Come proteggere la tua scuola K-12 dagli attacchi informatici

Quattro giorni.

Questo è il tempo medio di inattività delle reti scolastiche dopo un attacco informatico. Il recupero richiede ancora più tempo, circa 30 giorni, secondo a rapporto di Comparitech.

Gli attacchi informatici contro le scuole statunitensi sono profondamente dirompenti e costosi. Secondo lo stesso rapporto, gli attacchi ransomware contro i college e i distretti K-12 sono costati alle istituzioni educative $3,56 miliardi di soli tempi di inattività e hanno avuto un impatto su oltre 950.00 studenti.

Il numero di attacchi informatici segnalati contro K-12 ha aumentato drammaticamente dal 2016.

I criminali informatici prendono di mira i distretti con attacchi informatici sempre più sofisticati progettati per rubare denaro e dati. I distretti devono fare tutto il possibile per prevenire gli attacchi informatici. Per capire meglio a cosa vanno incontro i distretti, esamineremo tre modi comuni in cui le scuole subiscono attacchi informatici e come possono proteggere loro stessi e i dati dei loro studenti.

1. Attacchi malware

Il malware è uno dei tipi più pericolosi di attacchi informatici perché può essere difficile da individuare rapidamente. Spesso le scuole incontrano il malware come un virus che attacca i dispositivi degli studenti per ottenere informazioni o causare danni alle reti distrettuali.

Il tipo più noto di malware è il ransomware, in cui i dati di rete di un distretto vengono dirottati e tenuti in ostaggio fino al pagamento del riscatto. In assenza di pagamento, gli hacker possono pubblicare i dati privati degli studenti. Molti di questi attacchi contro i distretti hanno ricevuto un'ampia attenzione da parte dei media.

Cosa possono fare i distretti K-12 per proteggersi dagli attacchi di malware?

Dispositivi scolastici, collegamenti o siti Web dannosi e software obsoleti possono fungere da punti di ingresso per il malware.

I distretti devono assicurarsi di disporre di potenti firewall a livello di rete e di applicazione per impedire al malware di infiltrarsi nella rete di un distretto. Inoltre, il filtro web del distretto può essere uno strumento efficace. Per esempio, Lightspeed Filter™ offre funzionalità di sicurezza che aiutano a classificare e bloccare il malware.

Successivamente, i distretti dovrebbero creare e mantenere un playbook del malware con i passaggi che eseguiranno se si verifica un attacco malware. Il playbook del malware dovrebbe includere un elenco di contatti (come la compagnia assicurativa di un distretto e persino il contatto locale dell'FBI) e indirizzare il piano di comunicazione del distretto, specificando chi dovrà essere avvisato e quali informazioni verranno condivise in caso di attacco. È importante testare il playbook, quindi i distretti dovrebbero organizzare una giornata di gioco attorno ad esso.

Nel caso di un attacco malware riuscito, cerca immediatamente un aiuto professionale. Il malware può essere molto grave e combatterlo richiede una profonda conoscenza della sicurezza informatica e dei sistemi di sicurezza. La soluzione qui non è affrontarlo individualmente a meno che tu non sia un professionista.

2. Attacchi Denial of Service

Gli attacchi Denial of Service (DDoS) rappresentano circa la metà di tutti i crimini informatici commessi contro le scuole. Durante un attacco DDoS, il sito web o la rete di una scuola saranno volutamente inondati di richieste. Ciò causa il blocco di tutte le comunicazioni di rete, sia in entrata che in uscita.

Questi attacchi possono essere condotti da terze parti a un costo nominale, rendendo gli attacchi DDoS una bassa barriera all'ingresso per chiunque (anche uno studente) cercando di impedire a una scuola di svolgere le proprie attività.

Cosa possono fare i distretti K-12 per proteggersi dagli attacchi DDoS?

Firewall robusti può aiutare a identificare gli attacchi in arrivo, avvisare gli amministratori e bloccare i danni.

Per mitigare le ricadute di un attacco DDoS, creare siti e sistemi di backup in grado di gestire il traffico web reindirizzato, noto come ridondanza di rete. Questo aiuta i distretti a continuare a funzionare se i loro sistemi primari si interrompono.

Anche Cloudflare è una possibile soluzione, a seconda del sito web del tuo distretto. Se il sito web del tuo distretto è ospitato in un provider cloud, è probabile che il provider offra già una certa protezione.

3. Violazioni dei dati degli studenti e del personale

Le scuole sono responsabili di grandi quantità di dati sui propri studenti, tra cui:

  • Nomi
  • Indirizzi
  • Numeri di previdenza sociale
  • gradi
  • Record disciplinari
  • Informazioni mediche

Le violazioni dei dati sono un tipo ampiamente definito di criminalità informatica che descrive quando tali dati personali vengono consultati e ottenuti da qualcuno non autorizzato a possederli.

Per gli studenti, questo tipo di furto di dati può avere gravi conseguenze che dureranno fino alla vita adulta. E poiché le reti distrettuali non solo hanno accesso alle informazioni sugli studenti, anche le informazioni personali sui membri del personale sono sempre a rischio.

Cosa possono fare i distretti K-12 per proteggersi dalle violazioni dei dati?

Secondo a rapporto da Kindergarten Attraverso il Twelfth Grade Security Information Exchange (K12 SIX), il punto di accesso più comune per le violazioni dei dati nelle scuole è attraverso fornitori di terze parti e servizi amministrativi. Accordi permissivi con fornitori di terze parti possono lasciare le informazioni riservate esposte a utenti non autorizzati o portare a casi di appropriazione indebita di dati fisici.

Per mitigare questo rischio e proteggere i dati degli studenti, i distretti scolastici devono garantire l'utilizzo dei partner e dei fornitori con cui collaborano funzionalità di sicurezza aggiornate e complete. Strumenti Edtech come Lightspeed Analytics ™ può aiutare i distretti in questo caso diagnosticando e segnalando rapidamente le applicazioni vulnerabili alle violazioni della privacy dei dati degli studenti.

Ulteriori misure che i distretti scolastici possono adottare per prevenire gli attacchi informatici

È molto probabile che si verifichino violazioni della sicurezza informatica a causa di un errore umano. Sebbene ciò possa essere causato da un comportamento negligente, è più probabile che la persona abbia una scarsa comprensione della sicurezza informatica come processo.

"Noi umani rimaniamo l'anello debole nella sicurezza informatica", ha affermato John Genter, VP of Security & Cloud Operations presso Lightspeed Systems®. “Trovo che le persone siano generalmente preoccupate di dover essere esperti di sicurezza informatica. Credo che sia importante noi aiutare le persone a capire il loro ruolo è essere consapevoli della sicurezza informatica, non esperti di sicurezza informatica. Questo è qualcosa che chiunque può fare”.

La formazione regolare sulla sicurezza informatica è la migliore difesa di un distretto contro l'errore umano. Il personale distrettuale deve essere istruito sul pericolo di violazioni della sicurezza, sulle minacce tipiche e sui modi per prevenirle.

Per aiutare a prevenire gli attacchi informatici, oltre a dare priorità alla formazione sulla sicurezza informatica, i distretti K-12 devono:

  • Tieni aggiornati tutti i sistemi. Questa è la cosa numero uno che i distretti possono fare per prevenire gli attacchi informatici. L'applicazione delle patch è fondamentale.
  • Condurre un audit annuale della rete del distretto e delle caratteristiche di sicurezza, comprese eventuali patch o aggiornamenti che devono essere effettuati ed eventuali lacune nelle prestazioni di sicurezza di applicazioni e fornitori di terze parti. Per aiutare a eseguire un audit di successo, prendi in considerazione l'idea di acquistare un software di analisi come Analisi della velocità della luce per aggregare facilmente i dati necessari per un audit.
  • Fare cittadinanza digitale una parte del curriculum per tutto il personale e gli studenti. Praticare la cittadinanza digitale non solo aiuta prevenire il cyberbullismo e molestie, ma aiuta anche le persone a comprendere la propria impronta digitale, comunicazioni online sicure e privacy online.

Questi sono alcuni dei modi per proteggere il tuo distretto dagli attacchi informatici. Per saperne di più, scarica la nostra guida gratuita Come proteggere il tuo distretto K-12 dagli attacchi informatici.

Potrebbe piacerti anche

screenshot su desktop e dispositivi mobili per software di apprendimento a distanza

Ecco una demo, su di noi

Stai ancora facendo le tue ricerche?
Aiutiamoci! Pianifica una demo gratuita con uno dei nostri esperti di prodotto per ottenere rapidamente una risposta a tutte le tue domande.

uomo seduto alla scrivania sul laptop che guarda il cruscotto del filtro Lightspeed

Ben tornato!

Cerchi informazioni sui prezzi per le nostre soluzioni?
Facci sapere i requisiti del tuo distretto e saremo lieti di creare un preventivo personalizzato.

Reimmagina l'aula ispirata e interattiva per l'apprendimento remoto, ibrido e di persona. Lightspeed Classroom Management™ offre agli insegnanti visibilità e controllo in tempo reale degli spazi di lavoro digitali e delle attività online dei loro studenti.

  • Assicurati che tutti gli studenti interagiscano solo con il giusto curriculum online, esattamente quando dovrebbero usarlo.
  • Elimina contemporaneamente i collegamenti ai programmi di studio controllati a tutti gli studenti.
  • Blocca siti Web e app inappropriati o che distraggono.

Garantire una gestione dei dispositivi di apprendimento scalabile ed efficiente. Il sistema Lightspeed Mobile Device Management™ garantisce una gestione sicura e protetta delle risorse di apprendimento degli studenti con visibilità in tempo reale e report essenziali per un'efficace apprendimento a distanza.

  • Una soluzione centralizzata basata su cloud per dispositivi, applicazioni e controlli delle policy a scalabilità infinita
  • Libreria di app self-service, dove insegnanti e studenti
    può accedere e installare programmi di studio e strumenti di apprendimento approvati
  • Distribuisci, modifica e revoca in remoto centinaia di politiche e applicazioni educative, riducendo al contempo i tempi di inattività e i costi tipici

Prevenire suicidi, cyberbullismo e violenza scolastica. Lightspeed Alert™ supporta gli amministratori distrettuali e il personale selezionato con intelligenza artificiale avanzata per rilevare e segnalare potenziali minacce prima che sia troppo tardi.

  • Revisione umana
  • Avvisi in tempo reale che segnalano i segnali di una potenziale minaccia
  • Intervenire rapidamente prima che si verifichi un incidente.
  • I registri delle attività forniscono visibilità sull'attività online prima e dopo un evento segnalato

Proteggi gli studenti da contenuti online dannosi. Lightspeed Filter™ è la soluzione migliore della categoria che funge da solida barriera ai contenuti online inappropriati o illeciti per garantire la sicurezza online degli studenti 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

  • Basato sul database più completo del settore, costruito in 20 anni di indicizzazione web e apprendimento automatico.
  • Garantire la conformità CIPA
  • Blocca milioni di siti, immagini e video inappropriati, dannosi e sconosciuti, incluso YouTube
  • Tieni informati i genitori con Lightspeed Parent Portal™

Ottieni visibilità completa sull'apprendimento online degli studenti. Lightspeed Analytics™ fornisce ai distretti dati affidabili sull'efficacia di tutti gli strumenti che implementano in modo che possano adottare un approccio strategico al loro stack tecnologico e semplificare il reporting.

  • Tieni traccia dell'adozione della tecnologia educativa e delle tendenze di utilizzo, elimina la ridondanza e aumenta il ROI
  • Monitora il consumo di app e contenuti per facilitare l'adozione anticipata e l'utilizzo efficace
  • Valuta il rischio con visibilità sulla privacy dei dati degli studenti e sulla conformità alla sicurezza