6 suggerimenti per alleviare le preoccupazioni dei genitori sull'uso della tecnologia nelle scuole

Più che mai, i genitori sono preoccupati per la tecnologia che i loro studenti usano a scuola e portano a casa. Ed è probabile che le loro domande si presentino al ritorno a scuola e durante tutto l'anno scolastico.

Lightspeed Filter™ può darti i controlli per placare le paure dei genitori e i dati per rispondere alle loro domande.

Da implementando il filtro Lightspeed quest'estate, Joe Phillips, direttore della tecnologia per le scuole pubbliche di Kansas City, non vede l'ora di parlare con i genitori della sicurezza degli studenti con il loro programma di gestione dei dispositivi. “Sono molto emozionato per il nostro incontro consultivo distrettuale (gruppo genitori) il 18, quando potrò mostrare tutti i grandi dati che condivideremo con i nostri genitori. I genitori si preoccupano molto della privacy, del tempo trascorso davanti allo schermo e del valore della tecnologia per l'istruzione. Il filtro Lightspeed è in grado di aiutarci ad alleviare questi problemi con dati quantitativi reali piuttosto che storie o concetti qualitativi ", condivide Joe.

Quindi, in che modo Lightspeed può aiutarti quando si tratta di preoccupazioni dei genitori sull'uso della tecnologia scolastica?

1. Consegna i rapporti dei genitori
Parent Portal™ (come quello mostrato qui) è una funzionalità del filtro Lightspeed. Ti consentono di automatizzare un'e-mail settimanale ai genitori che mostra loro quanto tempo i loro studenti passano online, cosa stanno cercando, a che ora del giorno sono più online, quali siti visitano più spesso e altro ancora. Questa funzione è facile da configurare e da controllare e non richiede accessi, quindi non porta a ticket di supporto.

2. Indirizza la privacy dei dati degli studenti
Più che mai i genitori sono preoccupati per ciò che sta accadendo con i dati dei loro studenti. Prima di tutto, Lightspeed Systems si impegna a proteggere la privacy dei dati degli studenti con le nostre soluzioni. Secondo, il nostro Lightspeed Analytics™ fornisce report sulle app non autorizzate in uso nel tuo distretto e sulle app note che presentano rischi per la privacy e la sicurezza dei dati.

3. Blocca i contenuti inappropriati
Il filtro Lightspeed è #1 a Conformità CIPA e bloccare i contenuti inappropriati e la pornografia, anche sui siti più difficili come YouTube e la ricerca di immagini di Google. I tuoi genitori saranno sollevati nell'apprendere che il dispositivo scolastico del loro bambino è filtrato ovunque, sempre, quindi il loro bambino è protetto da contenuti inappropriati ovunque, sempre.

4. Rendi l'uso della tecnologia prezioso per l'apprendimento
Anche le preoccupazioni relative al tempo sullo schermo giocano nelle preoccupazioni dei genitori. L'uso dei dispositivi nelle scuole aiuta effettivamente l'istruzione? Con i report di Lightspeed, è facile vedere come l'uso della tecnologia si suddivide per categoria. E con Lightspeed Classroom Management ™ gli insegnanti possono mantenere gli studenti impegnati e impegnati più facilmente che mai.

5. Mantieni gli studenti al sicuro
I genitori sono preoccupati per le cose che possono accompagnare l'attività online: cose come il cyberbullismo e altre comunicazioni inappropriate. Quindi saranno felici di sapere che Lightspeed fornisce a piattaforma di monitoraggio della sicurezza che ti dà avvisi in tempo reale su cose come autolesionismo, violenza e attività inappropriate, che siano digitate in un documento di Google o nella ricerca o sui social media.

6. Ottieni i dati necessari per rispondere alle domande dei genitori
Quali siti visitano gli studenti? Da cosa sono bloccati? Quanta attività web c'è su YouTube? Quali voti usano di più Internet? Per quanto tempo sono online? I tuoi genitori avranno domande - e Lightspeed's rapporti potenti può darti tutte le risposte!

Comunicare con i genitori sugli obiettivi, l'utilizzo, i risultati, e controlli di sicurezza del tuo programma di apprendimento online crea il consenso della comunità che può essere essenziale per il successo!

Ulteriori letture