in Parrocchia, usarlo. Ma quello che abbiamo fatto quest'anno è stato che il Dipartimento di Stato ha aggiunto la terapia virtuale attraverso uno dei nostri ospedali statali. Quindi, qualsiasi insegnante nello stato della Louisiana ora ha la possibilità di fare una terapia virtuale attraverso un sistema ospedaliero qui, ed è completamente gratuito e possono usarlo tutte le volte che ne hanno bisogno per usarlo.

9:56

E qual è stato il tasso di adozione di questo, Nicole, tipo, quante volte gli insegnanti utilizzano quel servizio?

10:03

Ora, non posso dirtelo perché è tutto completamente confidenziale e non sono davvero sicuro di cosa sia.

10:09

Sì, assolutamente.

10:12

Dirò che solo aneddoticamente, come so, anche io ho avuto più personale quest'anno, negli ultimi due anni in realtà, ho contattato su come accedere ai programmi di assistenza ai dipendenti. Come accedere anche a diversi professionisti della salute mentale nella comunità.

10:27

E quindi, non hai i dati chiari di se è aumentato.

10:32

Conosco i referral per l'assistente sociale del personale, immediatamente quando abbiamo lanciato il lancio, che stava ricevendo referral e le persone stavano utilizzando quel supporto che offriamo.

10:42

Sì, ed è fantastico, sono così felice che funzionino e le persone lo stiano utilizzando.

10:47

È davvero difficile, come hai detto tu, Amy, trovare un'attività che, sai, in teoria sarebbe utile, e, qui, questo è quello che stiamo facendo, ma in pratica. È come, no, è solo un'altra cosa nella mia lista di cose da fare.

10:59

Quindi, sono davvero felice che voi ragazzi siate riusciti a trovare qualcosa, sapete, effettivamente utile e utile, e qualcosa che possono utilizzare.

11:07

C'è stato un sondaggio condotto da Rand Education and Labor secondo cui 1 insegnante su 4 ha riferito che stavano pensando di lasciare il lavoro alla fine dell'anno scolastico. Mentre l'anno scorso, o non l'anno scorso ma prima della pandemia, solo 1 e 6 dicevano la stessa cosa. Quale pensi sia stato il driver numero uno per il cambiamento di quei numeri a parte la pandemia stessa?

11:30

Sai, penso che stiano accadendo molte cose in questo momento con l'istruzione.

11:35

Sai quando è iniziata la pandemia era come se gli insegnanti fossero fantastici perché i nostri figli sono a casa con noi, giusto? E, oh mio Dio, cosa faremo? Ma da qualche parte, negli ultimi anni, c'è stato questo cambiamento.

11:47

Le scuole devono fare tutto per tutti ed essere la risposta a ogni problema sociale che abbiamo.

11:55

Sai, parlo molto, sulla salute mentale e sugli studenti, e mi rendo conto che le scuole devono affrontare la salute mentale degli studenti, perché non ci sono abbastanza risorse nella società. Come società, non abbiamo fatto un buon lavoro su questo.

12:07

E quindi penso che sia anche una cosa, pensi, ultimamente con l'inflazione dei prezzi davvero in aumento o negli Stati Uniti, ma negli Stati Uniti, la compensazione per gli insegnanti, e non è solo un livello distrettuale, un livello scolastico, è un a livello statale, non stiamo investendo in quello a un livello superiore.

12:28

E penso, sai, ovviamente, lo sento sempre. Beh, gli insegnanti non ci entrano per soldi. Non lo fanno, ma a un certo punto devi essere equamente compensato. Penso che sia il problema sociale più grande che vedo accadere.

12:41

E che alcuni insegnanti si stanno rendendo conto; posso trovare un lavoro diverso con orari migliori?

12:47

E non questo stress di dover essere tutto per ogni studente, e guadagnerò ancora di più.

12:55

E sono completamente d'accordo con te, Amy. Sto parlando con un'insegnante proprio questa settimana, uno contro uno, e le chiedo, sai, cos'è?

13:06

In realtà abbiamo parlato del sondaggio e ho detto, quale sarebbe? Perché pensi che questo sia? E lei ha detto, abbiamo solo troppo da fare.

13:15

Ogni volta che ci sistemiamo, c'è qualcos'altro. E lei ha detto, non solo.

13:22

Sono abituata ad essere una mamma per i miei figli, giusto? Perché è quello che fanno gli insegnanti. Andiamo a lavorare tutti i giorni e siamo mamma, siamo mamma da allora

13:30

entriamo dalla porta al momento in cui partiamo. Ci chiamano anche mamma, a volte. Sai? Si sbagliano, "Ehi, mamma", ha detto che sono quello,

13:37

ma ora è molto di più perché mentre, in passato, è sempre stato, oh, ho solo avuto una brutta giornata. Ora, è che ho passato un brutto mese. Le cose non stanno andando bene a casa e tutto a causa della pandemia, e proprio dove siamo nella società in questo momento.

13:51

Quindi, ha detto, è solo un bagaglio molto più emotivo con i bambini ora, che è difficile, sai, è davvero difficile. Mi pesa davvero.

14:03

Si.

14:05

Sì, e quel tipo di colomba ci segue abbastanza bene con questa prossima statistica, diceva,

14:09

Raved Mobile ha condotto un sondaggio per gli amministratori e il loro problema di sicurezza numero uno con la salute mentale degli studenti, che ovviamente, abbastanza giustamente, è una priorità enorme. Tuttavia, il benessere emotivo del personale è arrivato al terzo posto. Quindi più di 60% di intervistati ha indicato la salute mentale degli studenti come il problema più urgente, mentre poco più di un quarto ha elencato il benessere del personale.

14:31

Hai menzionato alcune delle strategie che stai implementando

14:37

prendersi davvero cura della salute mentale del personale. Ma cosa hanno fatto i vostri distretti per gestire sia la salute mentale del personale che degli studenti.

14:48

Si.

14:48

E questo è, sai, ne parlo spesso, l'unica cosa buona che penso sia venuta dalla pandemia è che c'è stata una migliore accettazione della salute mentale soprattutto negli studenti e quella preoccupazione per la salute mentale.

15:03

E quelli di noi che sono sul campo da molto tempo sanno che lo erano, i tassi di malattie mentali degli studenti erano molto alti anche prima della pandemia, è solo che la pandemia ha messo in luce la situazione e rendendosi conto che ora stiamo solo prestando attenzione. E poi vediamo perché gli studenti non erano nelle nostre scuole. per, sai, fino a un anno, fino a un anno e mezzo, a seconda di dove vivi. Questo di per sé ha avuto un impatto sul benessere degli studenti.

15:32

Ma allo stesso tempo, penso che a volte non ci rendiamo conto che anche il benessere mentale del nostro personale è stato influenzato da questo.

15:39

Ci concentriamo così tanto sugli studenti. Ma rendendosi conto che quegli studenti provengono da famiglie, gli adulti nelle loro famiglie avrebbero potuto lottare con l'impatto di ciò che stava accadendo durante la pandemia. Sai, e quindi penso che sia stato solo questo convertito, come se tutto si fosse unito, e come ho detto, non ci sono così tanti supporti nelle nostre comunità. Sai, ci sono così tanti dati in questo momento. C'è una carenza di psichiatri infantili.

16:03

C'è una carenza di terapeuti, quindi in che modo le scuole devono aiutare a colmare questo divario?

16:09

Ancora una volta, con finanziamenti limitati, sai, quindi il nostro distretto è, come possiamo sfruttare le partnership comunitarie? Come colmare questo divario per molte famiglie che non sono abituate ad avere quelle risorse? Come forniamo istruzione? Facciamo molte sessioni educative su che aspetto ha la salute mentale in tuo figlio?

16:27

Come puoi essere proattivo sulla salute mentale nel riconoscere segni e sintomi?

16:32

E lo abbiamo fatto. Il dipartimento in cui mi trovo è iniziato due anni fa, giusto, pre-COVID. Ma siamo passati da 1 persona a 15 in un anno e mezzo, e questo è stato principalmente il fatto che gli assistenti sociali sono stati in grado di lavorare davvero uno contro uno con studenti e famiglie per fornire quel supporto.

16:48

E, quindi, penso che stia guardando a una varietà di modi diversi.

16:51

Abbiamo una partnership per la teleterapia per gli studenti, attraverso il nostro stato, ed è gratuita. Quindi, penso che sia, come siamo il ponte, come scuola? Non possiamo essere tutto per tutte le persone, ma possiamo fare un po' di allenamento. Possiamo fare un po' di educazione e poi possiamo davvero aiutare le famiglie ad accedere alle risorse che sono nella comunità.

17:11

Sì, e tu Nicole?

17:14

Bene, abbiamo aggiunto, penso di averne parlato prima, abbiamo aggiunto un programma SEL per i nostri studenti, in modo che ogni giorno ottengano dai 15 ai 20 minuti di apprendimento sociale emotivo. Gli insegnanti e gli studenti sono in grado di parlare dei problemi. In realtà ho sentito alcuni insegnanti e hanno detto, sai, funziona davvero, questi ragazzi stanno scoprendo che, oh, sai, va bene per me venire da te e dirtelo ora, sai? Non devono tenere tutto per sé. Quindi, queste piccole mini lezioni che stanno ricevendo quotidianamente, li hanno effettivamente aiutati ad aprirsi e parlare con i loro insegnanti e consulenti e altre persone con cui hanno bisogno di parlare. O semplicemente essere in grado di funzionare in generale con i propri compagni di classe. E dì, sai, non mi è piaciuto quando è successo, e mi hai fatto sentire così.

18:01

Credo che inserire questo, introdurre quel programma abbia davvero aiutato e stia aiutando molti dei nostri studenti in questo momento.

18:11

Sì, e quindi implementando tutti questi strumenti e strategie che voi ragazzi siete stati, vedete ancora studenti che lottano per gestire le loro emozioni e la loro salute mentale?

18:21

Ad esempio, dove classificheresti la loro salute mentale rispetto a, sai, a livello di pandemia media, dove sono adesso?

18:28

Penso che dipenda. Sai, il chirurgo generale degli Stati Uniti ha pubblicato un rapporto a dicembre. Puoi Google per questo.

18:35

Ha alcune ottime informazioni, ma fondamentalmente è la crisi di salute mentale dei giovani e parla di chi è più a rischio di lottare con la salute mentale. A causa della pandemia. Sai, sappiamo che ci sono certe cose come noi.

18:52

Più di qualche mese fa, ho visto un rapporto che oltre 140.000 studenti negli Stati Uniti avevano perso il loro caregiver primario o secondario, giusto. E quindi, non stiamo solo parlando, ci concentriamo così tanto sulla parte dell'isolamento, ma abbiamo bambini in lutto. Abbiamo famiglie che ora sono passate da una famiglia a reddito doppio a una famiglia a reddito unico. Quindi questo ha avuto un impatto su di loro dal punto di vista economico e alcuni di loro non hanno nemmeno le risorse per i bisogni di base e cose del genere.

19:19

E quindi, nessuno allo stesso tempo, non voglio che tutto sia sventura e oscurità.

19:24

Abbiamo molti studenti che si rendono conto di quanto possano essere resilienti, e penso che sia una cosa che ci è mancata durante questa pandemia, lavorare davvero con gli studenti riconoscendo di aver fatto qualcosa di veramente difficile. Lo abbiamo fatto tutti. Ci fermiamo e diciamo, oh mio Dio, guarda cosa abbiamo fatto negli ultimi due anni, e le cose erano difficili, e, sai, ero solo. E sono riuscito a superarlo, riflettendo davvero su quali strategie di coping hanno usato gli studenti per superarlo. Penso che sia qui che Nicole sta parlando del curriculum SEL, della possibilità di avere quelle discussioni sul coping e sulla resilienza. E ho imparato che posso gestire le cose difficili e posso credere in me stesso per gestire le cose difficili. E penso che quelle siano conversazioni importanti che devono avvenire, non solo con gli studenti, ma anche con il personale.

20:12

Il personale ha bisogno di tempo per riflettere.

20:15

Oh mio Dio, l'istruzione è stata completamente ridefinita due anni fa, e guarda dove sei e quanto hai fatto.

20:25

E Nicole, che ne dici dei tuoi studenti?

20:29

Noi, voglio dire, ovviamente, abbiamo ancora alcuni problemi in corso e posso dire che sono rimasto un po' scioccato quando ho ricevuto avvisi.

20:39

Molti di loro provengono dai miei ragazzi delle scuole elementari e medie e mi aspettavo davvero che ne venissero di più dai nostri ragazzi delle scuole superiori. Ma questi bambini lo sono, non mi rendevo conto di quanto tutto abbia avuto un impatto sui più piccoli, sai, ma la stragrande maggioranza dei nostri avvisi ora proviene da quell'età elementare e di mezza età. Quindi, sono davvero contento che abbiamo implementato questo programma SEL e che stiamo vedendo un piccolo miglioramento.

21:09

Come ha detto Amy, non possiamo essere tutti cupi e sventurati tutto il tempo. Sai, stiamo vedendo dei progressi. Ma vedo davvero che sta davvero colpendo molto la nostra piccola gente, sai, la nostra popolazione più giovane.

21:24

È un po' spaventoso per me.

21:29

Mi piace che tu l'abbia sottolineato Nicole perché a volte penso che la salute mentale come l'ansia, la depressione abbia un impatto sui nostri studenti delle scuole superiori e dirò che questa pre-pandemia

21:40

stiamo notando alti tassi di ansia a partire dalle elementari e come abbiamo conversazioni su questo. Come formiamo il personale su di esso, ma per me è anche il modo in cui sensibilizziamo i genitori?

21:52

Come aiutiamo i genitori a capire, come lo stanno incoraggiando? Come lo stanno aiutando? Quali pressioni stiamo mettendo sui bambini?

22:03

Chiedo sempre ai genitori, chiedi tanto di emozioni e sentimenti quanto fai i voti?

22:11

E a loro non piace quando faccio quella domanda, perché la risposta di solito è chiedere molto di più sui voti e su come stai atleticamente perché hai mangiato in tre diverse squadre selezionate, e tutto questo. Sei così preoccupato per questo? Ma controlliamo anche solo le emozioni degli studenti?

22:34

Sono felice che tu l'abbia detto. Lo so, assolutamente.

22:39

Ci dovevo pensare, quando guardo mia figlia alla fine della giornata, di solito dico, ehi, com'è andata la tua giornata? Dimmi una cosa buona che ti è successa oggi? Cosa è successo a scuola che ti è piaciuto molto? Sai, qualcosa del genere prima di dirlo

22:51

dimmi com'è andato quel test di studi sociali, sai, perché ho visto avere un altro figlio prima di lei, quanto è stato d'impatto, quando ho fatto prima quelle altre domande, invece di tuffarmi direttamente in come sono quei voti, tu sapere?

23:05

Quindi, sono arrivato a me.

23:07

Sì grandioso.

23:09

C'è un grande libro intitolato The Fear of Failure, The Gift of Failure di Jessica Leahy. È una mamma, ed è un'insegnante e parlando di come abbracciare il fallimento e accettarlo?

23:26

Noi, da adulti, sentiamo di dover essere perfetti, e questo non è realistico e può causare molto disagio mentale. Ha anche detto, alterando il modo in cui un bambino torna a casa con una A, siamo tipo, oh, è fantastico. Un ragazzo torna a casa con una C, e noi diciamo, perché non hai fatto di meglio. Rendersi conto che il ragazzo che ha fatto questa C avrebbe potuto lavorare 10 volte più duramente del ragazzo che ha ottenuto la A.

23:48

E così, invece di dire, lodare nel bene o nel male, semplicemente riesaminando davvero, e anche gli insegnanti possono farlo.

23:53

Tipo, cosa hai fatto per guadagnare questo voto, giusto? Quindi, è il comportamento dietro il risultato.

24:01

Quindi, se è una A, possono diventare tipo, oh, è semplicemente facile. Per negare chi ha fatto una C, è stato come, oh mio Dio, ho fatto tutte queste cose,

24:09

e ho ottenuto questa C. Così davvero aiutando, cambiando quel dialogo di perfezionismo per abbracciare davvero il modo in cui arriviamo dove siamo.

24:18

 

24:19

Assolutamente, e Nicole, avevi detto che stai ricevendo avvisi da studenti che stanno lottando con la salute mentale, e so che stai utilizzando Lightspeed Alert per questo, specialmente con i bambini delle elementari. Quando ricevi questi avvisi, quanto è imperativo che questi siano immediati, immediatamente segnalati e inviati direttamente a te?

24:41

E sei stato in grado di gestirlo da lì.

24:46

Voglio dire, è molto importante.

24:48

È come se, quando c'è un problema e chiami il 911, vuoi che sia fatto subito, giusto? Dobbiamo ottenere queste informazioni il prima possibile.

24:58

Quindi, quando mi arrivano quegli avvisi, e vedo che è un avviso ad alto rischio, è un avviso ad alta priorità, sai, siamo subito al telefono, con quella scuola, con quei consulenti, con chiunque abbiamo bisogno per ottenere immediatamente aiuto a questi studenti.

25:16

Ovviamente, prima puoi farlo, meglio è.

25:18

Quindi, abbiamo avuto situazioni in cui un consulente ha catturato uno studente e, se quello studente fosse arrivato a casa, potrebbe non essere stato lì il giorno successivo.

25:28

E quindi, è proprio così importante. Come chiamare il 911 importante, sai.

25:34

Assolutamente.

25:37

E quando ricevevi questi avvisi, hai notato qualche tipo di cambiamento nel volume di questi avvisi, rispetto all'apprendimento completamente remoto rispetto all'apprendimento ibrido e di persona? Il volume è cambiato da quando siamo tornati a scuola?

25:54

Sai che è diverso ogni giorno.

25:58

Sai.

25:59

Posso dirvi che durante la pandemia abbiamo ricevuto molti avvisi.

26:03

E in questo momento, riceviamo molti avvisi. In data odierna,

26:07

Non so cosa sta succedendo oggi. È stato molto tranquillo oggi, il che è interessante. Di solito, come ieri, qualcuno ha aperto le saracinesche, sai, erano solo una dopo l'altra.

26:22

Posso dire però quanto sia importante durante la pandemia quando questi ragazzi erano a casa.

26:30

Non essere vigili sarebbe stato assolutamente terribile, perché se pensi a quando un bambino è a casa e non è a scuola, non li vediamo, giusto?

26:42

Come insegnante non stai andando in giro, non li vedi. Non hai gli occhi puntati su questi ragazzi tutti i giorni.

26:45

Quindi averlo a casa con loro durante la pandemia ci ha aiutato a tenerli sotto controllo. Eravamo ancora in grado di vedere cosa stavano facendo e capire, sai, un po' quello che stavano passando. Lo stesso qui. Potrebbero essere nel campus.

27:00

Ora, imparando di persona, abbiamo lo stesso, siamo in grado di mantenere lo stesso polso su di loro e possiamo vedere cosa stanno facendo ogni singolo giorno. Solo

27:09

anche se erano a casa. Quindi, essere a casa, e

27:12

non avere un insegnante davanti a loro tutti i giorni. Andare in giro, guardarli in faccia, assicurarsi che stiano bene.

27:17

Essere vigili ci ha davvero aiutato a tenerli d'occhio, sai.

27:24

Quindi è, noi, non posso dirti i numeri.

27:27

Voglio dire, voglio dire che probabilmente è lo stesso, sai, so che abbiamo avuto un aumento come durante la pandemia. Abbiamo avuto un rialzo, probabilmente siamo un po' giusti, anche in chiglia ora, sai. Stesso.

27:42

Li stiamo ancora ricevendo. Non sono andati via lì.

27:46

Questi ragazzi stanno ancora lottando, e voglio dire, abbiamo 58 siti scolastici e 36.000 studenti.

27:52

Quindi, penso che ci sarà sempre bisogno di occhi nel cielo.

27:59

Sì, assolutamente, e per entrambi abbiamo parlato del ritorno all'apprendimento di persona e dell'impatto sugli studenti. Il ritorno all'apprendimento di persona ha avuto un impatto positivo o negativo sui tuoi insegnanti?

28:15

Sì.

28:16

Sì. Giusto.

28:19

Lo so, non è, penso, è solo, dipende. E dipende dal campus e da cosa sta succedendo. Penso che sia un impatto positivo che gli insegnanti?

28:28

Sai, entrano in questo perché stanno con gli studenti.

28:31

E mentre ciò può accadere virtualmente, l'energia che si verifica quando hai bambini in classe è qualcosa che non puoi

28:41

fare accadere, giusto? Così, riempie una tazza. So che anche ora visitare il campus significa vedere gli studenti fare le loro cose, riempie anche il mio secchio.

28:53

Ora, penso che per il fatto di essere a distanza, quello che abbiamo passato con il COVID, come i nostri comportamenti? Stiamo lottando con comportamenti nel campus forse a un livello più alto di quello che eravamo prima della pandemia? Sì.

29:04

Ma devi pensare, anche quando pensiamo ai nostri piccoli, come la scuola materna e la scuola materna, potrebbero avere praticamente la maggior parte della vita che ricordano è stata solo intorno alla loro famiglia e molto protetti e non abituati all'interazione con gli altri .

29:18

E quindi, farli entrare a scuola, fa loro bene, ma anche, come gestiscono i comportamenti e le emozioni, queste grandi emozioni, a cui non sono abituati a succedere? Giusto? E so anche, quando stavo tornando lentamente, un anno fa, come la prima volta che sono andato in un negozio che non era solo il ritiro a bordo strada. Ero sopraffatto perché lo ero stato, solo con la mia famiglia per così tanto tempo.

29:41

E così, rendersi conto che la stessa cosa accade ai nostri figli.

29:44

E quindi, come lo bilanciamo? Ma penso che, nel complesso, siamo esseri sociali, lo siamo tutti.

29:51

E mentre, come i webinar come questo, possiamo connetterci ulteriormente in tutto il paese, è fantastico, ma nulla prende il posto dello stare fisicamente in una classe con i bambini.

30:03

Sì, per noi, penso che ci sia stato qualcosa di positivo, sai che i nostri insegnanti non insegnano più in 5D? Cosa intendo con questo? Faccia a faccia e virtuale allo stesso tempo, giusto? Non devono farlo, quindi è un grande vantaggio per loro. Sono tornati in classe, con le persone che amano e le persone con cui vogliono stare, come ha detto Amy.

30:24

E siamo un po', sul lato negativo delle cose, sai, hai detto impatto positivo o negativo, siamo tornati a scuola. E così ora abbiamo tutti questi protocolli COVID e abbiamo tutte queste cose extra che dobbiamo guardare e fare. Quindi, sì, c'è del positivo, ma c'è anche del negativo. Ora, posso dirti che a metà anno abbiamo abbandonato tutti i nostri mandati di maschere qui, nel nostro sistema scolastico, solo un paio di mesi fa. Forse a febbraio, abbiamo abbandonato il mandato della maschera per autobus, e quindi tutti i nostri protocolli, per quanto riguarda le restrizioni, sono andati via dalle scuole.

30:59

Sai, tutti, ovviamente, sono fermi. Puoi fare quello che vuoi. Vuoi indossare la tua maschera, indossare la tua maschera. Se non lo fai, non devi. Siamo ancora, ehi, se qualcuno risulta positivo, sì, devi andare a casa e devi metterti in quarantena. Dobbiamo fare tutta la nostra mappatura e cose del genere, quindi abbiamo ancora quei protocolli. E le cose a posto, che i nostri insegnanti devono ancora affrontare, per di più

31:20

le scartoffie extra, la classe extra che devo coprire e in questo e quello. Quindi, sì, c'è, la risposta è sì, positiva e negativa lì.

31:30

Ma penso che, se chiedi ai nostri insegnanti, preferirebbero essere esattamente dove sono, quindi dov'erano.

31:38

Sì, assolutamente.

31:40

Amy gentile... oh, scusa, vai avanti.

31:45

Ora, mi ha fatto pensare. Penso, qualcosa che è successo.

31:50

Sai, quando tutti erano lontani, i confini tra casa e lavoro, scuola e casa, diventavano completamente sfocati, come se fossero scomparsi.

32:00

Giusto?

32:01

E quindi, sai, è stato difficile sapere quando sono i miei orari di lavoro. E quando o no, e gli insegnanti erano disponibili. Gli amministratori erano disponibili. Fondamentalmente, eravamo disponibili in qualsiasi momento, tutto il tempo.

32:11

E, sai, ora che siamo tornati di persona, e so che abbiamo iniziato a parlarne nel nostro distretto, come possiamo iniziare a montarne alcuni?

32:18

Sai, mi piace dire che sono il guardrail di Boundaries up, per dire che non devi essere disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

32:26

È troppa pressione, parlo sempre di, tipo, controlli la posta alle nove di sera?

32:32

E, sai, come aiutiamo gli insegnanti a sentirsi responsabilizzati e come li supportiamo sul lato amministrativo?

32:38

Che lo faremo sapere ai nostri genitori, tipo, non lo facciamo, non riceverai un'e-mail un sabato sera come quello.

32:45

Non è ragionevole, il tuo dentista non ti risponderà via email il sabato sera.

32:50

Dovrai chiamare un numero 1-800, e quindi come possiamo tornare a quei confini sfocati, per mettere davvero dei guardrail? In modo da aiutare gli insegnanti con esaurimento o sentirsi come se dovessero lavorare 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

33:05

E sono quelle politiche reali che voi ragazzi state adottando e implementando e comunicando ai genitori in termini di linee guida distrettuali simili, questo è ciò che potete aspettarvi.

33:17

Non ci siamo ancora, penso che ci stiamo lavorando perché sono uno che dice che posso parlare con gli insegnanti tutto il tempo dicendo di smettere di controllare la posta elettronica.

33:25

Ma se non è specificato e conosci la pre-pandemia, abbiamo anche fatto sapere agli amministratori del campus che le famiglie lo hanno fatto sapere, ehi, queste sono le ore in cui gli insegnanti ti risponderanno via e-mail.

33:35

Non siamo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e quindi responsabilizziamo davvero gli insegnanti. Non puoi lavorare al di fuori di questo, lo sai.

33:42

Se lavori, imposta la tua e-mail in ritardo per rispondere alle ore che diciamo, perché se uno di voi lo fa, i genitori lo aspetteranno da tutti.

33:52

Ed è vero.

33:52

Me l'ha detto un insegnante, e possiamo dirglielo tutto il giorno, ehi, quando torni a casa è il tuo momento, lo sai. Ora, so che ci sono e-mail che devo guardare. Se arriva un avviso, devo dargli un'occhiata. Non importa che ora del giorno sia.

34:05

Ma pago anche per un servizio in cui, se non ci arrivo, Lightspeed lo farà per me.

34:11

No, ma lo dico ai miei insegnanti, guardate, il vostro tempo è il vostro tempo. E come hai detto, metti quella risposta ritardata. Questa settimana ho avuto un insegnante che mi ha guardato e mi ha detto, beh, questo genitore continua a scrivermi e-mail, ma alla fine ho semplicemente messo la mia risposta in ritardo. Quindi, non riceverà l'e-mail fino a lunedì mattina a quest'ora perché è il fine settimana e ho bisogno del mio tempo per me. Quando chiedi agli insegnanti, di cosa hai bisogno? Chiedo a un insegnante, cosa ti serve? Ha detto, ho bisogno di tempo.

34:41

 Penso che probabilmente stiamo saltando in qualcos'altro, ma è quello che dicono, ho bisogno di tempo. Devi darmi il tempo. Non ho tempo per farlo.

34:51

Quindi, penso che sia lì, come sosteniamo gli insegnanti?

34:55

Giusto?

34:55

In esso, voglio dire, devo farlo con la mia squadra, non posso semplicemente dirglielo, non mi aspetto che tu lavori fuori orario e ogni fine settimana. Non posso mandargli un'e-mail durante il fine settimana perché anche se glielo dicessi, loro sarebbero tipo, beh, lei sta lavorando, io dovrei lavorare. E quindi, penso che sia davvero, deve essere un intero cambiamento culturale.

35:15

Stabilire davvero quei confini e supportarli pienamente.

35:20

E siamo onesti,

35:22

non tutti i genitori hanno dei buoni limiti, e quindi se non li impostiamo per loro, continueranno a correre oltre. Ed è il nostro lavoro doverli impostare davvero, e anche con gli studenti.

35:36

È un ottimo modo per modellare quali sono i confini e che c'è un momento accettabile per contattare le persone e che c'è un momento inaccettabile.

35:46

Questo è davvero un buon proseguimento con la prossima domanda, e un po', tornando a ciò che avevi menzionato prima, Amy, su, sai, gli studenti hanno queste grandi emozioni, e tornare a scuola, e stare con i loro coetanei che Sono stato lontano per un anno e mezzo.

35:59

Ci sono molti sentimenti davvero grandi e, sfortunatamente, potenzialmente, alcuni sentimenti violenti e aggressivi.

36:05

Quindi, se si verifica un incidente in cui uno studente diventa violento o aggressivo, se per qualsiasi motivo, contro un compagno di studi o un insegnante per qualsiasi motivo, qual è la comunicazione del tuo distretto tra quello studente, l'insegnante ei genitori coinvolti? Che aspetto ha?

36:29

E dirò, è un po' caso per caso come appare. E, sai, abbiamo il nostro dipartimento di polizia, con cui lavoro e all'interno sono ospitato. In questo tipo di cose, dipende sempre dalla vittima se sporgere denuncia. Non è una decisione degli Stati Uniti.

36:43

Ma per noi, è qui che entrano in gioco i nostri assistenti sociali, che aiutano davvero quello studente, cosa c'è sotto il comportamento.

36:49

Dico sempre che il comportamento è solo un sintomo di qualcos'altro che sta succedendo.

36:54

E quindi, come possiamo aiutare a sostenere quello studente in quella famiglia, l'intero sistema di cosa sta succedendo sotto quel comportamento?

37:04

E voglio anche sottolineare che dobbiamo smetterla di fingere

37:07

sono solo i giovani che hanno comportamenti aggressivi in questo momento.

37:12

No, gli adulti stanno facendo davvero un pessimo lavoro modellando questo in questo momento, quindi se vediamo gli adulti agire in questo modo, cosa possiamo aspettarci dai nostri studenti?

37:21

Stavo giusto leggendo un articolo su una partita della Little League, un arbitro che è stato eliminato dall'allenatore.

37:29

E quindi, sai, penso che lo siano. C'è una grande citazione che ho letto anni fa, di cui parlavo, continuiamo a parlare della cultura che sta causando questo negli studenti, e quando ci renderemo conto di essere la cultura.

37:43

E quindi, penso, l'unica cosa è la situazione individuale e gestirla in modo riparativo. Ma un'altra domanda è: come stiamo noi adulti

37:53

essere un esempio o essere davvero un cattivo esempio?

37:58

 

38:01

E il tuo distretto, Nicole?

38:05

Probabilmente è più o meno lo stesso di Amy, abbiamo un ottimo team di comunicazione e sono molto proattivi quando si tratta di situazioni come questa.

38:17

 Abbiamo avuto una situazione, ed era tra molti studenti in una scuola. Abbiamo avuto una situazione quest'anno in cui c'erano molti combattimenti in corso.

38:31

Un amministratore ha cercato di romperlo ed è stato colpito. Abbiamo avuto questi papà che sono entrati a scuola e hanno creato un club chiamato Dads on Duty.

38:44

Giusto?

38:45

L'ho visto al telegiornale. Sì, ha ricevuto l'attenzione nazionale. Era sul telegiornale nazionale e abbiamo avuto questi ragazzi che sono entrati.

38:52

Un giorno ero a scuola, e mi stavo guardando intorno, e tutti questi tipi grandi con queste magliette dicono "Dads on Duty". E questi papà vanno in giro all'ora comune, sai, quando questi ragazzi vanno tra le lezioni e cose del genere, e dicono, come stai oggi? E gli danno il cinque.

39:10

Semplicemente ruotano, ed è stata la cosa più bella mai vista, e lo fanno ancora.

39:17

Voglio dire, non era qualcosa del tipo, va bene, siamo qui per un giorno, o siamo qui per una stagione, voglio dire che sono lì tutti i giorni e hanno una base di rotazione in cui vieni, e indossano sempre le loro magliette di papà in servizio e sono lì.

39:28

E l'atmosfera della scuola è cambiata.

39:34

Sai, l'ambiente è cambiato e i ragazzi si danno il cinque a vicenda. Sono eccitati e non sta succedendo niente di pazzesco perché abbiamo tutti questi papà in giro, sai, in un certo senso in servizio per assicurarsi che tutto vada e liscio.

39:50

Quindi, è stata davvero una bella cosa uscire da alcune violenze avvenute in una scuola, sai.

39:58

Posso dire che mi piace anche questo, perché penso che dimostri davvero che non è solo una cosa scolastica.

40:06

Si tratta davvero di una comunità che si unisce e che non possiamo semplicemente aspettarci che la scuola risolva ogni problema. Che, sai, abbiamo figli, che ci vuole davvero tutti noi che lavoriamo insieme per arrivarci.

40:20

Lo adoriamo.

40:23

Sì, mi piace quando le comunità interagiscono in modo positivo con le scuole, specialmente qualcosa del genere. È fantastico. Sono così felice che sia successo per te, Nicole.

40:33

Un'altra domanda, abbiamo visto raccomandazioni per ampliare la formazione sulla salute mentale e la cura di sé e affrontare lo stress per il personale e gli studenti. Sai, Amy, nella tua posizione e nella tua esperienza, quali consigli hai per iniziare?

40:49

Penso che all'interno del lavoro SEL, quando insegniamo pensiamo spesso come l'apprendimento emozionale sociale, che insegna le capacità di coping, come gestire lo stress, tutte queste cose. Pensiamo che gli studenti ne abbiano bisogno.

41:03

Quando penso molte volte, noi, come adulti, dobbiamo abbracciarlo pienamente prima di poter insegnare agli studenti.

41:10

Perché posso dire agli studenti tutto il giorno come fare queste cose e come affrontare lo stress. Ma se sono sempre una palla di stress, non mi ascolteranno.

41:19

Penso che sia anche essere trasparenti con gli studenti, che noi, come adulti, dobbiamo lavorare con questo e che non è solo facile per noi.

41:28

Penso che troppo spesso, da adulti, ci comportiamo come se fossimo onniscienti e facciamo tutto alla grande e gli studenti sono quelli che hanno bisogno di tutto questo aiuto. Penso che ci sia un po' di bellezza quando siamo davvero uniti e diciamo, siamo tutti coinvolti insieme, e stiamo lavorando, e sto imparando nello stesso momento in cui stai imparando.

41:45

Penso che sia la prima cosa. E poi penso di definire davvero cosa significhi prendersi cura di sé. Lo stiamo dicendo proprio come un facile, oh, sto promuovendo la cura di sé.

41:53

Quindi, controlla. Sono un buon amministratore o stiamo davvero parlando di cosa significa, di ciò di cui ha parlato Nicole, come parlare agli insegnanti di ciò di cui hanno veramente bisogno.

42:04

Ascoltandolo davvero, e sta decidendo come amministratore a livello distrettuale, oh, so esattamente di cosa hanno bisogno gli insegnanti, invece sta facilitando queste conversazioni.

42:17

E non solo cercando di rimediare rapidamente a qualcosa che era preoccupante anche prima della pandemia, lo sai. Questa idea di come il benessere dell'insegnante mi piace anche usare il termine benessere meglio della cura di sé perché comprende molto di più e non è una soluzione rapida.

42:31

Sì, assolutamente.

42:34

Nicole, avevi accennato, quando parli con i tuoi insegnanti e chiedi, ehi, di cosa hai bisogno? Cosa posso fare per aiutare? Cosa posso fornirti? La loro richiesta numero uno è il tempo.

42:44

Amy, i tuoi insegnanti dicono la stessa cosa?

42:47

Sì, non conosco nessuno che non chieda più tempo.

42:51

Lo so, anche nel mio lavoro. Sono passate poche settimane fa, ho guardato mio marito e ho pensato, ho solo bisogno di sette ore in più a settimana. Possiamo metterlo da qualche parte? E rendersi conto che non è fattibile.

43:04

E così, dico sempre gestire le aspettative. Cosa posso aspettarmi da fare davvero in questo momento?

43:12

E poi, dico sempre che in questo regno della cura di sé, e tutte queste cose, ci si concentra davvero su ciò che è sotto il mio controllo.

43:18

Un'attività che faccio fare a tutti, e lo faccio più volte a settimana, un giorno, forse. È che prendi un grosso pezzo di carta e disegna un grande cerchio.

43:29

Scrivi tutto ciò che è sotto il tuo controllo in questa cerchia. Scrivi tutto ciò che è fuori dal tuo controllo al di fuori del cerchio.

43:37

Ora, questa è la parte facile. La parte difficile è davvero chiederti, dove spendo la maggior parte dell'energia emotiva mentale?

43:44

È su ciò che è all'interno del cerchio o è su ciò che è all'esterno? Se sei come me e la maggior parte delle persone,

43:51

passiamo così tanto tempo all'esterno del cerchio. Ci fulmina.

43:56

Ci vuole tutta la nostra energia emotiva e poi siamo esauriti. Poi devi chiederti, perché mi concentro di più su ciò che è al di fuori del cerchio?

44:04

Ed è una cosa difficile.

44:06

Devo fare un controllo intestinale molte volte, perché è più facile.

44:10

È molto più facile per me dire che la mia vita è una lotta in questo momento a causa di tutti gli altri, invece di dire io, cosa non sto davvero prendendo il controllo?

44:19

Questo potrebbe costringermi a cambiare alcune cose.

44:23

Ti farò un rapido esempio di questo, probabilmente, probabilmente non dovrei nemmeno dirlo, ma ieri ero ad un allenamento. Abbiamo avuto molte tempeste in arrivo.

44:34

Abbiamo appena avuto a che fare con alcuni tornado, abbiamo avuto molti siti scolastici chiusi, ma abbiamo avuto un po' di tempo in più. E nel bel mezzo di un allenamento, all'improvviso, tutti nella stanza iniziano a darsi il cinque. E io sono tipo, cosa sta succedendo qui?

44:47

So di essere bravo, ma quello che ho appena detto non aveva bisogno di dare il cinque.

44:55

E così, erano come se dopo che le attività scolastiche fossero state cancellate, oggi abbiamo il nostro tempo, sai.

45:03

Erano così entusiasti del fatto che, solo un giorno, quelle sessioni di tutoraggio doposcuola che stavano per fare sono state cancellate perché avrebbero avuto un po' di tempo indietro. E, ancora, si sono messi in quel cerchio. Si sono iscritti per fare quel tutoraggio doposcuola, ma era solo un'altra cosa in più, e quindi erano così eccitati.

45:27

Proprio come chiunque probabilmente qui, se dicessimo, se sentiamo, ehi, quella riunione è stata cancellata, l'ultima riunione della giornata è stata cancellata, probabilmente ce la faremo.

45:37

Ed è così che si sono sentiti

45:39

per via dell'ora di ieri.

45:42

Sì, e Nicole, mi piace che tu abbia detto che si sono iscritti.

45:45

Ed è qui che gran parte del lavoro anche quando parlo con gli insegnanti è: perché ti senti come se dovessi iscriverti a tutto?

45:53

E ti senti in colpa o è qualcosa dentro di te? Che ti senti come se non potessi dirlo

45:57

no, e sarai visto negativamente. Questo è il lavoro davvero duro che sento davvero è la cura di sé.

46:08

Renditi conto, pensavo tipo, perché queste persone mi chiedono sempre di fare tutto, non sanno che sono impegnato?

46:14

Dovrebbero sapere che sono impegnato e, in realtà, non mi sono mai difeso da solo.

46:19

Giusto?

46:21

Sì, devo dirglielo, a volte devi dire di no e va bene dire di no. A volte devo dire di no.

46:27

La frase completa.

46:29

Sì, sì, e quindi gli insegnanti, ciò di cui hanno più bisogno è il tempo.

46:36

Quando ti siedi con studenti che stanno lottando con la loro salute mentale, qual è il tema comune e di cosa pensi che abbiano davvero più bisogno? Meno pressione.

46:51

Posso, mi sono diplomato al liceo molto tempo fa e posso dirti che la pressione sugli studenti oggi è molto più alta di 20, 20 anni fa. Non riesco nemmeno a pensare a quanti anni fa fossi al liceo.

47:08

E dobbiamo lasciare che siano bambini.

47:11

Si sentono come se non fossero coinvolti in ogni piccola cosa, e facendo tutto perfettamente, e ogni piccolo dettaglio, questo fosse tutto il loro valore. Come aiutiamo i bambini a saperlo

47:26

solo per essere quello che sono, valgono la pena.

47:30

Mentre sì, il rendimento scolastico è importante, gli extracurriculari sono importanti.

47:37

Non puoi fare tutto a spese del tuo benessere mentale.

47:42

E penso che noi adulti dobbiamo fermarci. Sai quando il COVID ha chiuso tutto e la gente diceva, oh, tutti sono rimasti indietro.

47:49

Sono tipo, dietro chi? Come se la corsa al successo si fosse fermata.

47:54

Ora, dici, oh, posso andare avanti perché tutti gli altri sono stati fermati. Penso che a un certo punto, dobbiamo fermare la follia

48:01

questo sta causando questo per i nostri figli.

48:05

48:08

E tu, Nicole?

48:09

Sì, penso che dovrei essere d'accordo con tutto ciò che sta dicendo Amy.

48:15

L'unica cosa che vorrei aggiungere è che dobbiamo solo ascoltare.

48:18

Dobbiamo imparare ad ascoltare., Quando entro in una scuola e parlo con un insegnante, devo ascoltarlo attivamente e vedere esattamente di cosa si tratta. Come si sentono? Di cosa hanno bisogno? Sai, sono un tecnologo didattico, sono lì per le loro esigenze tecnologiche, per aiutarli, per insegnargli a farlo.

48:38

Ma sono anche lì per loro in qualsiasi altra veste di cui hanno bisogno.

48:42

Quindi, se hanno solo bisogno di parlare, ho bisogno di ascoltare. Abbiamo bisogno di ascoltare.

48:48

E dobbiamo pensare davvero a quello che stanno dicendo. Sai? Se dicono che ho bisogno di più tempo, dobbiamo capire come dargli più tempo.

48:54

Se i nostri figli dicono che sono così stressato perché ho troppi compiti ogni giorno in tutte le mie lezioni, allora dobbiamo ascoltarli.

49:01

Dobbiamo solo imparare ad aprire le orecchie e ad ascoltare. Questa è la mia cosa più grande, devi ascoltare.

49:10

Sì, assolutamente.

49:13

Con questo, finirò su questo perché è stato fantastico. Abbiamo anche ricevuto una serie di domande, quindi nell'interesse di preservare il tempo di tutti, andrò avanti con quello. Poi un promemoria: se hai domande su ciò di cui abbiamo discusso oggi, ti preghiamo di lasciarle nella casella della chat. Impiegheremo i prossimi 15 minuti, o giù di lì, per esaminarli.

49:34

Quindi, se hai qualcosa a cui vorresti una risposta, sentiti libero di chiederlo.

49:40

Quindi, con questo, vediamo, OK, questa è una domanda per entrambi.

49:46

Qual è il tuo più grande asporto dell'anno scolastico?

49:50

Come utilizzerai quel takeaway nel prossimo anno scolastico, in termini di salute mentale degli studenti e salute mentale della facoltà?

50:00

Per me e per il nostro distretto,

50:03

Penso che implementare il nostro apprendimento emotivo sociale e vederne i progressi ci farà continuare su quel percorso.

50:16

Sai, assicurati di stare al passo con gli aspetti di apprendimento emotivo sociale con i nostri figli, perché così spesso iniziamo qualcosa e poi non lo finiamo.

50:27

Sai, lo facciamo per un anno, e poi diciamo, lascia che lo metta lì perché ho così tanto altro da fare. Dobbiamo davvero assicurarci di continuare su questa strada. Voglio dire, sono dai 15 ai 20 minuti ogni giorno.

50:41

 Tutti, possiamo trovare quel tempo nella vostra routine mattutina, nel vostro

50:48

routine di licenziamento, da qualche parte in quel periodo puoi trovarla, ed è qualcosa che vogliamo assolutamente rimanere su quella strada e continuare a farlo.

50:57

Penso che per noi è quando qualcuno sta lottando, o pensiamo che qualcuno stia lottando con la propria salute mentale, è sempre come, beh, vai a chiedere aiuto, e se non hai mai ricevuto aiuto per quello, è davvero una cosa difficile e spaventosa. È difficile. Se sono un genitore e ho bisogno di farlo, mi sento come un cattivo genitore, se i miei figli lottano.

51:18

E quindi, penso che per noi, come i nostri assistenti sociali, siamo davvero in grado di accompagnare gli studenti e le loro famiglie oi membri del nostro personale. Qual è la procedura per ottenere aiuto? Che cosa sembra? Normalizzarlo ed essere quella persona semplicemente sicura.

51:34

Per essere in grado di aiutarli in questo.

51:36

è così critico. Suicide Lifeline numero, quelle cose sono incredibili e ne abbiamo bisogno, ma non possiamo mai pensare che sia lì che si ferma. È avere una discussione aperta, è come ha detto Nicole, è ascoltare e capire veramente ciò che le persone dicono, e poi collaborare al loro fianco. Non solo dicendo, oh, beh, vai a chiedere aiuto.

52:00

Amy, ho un'altra domanda per te.

52:02

Questo per quanto riguarda la comunicazione con i genitori del distretto agli insegnanti fuori orario, come hai iniziato? Qual è stato il primo passo che hai fatto?

52:16

Penso che il primo passo sia che ho fatto un sacco, da cinque anni ormai, sessioni di PD, mi viene chiesto di cura di me stesso. E ciò che ottengono davvero sono i limiti e l'equilibrio.

52:26

Penso che stia educando il nostro personale e i nostri amministratori, soprattutto su come appare. In modo che inizino a capirne la necessità, in quanto possiamo dare automaticamente tempo alle persone quando implementiamo quei limiti davvero buoni. Ma non può essere semplicemente, oh, lo faremo. Penso che stia capendo il perché dietro.

52:51

È stato davvero questo lento processo di davvero solo il tema dell'equilibrio e dei confini nel nostro distretto. Qual è stata la reazione dei genitori e della comunità nello stabilire questi confini?

53:06

Penso che sia caso per caso, ma siamo onesti, avrai sempre genitori che non sono mai felici.

53:13

Non intendo dire in modo meschino, è solo la natura del lavoro nell'istruzione pubblica. Ma penso che una volta, tendo a pensare alla maggior parte delle persone, fai sapere loro cosa aspettarsi, a loro va bene, è il non sapere.

53:29

Quindi, sono le aspettative, ho detto all'inizio, se sono un preside del campus, e dico, OK, queste sono quando il nostro personale è fisicamente nel campus e disponibile.

53:38

Questo è quando inviano un'e-mail e l'aspettativa è impostata.

53:43

Quindi, io, come genitore, non mando un'e-mail alle 20:00 e non mi chiedo perché non ho ricevuto risposta. L'aspettativa è stata fissata. Penso che sia la cosa più importante per genitori e studenti. Vogliono solo sapere cosa aspettarsi, e poi possono appoggiarsi a questo e fidarsi.

54:00

Assolutamente.

54:02

Nicole, questa è una domanda per te, hai papà in servizio in tutte le tue scuole? Si tratta di un'iniziativa distrettuale?

54:08

Non è. È nell'unica scuola di cui abbiamo parlato. Ora, penso che ci siano altre scuole che hanno discusso di avere qualcosa di simile in atto. Quindi, non è un'iniziativa distrettuale. Questo è qualcosa che quei papà sono appena venuti a scuola e hanno detto, basta e sono davvero stanco di questo.

54:27

Ci sono troppi litigi in questa scuola. C'è troppo da fare. Quindi, sai, la comunità.

54:32

Sono appena entrati e l'hanno fatto. Sì, idealmente, ci piacerebbe che questo fosse qualcosa che si diffondesse nel resto del distretto. Ma al momento non è un'iniziativa distrettuale.

54:45

Fatto.

54:46

Nicole, questo è un altro per te.

54:49

Conosci il rapporto di avvisi tra studenti delle elementari e studenti delle scuole superiori?

54:56

Non lo faccio. Non subito.

54:59

Sono sicuro che potrei eseguire un rapporto e scoprirlo, ma posso dire che so che ci sono più avvisi di scuola elementare e media che arrivano rispetto al liceo.

55:11

Lo so, di sicuro.

55:13

non so il rapporto

55:16

Fatto. Sì.

55:17

Questa è l'ultima domanda per Amy. Quali sono alcune delle domande che hai posto per aiutare a stabilire dei limiti? Ci sono delle strategie che stai usando per aiutare i tuoi insegnanti a sentirsi a proprio agio nel dire di no?

55:33

Sì, penso sia una cosa davvero difficile. So che mi ci è voluto molto lavoro per essere in grado di stabilire confini professionali e personali.

55:41

Penso che sia una domanda e che porti davvero avanti, pensando al motivo per cui non si sentono in grado di dire di no, giusto. Penso un sacco di volte, ho sentito persone dire, beh, basta dire di no, e questo non aiuta con ciò che c'è sotto.

55:55

Tipo, forse sento che tutto il mio valore è il mio lavoro. Non solo chi sono. Quindi, se dico di no, cosa succede al mio valore?

56:06

Si.

56:07

Penso che queste siano alcune domande più profonde che devono essere poste invece di limitarsi a, la cosa facile è semplicemente dire alle persone di dire di no.

56:15

Sembro Nancy Reagan degli anni Ottanta con Just Say No, ma ci deve essere un tuffo più profondo in ciò che c'è sotto. Spesso lo è, hai un amico per la responsabilità del genere di cose, e come possiamo continuare queste conversazioni che non è solo una e finita, un'e-mail inviata. Ad esempio, impara a dire di no a tante cose del genere. E deve davvero iniziare dall'inizio della modellazione.

56:40

Sì, l'ho sempre saputo, ma è diventato davvero ovvio per me con la mia squadra. Stavo assumendo quattro nuovi assistenti sociali. Avrebbero iniziato a gennaio e siamo stati chiusi per due settimane a partire dalla fine di dicembre e uno di loro mi aveva inviato un'e-mail quando ero già fuori servizio. Non ho risposto all'e-mail finché non sono tornato.

57:01

E ha parlato di quanto lo apprezzasse

57:05

perché sapeva che sarebbe stato un luogo in cui i confini sarebbero stati davvero, OK.

57:11

Sì, il suo tempo libero va bene. Penso davvero che debba essere un cambiamento mentale a partire dall'amministrazione e da quelli al vertice.

57:20

Sì, assolutamente, ok, beh, quella era l'ultima domanda. Grazie ancora ad entrambi per esservi uniti. E fornendo tutta la vostra esperienza, aneddoti e competenze, è sempre un vero piacere che voi ragazzi vi uniate a noi. Grazie a tutti voi, partecipanti per essersi uniti a noi, per aver dedicato del tempo al vostro fitto programma per venire ad ascoltare la nostra discussione, vi apprezzo molto ragazzi. Se desideri saperne di più su alcuni dei prodotti che abbiamo menzionato oggi, come Alert, abbiamo un webinar imminente. Il 28 aprile sfrutta le nuove funzionalità del prodotto di Lightspeed Systems. Avremo Amy Bennett, Rob Chambers e Ian Swanson che parteciperanno a quel webinar con noi per esaminare in qualche modo ciò che abbiamo in corso con la nostra tabella di marcia del prodotto.

58:04

Quindi, con questo, grazie ancora a tutti per aver aderito. Grazie, Amy e Nicole. Sempre un piacere averti. E tutti, buon riposo della giornata.

58:14

Grazie.

Impegnati per la sicurezza degli studenti

Lightspeed Systems® è un partner orgoglioso

screenshot su desktop e dispositivi mobili per software di apprendimento a distanza

Ecco una demo, su di noi

Stai ancora facendo le tue ricerche?
Aiutiamoci! Pianifica una demo gratuita con uno dei nostri esperti di prodotto per ottenere rapidamente una risposta a tutte le tue domande.

uomo seduto alla scrivania sul laptop che guarda il cruscotto del filtro Lightspeed

Ben tornato!

Cerchi informazioni sui prezzi per le nostre soluzioni?
Facci sapere i requisiti del tuo distretto e saremo lieti di creare un preventivo personalizzato.

Reimmagina l'aula ispirata e interattiva per l'apprendimento remoto, ibrido e di persona. Lightspeed Classroom Management™ offre agli insegnanti visibilità e controllo in tempo reale degli spazi di lavoro digitali e delle attività online dei loro studenti.

  • Assicurati che tutti gli studenti interagiscano solo con il giusto curriculum online, esattamente quando dovrebbero usarlo.
  • Elimina contemporaneamente i collegamenti ai programmi di studio controllati a tutti gli studenti.
  • Blocca siti Web e app inappropriati o che distraggono.

Garantire una gestione dei dispositivi di apprendimento scalabile ed efficiente. Il sistema Lightspeed Mobile Device Management™ garantisce una gestione sicura e protetta delle risorse di apprendimento degli studenti con visibilità in tempo reale e report essenziali per un'efficace apprendimento a distanza.

  • Una soluzione centralizzata basata su cloud per dispositivi, applicazioni e controlli delle policy a scalabilità infinita
  • Libreria di app self-service, dove insegnanti e studenti
    può accedere e installare programmi di studio e strumenti di apprendimento approvati
  • Distribuisci, modifica e revoca in remoto centinaia di politiche e applicazioni educative, riducendo al contempo i tempi di inattività e i costi tipici

Prevenire suicidi, cyberbullismo e violenza scolastica. Lightspeed Alert™ supporta gli amministratori distrettuali e il personale selezionato con intelligenza artificiale avanzata per rilevare e segnalare potenziali minacce prima che sia troppo tardi.

  • Revisione umana
  • Avvisi in tempo reale che segnalano i segnali di una potenziale minaccia
  • Intervenire rapidamente prima che si verifichi un incidente.
  • I registri delle attività forniscono visibilità sull'attività online prima e dopo un evento segnalato

Proteggi gli studenti da contenuti online dannosi. Lightspeed Filter™ è la soluzione migliore della categoria che funge da solida barriera ai contenuti online inappropriati o illeciti per garantire la sicurezza online degli studenti 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

  • Basato sul database più completo del settore, costruito in 20 anni di indicizzazione web e apprendimento automatico.
  • Garantire la conformità CIPA
  • Blocca milioni di siti, immagini e video inappropriati, dannosi e sconosciuti, incluso YouTube
  • Tieni informati i genitori con Lightspeed Parent Portal™

Ottieni visibilità completa sull'apprendimento online degli studenti. Lightspeed Analytics™ fornisce ai distretti dati affidabili sull'efficacia di tutti gli strumenti che implementano in modo che possano adottare un approccio strategico al loro stack tecnologico e semplificare il reporting.

  • Tieni traccia dell'adozione della tecnologia educativa e delle tendenze di utilizzo, elimina la ridondanza e aumenta il ROI
  • Monitora il consumo di app e contenuti per facilitare l'adozione anticipata e l'utilizzo efficace
  • Valuta il rischio con visibilità sulla privacy dei dati degli studenti e sulla conformità alla sicurezza