Guarda un webinar

Valutazione delle minacce degli studenti come strategia di sicurezza scolastica

Leggi la trascrizione

1:26 (Marissa Naab di Lightspeed Systems)

Bene, esso sembra che la gente abbia avuto la possibilità di partecipare, quindi andiamo avanti e iniziamo. E buongiorno a tutti quelli che partecipano, e grazie per essersi uniti a noi, sono Marissa Naab. Faccio parte del team webinar qui a Lightspeed Systems, unnd ho il piacere di moderare la sessione odierna sulla valutazione delle minacce degli studenti come strategia di sicurezza scolastica. 

1:48 

Prima di iniziare, volevo solo toccare la base su un paio di articoli per le pulizie veloci. Innanzitutto, questo webinar verrà registrato. Ti invieremo il link alla registrazione una volta concluso il webinar, così puoi farlo Visualizza in un secondo momento, se hai bisogno di o condividi con i tuoi colleghi. 

2:04 

Risponderemo anche alle domande verso la fine del webinar, quindi, se in qualsiasi momento della sessione hai una domanda, inseriscila nella chat, in modo che il nostro team possa rispondere in un secondo momento. 

2:15 

Infine, invieremo $15, buoni regalo Amazon alla fine del webinar quando compilerai il sondaggio, quindi assicurati di compilarlo ogni volta che viene visualizzato sullo schermo, una volta uscito dal webinar. 

2:30 

Senza ulteriori indugi, è un vero piacere presentarvi Dott. Dewey Cornell. È il nostro principale presentatore oggi. È professore di educazione all'Università della Virginia. 

2:42 

Dewey vuoi raccontarci un po 'di più di te? 

2:46 

Si si. Grazie mille. Ciao a tutti. io sono veramente felice per avere la possibilità di parlare con te oggi, happy primavera. 

2:54 

Parlerò della valutazione delle minacce scolastiche e, in particolare, del CCERVO modello. 

3:01 

E il CCERVO modello, che abbiamo sviluppato presso l'Università della Virginia, e la mia e-mail è su, è su questa pagina e ci sarà una copia di questo PDF disponibile per te. 

3:15 

Se sei interessato a ottenere maggiori informazioni su una qualsiasi di queste diapositive, allora come MariSSa accennato, sono un professore di educazione presso l'Università della Virginia, sono qui dal 1986. 

3:27 

Ma lasciatemi dire un po 'di come ho intrapreso questo percorso per studiare la violenza giovanile. 

3:42 

Così, in ogni caso, quando ho terminato i miei studi di dottorato in psicologia clinica, ho lavorato come psicologo clinico forense in un ospedale statale, dove ho valutato e curato persone che avevano commesso crimini violenti, tra cui un gran numero di giovani che avevano commesso un omicidio. 

4:00 

E questa è stata un'esperienza molto sorprendente. 

4:05 

Non mi ci volle molto per capire che nessuno di questi giovani era nato violento o destinato a essere violento. 

4:13 

In effetti, con il una specie di Beneficio del senno di poi 2020, era spesso troppo dolorosamente ovvio che la violenza non era inevitabile, ma che c'era sempre una combinazione di fattori sociali e familiari e psicologici che, che ha portato questi giovani, a commettere un atto violento. 

4:34 

Ed è stato facile vedere con il senno di poi dove avrebbero potuto essere aiutati e come la violenza avrebbe potuto essere prevenuta. 

4:41 

E questo mi ha davvero spinto a pensare a un cambiamento nella mia carriera per concentrarmi sulla prevenzione della violenza. 

4:48 

E nel 1986, ho avuto l'opportunità di unirmi alla facoltà dell'Università della Virginia, dove ho potuto formare educatori e psicologi scolastici e clinici e consulenti scolastici. 

4:58 

E ho anche avuto l'opportunità di lavorare con l'FBI e i loro studi sulle sparatorie nelle scuole. 

5:04 

Ho valutato diversi giovani che avevano commesso sparatorie a scuola e sono diventato profondamente interessato all'idea che a scuola si potessero prevenire le sparatorie. 

5:14 

E ora, l'FBI mi ha introdotto al concetto di valutazione delle minacce. Non avevo familiarità con il termine, ma man mano che ne ho imparato di più, ho pensato che potesse valere la pena provare. 

5:24 

Questo è adattare la valutazione delle minacce per le scuole. 

5:27 

E nel 2001, ho lavorato con un gruppo di educatori locali qui nella mia comunità, per sviluppare alcune linee guida pratiche. E le abbiamo testate numerose volte e abbiamo trascorso molti anni a sviluppare queste linee guida e ora vengono utilizzate a livello nazionale. 

5:45 

Quindi, oggi tratterò rapidamente quattro argomenti. Per prima cosa, parlerò di questo concetto, della valutazione della minaccia scolastica, di cosa intendiamo con esso. 

5:55 

Poi parlerò delle linee guida complete per la valutazione delle minacce scolastiche, o Modello CSTAG. Parlerò un po 'di formazione e CSTAG e poi cosa puoi aspettarti di vedere se implementi il CSTAG. 

6:10 

Quindi, l'idea di base della valutazione delle minacce è aiutare le persone in difficoltà. Prima che si verifichi la violenza, ci sono davvero tre fasi per qualsiasi valutazione della minaccia. 

6:22 

In primo luogo, c'è una fase di identificazione in cui le persone devono essere disposte e in grado di farsi avanti e cercare aiuto quando sono preoccupate per qualcuno, qualcuno che potrebbe essere in difficoltà, o che ha fatto una sorta di minaccia o si è impegnato in un qualche tipo di comportamento minaccioso . 

6:39 

E secondo, noi dovere disporre di un team che sia disposto e in grado di ascoltare, raccogliere dati, valutare la gravità della minaccia, e poi terzo, intervenire sulla base di quella valutazione per qualunque problema o conflitto sembra essere in gioco. 

7:01 

Questa non è un'idea nuova. Circa 20 anni fa, sia l'FBI che i servizi segreti hanno condotto studi sulle sparatorie nelle scuole. 

7:12 

E quando hanno esaminato il percorso seguito dai giovani, culminato nel loro attacco, si sono resi conto che un approccio di valutazione delle minacce avrebbe potuto essere molto utile e probabilmente ha impedito la sparatoria. 

7:24 

Ma la valutazione delle minacce era qualcosa che era stato sviluppato per proteggere personaggi pubblici, come il presidente. 

7:31 

E presto ho capito che dovevamo adattare quel processo e quell'orientamento per applicarlo alle scuole, perché, come sapete, le scuole hanno a che fare con una popolazione diversa in un contesto molto diverso. 

7:44 

Gli studenti stanno crescendo e sviluppando individui. 

7:49 

Sono molto più propensi degli adulti a fare minacce o fare dichiarazioni minacciose. È molto più probabile che entrino in una scazzottataS e spingere i fiammiferi. 

7:58 

così, noi dovere fare molta attenzione a non reagire in modo eccessivo con gli studenti' comportamento scorretto. 

8:04 

Troppo spesso quando uno studente viene minacciato, le autorità scolastiche hanno reagito in modo eccessivo con l'espulsione, Sla pensione, l'arresto a volte, il che, ovviamente, può avere un impatto davvero devastante sull'educazione di quel giovane. 

8:21 

E in terzo luogo, ovviamente, le scuole hanno una missione generale di educare tutto di i nostri studenti, indipendentemente dalla loro motivazione, dalle loro capacità, dal loro interesse. Vogliamo che tutti abbiano successo. 

8:35 

Non è che siamo un'azienda che può semplicemente licenziare un dipendente scontento, vogliamo tutto di i nostri studenti per avere successo. 

8:45 

Quindi, lo scopo della valutazione delle minacce in una scuola è che in realtà andremo oltre la prevenzione della violenza, per aiutare davvero gli studenti in difficoltà ed evitare reazioni eccessive al comportamento scorretto degli studenti. 

9:01 

Ci sono davvero due tipi di errori che vogliamo evitare quando conduciamo una valutazione delle minacce. 

9:06 

One è che non vogliamo reagire in modo eccessivo. 

9:09 

Questo è il classico esempio di questo ragazzo cha tagliato la sua pop-tart a forma di pistola, e poi tipo agitò intorno e direinghEhi, sembra una pistola. 

9:22 

Ha avuto dei guai seri per questo. 

9:25 

Ed è stato sospeso da scuola. 

9:28 

E dal punto di vista della valutazione delle minacce, devo dire che non rappresenta un serio rischio di violenza. 

9:36 

L'unica cosa pericolosa di una torta pop è se la mangi. 

9:43 

Bene, lasciatemi solo dire che il secondo errore che vogliamo evitare è in fase di reazione e, naturalmente, è molto preoccupante. E spesso reagiamo in modo eccessivo perché abbiamo paura di reagire in modo insufficiente. 

9:56 

Sappiamo che ci sono molte sparatorie nelle scuole che sono state impedite che sono state sventate perché le persone hanno identificato una minaccia, un'arma o un piano e sono state in grado di intervenire. Ed è qui che entra in gioco la valutazione delle minacce. 

10:12 

Il compito è formidabile perché ci sono molte minacce che si verificano nelle scuole. Voglio dire che molte cose che sono minacce sono in realtà figure retoriche o battute di basso livello. minaccia, a volte le minacce sono espressioni di rabbia che possono essere espresse in iperbole. 

10:29 

A volte le persone minacciano, cercano attenzione, si vantano, causano un disturbo o intimidiscono qualcuno. Tutto di queste, ovviamente, sono preoccupazioni serie che potremmo voler trattare come questioni disciplinari. 

10:44 

Ma le minacce che ci preoccupano di più sono le minacce che sono veramente avvertimenti di violenza imminente, dove la persona sta effettivamente pianificando e preparandosi a commettere un atto violento e quelle sono quelle che la valutazione delle minacce è desiderosa di identificare e poi intervenire e fermare . 

11:03 

Bene, così questo è ciò che intendiamo per valutazione delle minacce scolastiche. Ora parliamo del nostro particolare modello di valutazione delle minacce, il CSTAG modello. 

11:13 

Questo modello è nato dal mio lavoro con l'FBI nel loro studio sulle sparatorie nelle scuole e dal gruppo di lavoro dei professionisti scolastici che ci hanno aiutato a trovare una sorta di modello pratico ed efficiente. 

11:27 

Abbiamo sviluppato questo modello nel 2001. 

11:31 

Lo abbiamo testato sul campo nel 35 scuole. L'abbiamo perfezionato e migliorato. 

11:37 

Utilizza un albero decisionale per distinguere le minacce non gravi, quelle che chiamiamo minacce transitorie, dalle minacce più gravi, che chiamiamo minacce sostanziali. 

11:49 

E poi ci guida a intraprendere azioni protettive per minacce sostanziali, ma sempre a prendere a risoluzione dei problemi avvicinarsi e cercare di risolvere il problema alla base del comportamento dello studente. 

12:04 

Quindi ecco il nostro albero decisionale. Questo è il fulcro del nostro modello quando abbiamo iniziato a sviluppare il nostro modello di valutazione delle minacce. OUno dei membri del nostro gruppo di lavoro era il preside di una scuola media. 

12:17 

Il preside della scuola media è un mio buon amico e ha detto, Dewey, qualunque cosa facciamo, deve essere semplice. 

12:24 

Abbiamo troppe minacce alla scuola media, lui disse. 

12:27 

Non possiamo avere un processo lungo e complicato per ogni singolo caso. 

12:31 

E ho detto, Bernard, hai esattamente ragione. Abbiamo bisogno di un processo di triage. Raccogliamo alcune informazioni. Decidiamo quanto sia grave. 

12:41 

E investiamo solo più tempo e grandi sforzi. 

12:45 

Se la minaccia è, infatti, più grave, più pericolosa e quindi non possiamo trattare tutti i casi di minaccia allo stesso modo. Allora come lo facciamo? 

12:55 

Nei casi più semplici, nel caso più semplice, indagherai su una segnalazione, una minaccia. 

13:01 

E potresti scoprire che non c'era nessuna minaccia. Forse era una voce o un malinteso. Mforse qualcuno ha usato parolacce e questo ha sconvolto le persone, ma non c'era davvero una minaccia presente. 

13:14 

Ora, in questi casi, potremmo certamente voler rispondere con disciplina o consulenza, ma non richiede una valutazione della minaccia, quindi possiamo fermarci al primo passaggio. 

13:24 

Ora, abbiamo anche casi in cui è stata rilasciata una dichiarazione minacciosa, ma la persona non intende realmente eseguire la minaccia. 

13:33 

Questo potrebbe essere un modo di dire, un espressione di rabbia senza un intento reale. 

13:39 

Questi non sono casi gravi. Sono minacce transitorie. 

13:43 

E abbiamo una risposta a una minaccia transitoria. Potrebbe esserci un conflitto o un problema che vogliamo risolvere. 

13:49 

Ma dal punto di vista della valutazione della minaccia, non c'è il rischio che la minaccia venga eseguita e parliamo dei criteri per fare queste distinzioni nella nostra formazione. 

14:01 

Ora, il terzo passo sono le minacce che sono minacce gravi e sostanziali. 

14:07 

C'è qualche serio intento ora se non siamo sicuri se una minaccia è transitoria o sostanziale, dove andremo in onda dalla parte della sicurezza e tratteremo la minaccia in modo sostanziale. 

14:20 

Una seria minaccia sostanziale in genere significa in particolare nelle classi medie, un bambino sta minacciando di combattere un altro bambino o picchiare un altro bambino. 

14:31 

Questi sono i più comuni che vediamo. 

14:33 

E faremo delle azioni per evitare che la lotta avvenga. Sai, molti casi vengono risolti in questa fase con un po 'di consulenza, un po' di risoluzione dei conflitti. 

14:45 

Se si trattava fondamentalmente di una lotta. 

14:48 

Bene, se le minacce sono più gravi di un combattimento, se c'è una minaccia sparare a qualcuno o pugnalare qualcuno o uccidere qualcuno, non sembra essere solo un'iperbole. Non è un thread transitorio. È sostanziale. 

15:02 

Quindi faremo una valutazione più completa nella fase quattro. 

15:07 

E al passaggio quattro. Questo è ciò che chiamiamo minacce sostanziali molto gravi. 

15:13 

Useremo il nostro albero decisionale completo, condurremo una valutazione della sicurezza più completa e svilupperemo un piano di sicurezza. 

15:22 

Ora, meno di 10% dei casi nei nostri studi arrivano a questo punto. 

15:28 

Il quinto passaggio è l'implementazione del nostro piano e il lavoro di follow-up che svolgiamo per fornire servizi allo studente. 

15:35 

E potresti avere un piccolo numero di casi in cui lavorerai con uno studente su base continuativa. 

15:42 

Quindi, l'ho riassunto molto brevemente. C'è molto altro da dire sul nostro modello e su come funziona. 

15:51 

Abbiamo un manuale completo che descrive casi diversi e criteri diversi e come procedere nel processo di valutazione delle minacce. E lo facciamo attraverso un programma di formazione e abbiamo lavorato allo stesso modo allo sviluppo di un programma di formazione. E abbiamo fatto formazione in tutti gli Stati Uniti. So che molti di voi provengono da stati che sono in rosso qui, dove abbiamo tenuto corsi di formazione sulla valutazione delle minacce. 

16:23 

Se vieni dalla Florida, per legge sei stato invitato a utilizzare il nostro modello di valutazione delle minacce. La Florida ha adottato il nostro modello in tutto lo stato. 

16:35 

Stiamo lavorando in tutti questi altri stati. Se vieni dal Kentucky, noi abbiamo fatto molti allenamenti in Kentucky. Abbiamo altri programmi. 

16:42 

Vedo che questa mappa è un po 'datata. Lo stato del Maine non è in rosso, ma in realtà stiamo formando scuole nel Maine. Quest'anno stiamo facendo un programma in tutto lo stato a maggio. 

16:52 

Stiamo facendo formazione in questo momento. E in California, abbiamo appena terminato molti seminari a Orange County, in California. 

17:00 

Abbiamo appena preparato un trainer per il Missouri e per il Kansas, affinché inizino a fare formazione sulla valutazione delle minacce. Quindi abbiamo molto da fare in tutto il paese per addestrare le persone a utilizzare il nostro modello. Sarei felice di condividere le tue informazioni. Mettiti in contatto con le scuole che utilizzano il nostro modello. 

17:19 

Valutiamo il nostro modello. Crediamo che tutto ciò che facciamo dovrebbe essere oggetto di una ricerca. 

17:26 

Abbiamo fatto una serie di studi sopra la nostra officina e abbiamo utilizzato i risultati per apportare miglioramenti nel corso degli anni. 

17:33 

Il nostro ultimo studio ha esaminato 100 workshop condotti da nove diversi formatori e oltre 4600 partecipanti. 

17:43 

E quello che abbiamo trovato prima di tutto, a tutte le persone piacciono i nostri workshop, li trovano coinvolgenti, capiscono il materiale, lo trovano utile e quando se ne vanno sono motivati a implementare la valutazione delle minacce, e lo vediamo in modo coerente e più del 95% dei partecipanti nel nostro laboratori. 

18:06 

Ma andiamo un po 'oltre. 

18:09 

Vogliamo anche sapere cosa hanno appreso durante il seminario, quindi facciamo loro un test preliminare. 

18:15 

al prima del test, le persone in genere rispondono correttamente a circa 40% delle domande. 

18:21 

Ma dopo un allenamento più che raddoppiato, più di 84% ricevono una risposta corretta. 

18:28 

Ora, abbiamo esaminato questo aspetto per occupazione, perché, come sapete, la valutazione delle minacce è spesso un processo di squadra multidisciplinare e vogliamo avere un programma che funzioni per tutte le discipline. 

18:39 

E quello che abbiamo scoperto è che i nostri professionisti della salute mentale, i nostri amministratori, i nostri insegnanti, i nostri agenti delle forze dell'ordine, mostrano tutti guadagni sostanziali. UNnd alla fine della formazione, sono tutti a pochi punti l'uno dall'altro in termini di conoscenza e prestazioni nei nostri test. Quindi, siamo molto contenti di avere un programma di formazione che funziona in tutte le discipline. 

19:07 

Ora, ovviamente, è ovvio che l'anno scorso è stato impegnativo, la pandemia ha messo a bello grosso serranda inseritaformazione personale e seminari e così via. 

19:20 

E così, abbiamo dovuto adattarci e la scorsa estate abbiamo iniziato a sviluppare un programma di formazione online. 

19:26 

Così Ne parlerò un po 'online tPiove programma e lo dico perché anche quando la pandemia è finita, incrocia le dita prima piuttosto che dopo. 

19:39 

Ma anche così, penso che il programma online abbia molti vantaggi che valgono la pena utilizzando. 

19:47 

OIl nostro programma online è davvero, ha due livelli. 

19:52 

Invece di fare un seminario di un'intera giornata faccia a faccia, che può essere una lunga giornata, copre molto materiale. 

20:00 

Invece, abbiamo suddiviso la formazione in due livelli e pl'arte uno è le basi. 

20:06 

È solo trattato online in una serie di moduli, le loro diapositive, con narratori. 

20:14 

Ci sono casi di studio,  sono domande lungo la strada per tenerti impegnato, ed è asincrono, lo fai al tuo tempo, al tuo ritmo, e questo rende molto più flessibile ed efficiente per le scuole ottenere tutto il materiale di base coperto da sole. 

20:31 

E poi quando riuniamo le persone, a logni secondo, si concentra sulla pratica. 

20:38 

Così, impari le basi da solo e poi ti riunisci in un seminario dal vivo. E questo seminario potrebbe essere online o di persona quando le condizioni di salute lo consentono. 

20:50 

Ma lavori con il tuo team e consiste in una serie di esercizi sui casi, che iniziano con un esercizio semplice, un caso facile e procedono verso casi più impegnativi e difficili. 

21:06 

E questo ha dimostrato di essere un allenamento molto efficace. La gente ne è molto soddisfatta. Abbiamo avuto circa 30 di questi seminari negli ultimi mesi. Abbiamo ricevuto recensioni molto positive. 

21:20 

I partecipanti ci dicono che questo è il migliore formazione in lineag hanno mai avuto. 

21:26 

così, ne siamo davvero gratificati e probabilmente lo farà voglio continuare a offrire questo tipo di formazione anche quando la pandemia si placherà. Ora lasciami dire che ci assicuriamo che tu impari il materiale. C'è un pre-esame e un esame post. 

21:45 

E alla fine della formazione, tutti coloro che hanno completato l'esame ricevono un certificato di completamento e l'amministrazione scolastica riceve un rapporto. 

21:55 

Ciò può davvero confermare e documentare che i loro team sono stati formati, che hanno raggiunto un certo standard di conoscenza e sono pronti per implementare il programma di formazione. 

22:09 

Allora, per quanto riguarda l'implementazione? 

22:13 

Hai ha addestrato le vostre squadre, ma come faranno cosa succederà dopo l'allenamento? 

22:20 

Bene, posso dirti come faranno dopo l'allenamento perché l'abbiamo studiato; abbiamo 20 anni di ricerca su cosa succede nelle scuole quando implementano la CCERVO modello. Questi studi sono stati sottoposti a peer review. 

22:37 

Sono pubblicati sulle principali riviste e sull'educazione alla psicologia scolastica e alla criminologia. 

23:06 

Quindi, lascia che ti dia un riepilogo dello stile dell'ascensore, che è, attraverso più studi. 99% delle nostre minacce, non vengono eseguite, quando gli studenti vengono indirizzati per una valutazione della minaccia, 99% del tempo, nessuna minaccia viene eseguita. 

23:25 

Le minacce che sono state compiute sono state risse e, devo dire, potrebbero esserci state delle risse che si sono verificate, di cui la scuola non sapeva, sai, forse mentre la lotta si svolgeva dopo la scuola. 

23:38 

Ma, quindi non possiamo essere sicuri al 100% dei combattimenti, ma siamo piuttosto fiduciosi che le scuole non hanno avuto una sparatoria, non hanno avuto un accoltellamento, non hanno avuto un omicidio, non hanno fatto esplodere una bomba . 

23:52 

E abbiamo avuto centinaia e centinaia di queste minacce molto gravi che si sono verificate, non si sono verificate. 

24:02 

così, pensiamo che questo sia un processo sicuro ed efficace. Ora, c'è di più da dire su questo. 

24:10 

Potremmo entrare nei dettagli dei nostri studi controllati, condividerò con voi uno studio tra un minuto, ma lasciatemi anche dire, inoltre che non solo ci sono 99% delle minacce non eseguite. 

24:23 

Pochissimi di questi ragazzi vengono espulsi o arrestati, circa 1% tra gli studi. Vediamo anche che i servizi di consulenza sono forniti agli studenti a un tasso molto più alto e abbiamo uno studio controllato randomizzato. Per dimostrarlo, sappiamo anche da studi quasi sperimentali che le scuole che utilizzano il nostro modello riportano un clima scolastico più positivo. 

24:49 

Gli studenti riferiscono meno bullismo in corso. 

24:53 

Gli insegnanti riferiscono di sentirsi più sicuri nelle scuole che utilizzano il nostro modello. 

24:58 

E per ultimo, tornerò su questo tra un minuto. 

25:01 

Abbiamo esaminato le disparità razziali che gli studenti bianchi, neri, ispanici e altri studenti di colore trattavano in modo paragonabile agli studenti bianchi, e quello che abbiamo trovato sono trattati in modo comparabile. 

25:16 

Non abbiamo visto il tipo di disparità che generalmente vediamo nelle pratiche della disciplina scolastica. Quindi, tornerò anche su questo tra un minuto. 

25:26 

Lasciatemi solo dire, lasciate che vi fornisca, come esempio, uno studio di 339 scuole in Virginia, che utilizzavano il nostro modello. 

25:36 

Ci ha segnalato i dati su 884 casi di minaccia e descriverò un po 'cosa succede, in modo che tu possa vedere cosa potresti aspettarti usando il CCERVO modello nelle vostre scuole. 

25:50 

E ciò che abbiamo scoperto, tra le 856 minacce per le quali avevamo informazioni di classificazione classificate, è che tre quarti di esse, 77% di esse sono minacce transitorie che possono essere risolte rapidamente e facilmente, non minacce gravi. Questo ti farà risparmiare un sacco di tempo ed energia, e anche, consentono di ridurre il personale, tempo, e preoccupazione per questi casi. 

26:18 

Circa un quarto delle minacce sono sostanziali e la maggior parte di queste sono risse. Così, i tuoi consiglieri scolastici, i tuoi colleghi che lavorano per mediare le controversie. Questi sono casi in cui sono abbastanza familiare con. Una piccola percentuale va oltre il livello di una rissa. 

26:36 

Meno di 10%. E quelli richiederanno la valutazione più completa che ho menzionato che attraversa tutti e cinque i passaggi. 

26:46 

Se li suddividiamo in base al livello scolastico, ti starai chiedendo, ho bisogno di una valutazione delle minacce nella scuola elementare? 

26:52 

In effetti, abbiamo minacce a tutti i livelli. 

26:56 

Ora, la barra blu ti dice che queste, la maggior parte delle minacce, erano transitorie, non gravi. 

27:02 

Il red mostra la percentuale minore di minacce che sono state considerate gravi e sostanziali. 

27:09 

E puoi vedere che c'è molto più rosso nelle classi medie, o scuola media, e fino al nono grado, al primo grado delle nostre scuole superiori in Virginia. 

27:19 

Quelli hanno minacce leggermente più sostanziali, ma generalmente vedrai che ci sono minacce a tutti i livelli scolastici, e questa è davvero un'opportunità per identificare un bambino che è frustrato o in difficoltà, che ha qualche tipo di conflitto, ed è davvero un'opportunità per un intervento precoce con questi studenti. 

27:43 

Come ho detto prima, vengono eseguite pochissime minacce. 

27:47 

Infatti, in questo campione di 800 casi, 97.5% wNon ci provo nemmenoed. 

27:55 

Avevamo 2% delle minacce che sono state tentate, ma sono state interrotteped, il personale scolastico sapeva cosa stava succedendo ed era in grado di scongiurare una minaccia. 

28:05 

E abbiamo avuto circa la metà di una percentuale che è stata eseguita, e come ho detto prima, questi erano tutti combattimenti. Non abbiamo avuto ferite gravi. 

28:14 

Spero che continui. Come, so, statisticamente, alla fine, non lo farà, ma abbiamo ricevuto migliaia di minacce nei nostri studi e nessuno è stato ferito gravemente who ricevuto una valutazione della minaccia o non hanno ferito nessun altro. 

28:31 

Lasciatemi dire che, in termini di risultati disciplinari, questa non è una taglia unica. 

28:36 

Questa non è tolleranza zero, il La conseguenza disciplinare, la punizione, è proporzionale alla violazione di ciò che fanno. 

28:47 

Molti dei ragazzi ricevono un rimprovero. 

28:49 

Alcuni di loro ricevono una sospensione dalla scuola, ma se guardi qui in rosso, vedrai 1% arrestato, mezzo percento espulso, meno della metà del percento messo in carcere minorile in questo campione particolare. Quindi, sono solo i casi più gravi. 

29:09 

E quando guardiamo a quei casi e ci sono fattori aggravanti in quei casi, per giustificare questo tipo di risposta disciplinare più seria, permettetemi di menzionarne un dati diapositiva. Mi dispiace bombardarti con tutto di queste statistiche, ancora uno, e poi sarò, avrò finito con quello. 

29:30 

E questo è il risultato disciplinare per razza ed etnia. 

29:34 

Abbiamo confrontato studenti bianchi, 453 studenti bianchi, che hanno ricevuto una valutazione delle minacce con 225 studenti neri e 73 studenti ispanici che hanno ricevuto una valutazione delle minacce, e guardiamo per vedere quale percentuale di questi studenti è stata sospesa dalla scuola. 

29:53 

E come puoi vedere, tuttavia, le percentuali variano tra 34 e 41%, che non era statisticamente diverso valuSono solo differenze casuali nei tassi percentuali che non erano i tassi enormi che normalmente vediamo nelle scuole. 

30:10 

Ora, tipicamente, in Virginia, nelle scuole, come le scuole a livello nazionale, stiamo vedendo studenti neri sospesi a un tasso doppio, ah, triplo, in alcuni casi, rispetto agli studenti bianchi. 

30:23 

Non lo vediamo negli studenti che ricevono una valutazione della minaccia. 

30:26 

Se guardiamo se hanno avuto un cambiamento di collocamento, forse sono stati trasferiti in un'altra scuola. 

30:31 

Ancora una volta, la stragrande maggioranza dei nostri studenti non ha alcun cambiamento nel posizionamento. 

30:36 

E quelli che lo fanno, è altrettanto probabile che accada o sia altrettanto probabile che accada per gli studenti bianchi, neri e ispanici in termini di arresto, espulsione o detenzione minorile. 

30:51 

Questi sono casi rari, davvero molto gravi, e non ci sono state disparità razziali o etniche nella nostra ricerca anche per quegli studenti. 

31:04 

Stiamo continuando a studiare questo argomento. 

31:07 

Abbiamo implementato la valutazione delle minacce nelle scuole della Florida. Abbiamo una sovvenzione federale per studiare l'implementazione della valutazione delle minacce in Florida. 

31:16 

E questa è una delle nostre domande chiave della ricerca. Vogliamo esaminare i risultati disciplinari. 

31:21 

E vogliamo essere in grado di confermare, si spera, che la valutazione della minaccia non genera disparità razziali ed etniche. 

31:32 

Va bene, ho quasi finito qui. 

31:33 

Lasciatemi solo dire, in conclusione, che penso che la valutazione delle minacce scolastiche abbia un futuro luminoso. 

31:41 

Penso che sia una pratica molto promettente. L'abbiamo sviluppato, lavorato e testato per oltre due decenni. 

31:50 

E abbiamo buone prove che questo approccio aiuterà gli studenti in difficoltà prima che i loro problemi degenerino in violenza. 

31:58 

Possiamo vederlo nelle scuole che utilizzano questo modello fare un uso inferiore della sospensione scolastica dell'esclusione scolastica. 

32:06 

È meno probabile che reagiscano in modo eccessivo al comportamento scorretto degli studenti e allo stesso tempo proteggano le nostre scuole. Così, Penso che questa sia una valida alternativa alla tolleranza zero. 

32:18 

Che fa hanno alcuni degli effetti negativi che abbiamo visto dalla tolleranza zero. 

32:23 

Stato, per Stato, stiamo assistendo all'implementazione su larga scala della valutazione delle minacce. 

32:28 

Ho visto un sondaggio nazionale che stimava che oltre la metà delle scuole secondarie negli Stati Uniti utilizza una qualche forma di valutazione delle minacce. 

32:36 

E più di un terzo delle scuole elementari utilizza una qualche forma di valutazione delle minacce. 

32:42 

Ciò di cui abbiamo bisogno, ovviamente, è più ricerca e sviluppo di standard. 

32:46 

Faccio parte del Centro nazionale per la sicurezza scolastica, che è progettato per aiutare le scuole a sviluppare e implementare una varietà di programmi di sicurezza scolastica, e sono a capo della componente di valutazione delle minacce di quel Centro nazionale. Se ci sono più informazioni che ti interessano sulla formazione, in particolare, vai al sito web di School TA. 

33:12 

Comunque, grazie mille per il tuo tempo. Potresti avere delle domande. Sono felice di rispondere alle tue domande ora o sono state inviate via e-mail in seguito. 

33:22 

E lo so Sig. Chambers vorrà anche passare qualche minuto a parlare con te, quindi lascia che ora lo consegni a Sig. Camere. 

33:35 

Grazie, Dott. Cornell. 

33:36 

Fammi condividere il mio schermo qui. 

33:42 

Va bene, grazie a tutti. Sono Rob Chambers. Sono il vicepresidente del successo del cliente qui a LSistemi di velocità di volo. 

33:50 

E oggi vi parlerò un po 'del nostro UNprodotto lert, e è stato interessante sentire parlare di CSTAG modello. E penso che ci siano molte cose nel nostro UNlert prodotto che si allinea molto bene per le scuole a tale riguardo. E quindi, apprezzo il tempo di sentirlo anche questa mattina, iniziando wPossiamo avere un preventivo qui da uno dei nostri clienti. 

34:13 

E penso che sia davvero fondamentale come esaminiamo queste funzionalità e guardiamo questo e stavo ascoltando il, sai,  Dott. La parte di Cornell della presentazione. 

34:27 

Aiutiamo le scuole da molto tempo a risolvere gli incidenti. 

34:33 

Ma, storicamente, quelli erano post incidenti. 

34:37 

Erano reattivi. 

34:40 

Scopri cosa è successo, ha aiutato la scuola, determina cosa ha portato a un incidente. E, sai, ci siamo sentiti davvero come se potessimo fare di meglio. Ed è questo che ha portato allo sviluppo di questo, questo prodotto. 

34:55 

Quindi, tipo di diapositiva veloce qui, sai, abbiamo scuole in tutti gli Stati Uniti. 

35:03 

Copertura molto simile a quello che abbiamo visto lì. Probabilmente molti di voi si stanno sovrapponendo. Le tue scuole potrebbero utilizzare il file CSTAG modello, così come il nostro software. 

35:15 

C'è una suite di prodotti che compongono il Lvelocità SystemS soluzioneS, probabilmente, più comunemente, il ffiltro e gestione dei dispositivi mobili. 

35:25 

Ma, sai, c'è anche la gestione della classe, l'analisi. E today, il UNLa caratteristica lert è quella di cui parlerò. 

35:34 

E cos'è questo davvero è ciò di cui stavo parlando prima, lo sta prendendo un modello reattivo in uno che può essere più proattivo per le scuole. 

35:45 

E penso che questo sia in linea con alcune delle cose che stavamo ascoltando in precedenza nella presentazione, tu sai, quando guardiamo al tipo di modelli tradizionali per monitorare l'attività degli studenti su Internet. 

35:57 

Ysei finito con una quantità enorme di informazioni esai, penso che alcune delle cose di cui abbiamo sentito parlare, sai, provaper evitare una reazione eccessiva a un incidente con uno studente, o una reazione insufficiente, e penso che, quando ci sono così tante informazioni travolgenti, sia facile prestarti ad andare in una di queste due direzioni. 

36:19 

E quindi, con cosa abbiamo fatto UNSi cerca di lert, applichiamo la nostra intelligenza artificiale agli incidenti quellosta succedendo. Guardiamo, è una combinazione. Non è solo cosa fa uno studente browse su Internet, ma Wcosa hanno detto? Cosa hanno cercato? 

36:35 

Ma mettiamo tutto questo insieme in questi incidenti e conceditelo nel un contesto facile da capire, facile da capire agire sopra. 

36:44 

E soprattutto quando quell'azione è forse qualcuno al di fuori dell'IT, mentre, sai, più tradizionalmente, potrebbe essere qualcuno nell'IT che deve compilare quei rapporti. 

36:56 

Quindi, quando guardiamo questo, sai, puoi vedere che si tratta di informazioni provenienti da tutti i diversi tipi di fonti, sia che si tratti di qualcosa che uno studente ha digitato come una ricerca su Google o menzionato in una sessione di chat, come Microsoft Teams, che è sullo schermo. 

37:11 

E siamo in grado di integrare e estrarre tutte quelle informazioni e darti una visione completa, quell'attività studentesca, quell'incidente studentesco e ancora, in un modo che è molto facile da capire. 

37:24 

Quindi, se guardi il tipo di rapporto di esempio in questa diapositiva, puoi vedere, uno studente sta facendo ricerche su eventi violenti scolastici, eventi di sparatorie scolastiche, sta cercando come acquistare una pistola, riunendo tutto questo e che le bandiere insieme come un incidente. 

37:43 

Questo è presentato in un modo che, ancora una volta, ha tutto quel contesto insieme. 

37:48 

Così, non è solo una query di ricerca estrapolata dal contesto o un sito Web a cui lo studente potrebbe essere andato, ma riunisce tutto in quell'incidente, quindi puoi vederlo molto chiaramente e decidere dove si inserisce cappello ciclo delle minacce, giusto? È qualcosa che garantisce che quell'investigazione superiore? 

38:12 

Tutti questi possono essere monitorati nel tempo. E puoi vedere se lo studente ha avuto più incidenti. 

38:18 

E, ancora una volta, che porta davvero a questo, la capacità di accettare quell'intervento e aiutare questi studenti presto e, e fermare la modalità reattiva che penso che molti di noi si trovassero ad affrontare in precedenza in una sorta di modo tradizionale di guardare a questo. 

38:37 

Venendo a, sai, una storia di un cliente qui. Questo è uno dei nostri clienti in Louisiana. Stanno usando UNlert. E puoi vedere qui, lo sai, 'S prevenire i suicidi, prevenire il bullismo. 

38:50 

Davvero, ancora una volta, è una parte importante di cosa fa effettivamente Sono entusiasta di venire a lavorare ogni giorno sapendo che, sai, questi strumenti aiutano gli studenti e aiutano le scuole a vedere dove è necessario l'intervento e fanno la differenza in quegli studenti. E, sai, non sono solo io a dirlo qui. Abbiamo un citazione della scuola qui e una scuola studia quella effettivamente mostra, no, questo, questo è importante, Questo dci aiutano a trovare queste minacce. Prendi quello appropriato azione e ridurre gli incidenti all'interno delle scuole. 

39:29 

Quindi, con questo, oh, sai cosa? Dovrei ricordarti delle domande. Quindi, lo farò ora. Mi scuso, non ho fatto quel mio inizio. 

39:36 

Ma se potessi andare avanti e porre tutte le domande che hai nel file Vai aSeminario web pannello di controllo, andremo avanti e risponderemo a quelle domande, indipendentemente dal fatto che siano per  Dott. Cornell, o per me. 

39:47 

Possiamo rispondere a quelli, tuttavia, entrano. 

39:53 

Eccezionale. Grazie, Rob. E grazie, Dott. Cornell. Ed entrambi avete avuto delle intuizioni incredibili. Abbiamo ricevuto diverse domande, quindi vado avanti e inizierò a leggerle. 

40:06 

Vediamo, Rob, su quali app o siti vedi la maggior quantità di cyberbullismo? 

40:15 

Sì, è un'ottima domanda. Penso, sai, tradizionalmente, pensiamo a cose come, sai, chattare o forse un documento condiviso, o fuori da Google Doc o Office 365. 

40:30 

Ma, Per ultimo ho lavorato con una scuola anno e aiutandoli ad affrontare un incidente in cui i bambini si trovavano su un sito Web How to Program. E stavano usando la sezione Note in quella in, al fine di intimidirsi a vicenda. 

40:44 

Quindi, davvero, sai, è un peccato, ma succederà ovunque i bambini avere l'opportunità di comunicare tra loro, quei ragazzi che purtroppo vogliono fare il prepotente con un altro studente lì. Non sarà limitato a nessun meccanismo. E quindi, penso che sia davvero, penso che uno dei pezzi potenti della nostra soluzione sia che stiamo guardando attraverso quel traffico, non importa dove possa essere. Quindi, ancora una volta, le tue fonti più comuni potrebbero essere quella condivisione di documenti, quell'ambiente condiviso, ne vediamo molto. Digiteranno qualcosa in un documento Google e proveranno a eliminarlo. Ma questo lo catturerà, ma può essere ovunque. E ancora, questa sezione di chat o questa sezione di documentazione su come programmare, è uno dei casi che mi vengono in mente. 

41:28 

Fantastico grazie. Ne abbiamo uno per Dott. Cornell. 

41:32 

Assicurati che sia riattivato. Ci siamo. 

41:36 

Dr. Cornell, quale livello di minaccia valuteresti uno studente che fa più riferimenti ripetuti alla violenza o autolesionismo in modo scherzoso o irriverente? 

41:48 

Questo è un problema e una preoccupazione comuni. Penso che tu faccia la prima valutazione. Potresti determinare che lo studente, sai, forse sta cercando attenzione usando questo comportamento in modo inappropriato. 

42:02 

E questa sarebbe una minaccia transitoria. 

42:04 

Ora, mentre lo studente continua a fare minacce, invece di fare la stessa valutazione della minaccia più e più volte, secondo le nostre linee guida, svilupperai un piano di risposta comportamentale per il comportamento dello studente. 

42:19 

Dipenderebbe, a parte, da altri fattori, se lo studente sta ricevendo servizi educativi speciali. 

42:26 

Lo vediamo più spesso negli studenti che possono avere una grave disabilità emotiva. 

42:32 

E potrei usarlo, quindi avremmo bisogno di fare un'analisi del comportamento funzionale e vedere cosa possiamo fare per sostituire questo comportamento con qualcosa di più adattivo. Ma dobbiamo essere preoccupati quando le minacce vengono ripetute più e più volte. 

42:47 

Ho visto casi in cui la minaccia si è trasformata in qualcosa che è stato eseguito. 

42:52 

così, il team di valutazione delle minacce monitorerebbe lo studente nel tempo e, e potrebbe dover modificare il piano, se sembra che le cose non funzionino o stiano peggiorando. 

43:08 

Grazie. 

43:09 

Ne ho un altro per te Dott. Cornell. Quante volte gli studenti che mostrano l'intenzione di farsi del male passano all'intenzione di danneggiare gli altri? 

43:19 

Questa è un'ottima domanda. 

43:21 

Ci sono stati questi alto profilo casi in cui una persona con problemi sia suicidi che omicidi ha creato uno stereotipo che penso sia fuorviante. 

43:34 

Ci sono molti giovani purtroppo nelle nostre scuole che ci sono, che hanno dei pensieri autolesionismo e pensieri di suicidio e abbiamo studiato l'incidenza di ciò rispetto alle minacce di danneggiare gli altri. 

43:48 

La sovrapposizione è molto piccola. 

43:51 

Circa 5% degli studenti che vengono a conoscenza per aver minacciato di danneggiare se stessi o di danneggiare gli altri, circa 5% stanno minacciando sia se stessi che gli altri. 

44:06 

La maggior parte degli studenti, che hanno minacciato di farsi del male, non sono interessati a fare del male a qualcun altro e non graviteranno o evolveranno verso il desiderio di danneggiare altre persone. 

44:19 

Abbiamo diverse procedure che vogliamo seguire per la valutazione del suicidio, quindi, per una valutazione della minaccia, circa 5% di casi hanno una sovrapposizione e necessitano sia della valutazione del suicidio, sia dell'intervento, sia della valutazione e dell'intervento della minaccia. 

44:39 

Questo è davvero interessante, e questo è un ottimo segway a questa domanda, per Rob. Come possono essere gestiti gli allarmi per violenza o cyberbullismo delegati all'interno del distretto rispetto agli allarmi per autolesionismo? 

44:51 

Si grazie. E penso che si allinei molto bene a quello all'interno del softwaree. YHai diverse, sai, categorie in cui violenza contro autolesionismo. 

45:03 

E puoi designare amministratori che ricevono avvisi. 

45:07 

E così, puoi avere, sai, forse, i miei consiglieri riceveranno il autolesionismo avvisi. E forse è una sicurezza scolastica wallora, quando inizi a guardare alla violenza. Oppure, sai, se hanno implementato il CCERVO programma, Sono sicuro che hanno diverse squadre in atto che riceverebbero questo tipo di cose. Ma hai la possibilità di differenziare questi avvisi e assicurarti che vadano alle persone giuste al momento giusto. 

45:28 

Quindi, quando accade quell'incidente, lo sono andando ricevere quell'avviso in tempo reale e quella capacità di agiree non devi preoccuparti di oh, se è andato a, sai, devo chiedere all'IT di compilare questo rapporto o quel genere di cose, vengono distribuiti attraverso i ruoli amministrativi. 

45:45 

Grazie, Rob. 

45:47 

Questa è una domanda per Dott. Cornell. Raccomanda di avere un team di valutazione a livello scolastico o il team dovrebbe essere creato a livello distrettuale? 

45:56 

Sono fermamente a favore di una squadra a livello scolastico. 

46:01 

Un team a livello distrettuale potrebbe essere utile nei casi più complicati o nei casi che richiedono molto più coordinamento dei servizi. 

46:10 

Ma la stragrande maggioranza delle minacce può essere gestita a livello scolastico e penso che sia meglio gestirla a livello scolastico, perché la scuola sa che i bambini saranno in grado di seguire i bambini, stare con i bambini e implementare qualsiasi cosa i servizi sono necessari. 

46:28 

Quindi, sono un grande sostenitore dei team a livello scolastico, dei team a livello distrettuale, come supplemento e forse di alcuni dei casi più impegnativi. 

46:40 

Si. E questo, questo è un file davvero fantastico segmodo a un'altra domanda per te. Se il personale della nostra scuola non è qualificato per eseguire una valutazione del rischio violento, Sdovremmo contrattare con qualcuno all'interno del Comunità? 

46:52 

Bene, prima di tutto, valutazione delle minacce e valutazione del rischio di violenza. Sembrano simili. Non sono la stessa cosa. 

46:59 

E il nostro psicologo scolastico in consulenti scolastici che hanno avuto esperienza nell'intervista di giovani, chiedendo loro problemi come il bullismo e la rabbia, che forse potrebbero selezionare gli studenti per i servizi di salute mentale. 

47:15 

Se possono svolgere queste funzioni, possono realizzare il nostro modello. 

47:20 

Non chiediamo ai nostri team scolastici di fare una valutazione del rischio di violenza che abbia, credo, connotazioni un po 'esagerate. Stiamo operando nell'ambito del nostro ambito di pratica. 

47:34 

Ricorda, non stiamo cercando di valutare o classificare uno studente è pericoloso. 

47:39 

Stiamo cercando di capire perché hanno fatto una minaccia? 

47:43 

Di quali servizi di salute mentale potrebbero aver bisogno e cosa possiamo fare per aiutarli a risolvere il problema del conflitto che ha generato la minaccia? 

47:52 

E queste sono cose che penso che la gente possa fare. 

47:54 

Dobbiamo pensare un po 'sui tipi di servizi di cui abbiamo bisogno per prevenire la violenza, e non è così  sofisticato, o non è scienza missilistica che chiediamo loro di fare. 

48:10 

E, con la nostra formazione, con il nostro manuale, abbiamo un intero capitolo sulla valutazione della salute mentale che vogliono fare e sullo screening della salute mentale che vogliono fare. 

48:20 

Penso, trovo che i nostri psicologi scolastici, consulenti scolastici, assistenti sociali scolastici guardino a ciò che effettivamente viene loro chiesto di fare. 

48:29 

E loro dicono yeah, questo è più o meno quello che faccio già. 

48:35 

Questa è una domanda che penso, segue insieme a ciò di cui hai parlato prima in termini di reazione eccessiva e di reazione insufficiente. 

48:43 

E come fai a decide in alcuni casi e quali discipline sono appropriate? Quindi questa domanda è: cosa considereresti reati sacrificabili in relazione alla valutazione delle minacce? E a che punto prendiamo la decisione di chiamare le autorità? 

48:59 

Bene, io, se per autorità, intendi le forze dell'ordine, vorremmo avere le forze dell'ordine, almeno come collegamento, in questa squadra, in modo che possano capire le distinzioni che stiamo facendo tra casi gravi e non gravi. 

49:15 

Raccomandiamo il coinvolgimento delle forze dell'ordine per minacce sostanziali molto gravi, che è inferiore a 10%. 

49:23 

E potrebbero anche voler fare un'indagine insieme al processo di valutazione delle minacce. 

49:29 

Per quei casi sorgono le espulsioni. 

49:32 

Prima di tutto, portando afarma a scuola sta per innescare un deferimento al consiglio d'istituto per il corrispettivo di un'eventuale espulsione. 

49:43 

Gli altri casi in cui si verifica l'espulsione di solito riguardano uno studente che si è ripetutamente impegnato in gravi disciplinari infrazioni e si è dimostrato sostanzialmente insensibile ai servizi forniti. 

49:59 

Naturalmente, valuterei se è necessaria un'istruzione speciale. 

50:02 

Vorrei considerare se è necessario un cambiamento nell'inserimento scolastico prima di raggiungere quel punto. 

50:09 

Grazie. 

50:11 

Questa domanda è per Rob, come funziona il file LIl software di velocità di volo si differenzia da una vera minaccia e da un falso allarme? 

50:19 

Sì, quindi, ovviamente, questo non ha lo scopo di sostituire i team umani e i processi che Dott. Cornell ha parlato, ma quello che fa davvero è aiutare a setacciare il rumore, immagino. Sai, ho lavorato per la scuola quando l'abbiamo implementato. 

50:35 

Sai, stavano usando il metodo tradizionale per esaminare le query di ricerca sospette o quel genere di cose. E, sai, questo stava risultando, penso che fosse, sai, da qualche parte nel quartiere di 500 incidenti al giorno, per scuola, appena un travolgente quantità di cose da superare, giusto. E la maggior parte di loro erano solo ragazzini che scrivevano, ragazzini che dicevano, sai, ragazzini che sono ragazzini, ad essere onesti. 

51:01 

Perché ci stiamo combinando, sai, più o meno tutto di l'attività in quella vista e guardando quelle diverse cose per generare questi rapporti, ySai, quando si sono accesi UNlert, sono passati da due, sai, quel numero alto, 12 al giorno, un sacco di quantità molto più gestibili per superare tutto questo, perché questa era un'area di scuola media. Quindi, come abbiamo visto in alcuni dei file UNlerts, tendiamo a vedere più incidenti in quella zona della scuola media. 

51:26 

E così, ma scendere a 12 ha dato loro quello, quel numero che era gestibile e un numero su cui concentrarsi e andare, OK, ecco quelli che dobbiamo rivedere. Ecco quelli che sono meno gravi e possono essere gestiti in modo diverso. E così, UNlert sta estraendo tutte quelle informazioni. 

51:43 

Non ti sta solo travolgendo, con qualunque cosa che studenti ricerche per, tutto ciò che uno studente scrive, sta portando, cosa, quali altri siti web con una visita, cosa ha cercato? Adesso SAlcune ricerche possono essere abbastanza serie da provocare subito un incidente, ma altre combineranno quella, quell'informazione e ti forniranno quel contesto. 

52:04 

Rob: Abbiamo un'ultima domanda. 

52:09 

È c'è un modo per vedere la cronologia completa degli avvisi provenienti da un determinato studente? 

52:19 

Assolutamente. Questo viene mantenuto sul record del report degli studenti all'interno del sistema. Così, puoi andare alla console, puoi richiamare quel rapporto a livello utente e puoi vedere tutti gli incidenti, siano essi attivi o chiusi e tutto di quella storia ad esso associata. 

52:36 

Quindi, se generano ripetutamente incidenti, avrai quell'informazione. 

52:43 

Grazie. 

52:45 

Quelli sono tutto di le domande che abbiamo avuto oggi. Grazie, Dott. Cornell e Rob per entrambe le vostre preziose intuizioni ed è stato un piacere moderare questa discussione. 

52:56 

Solo un breve promemoria, ci sarà un sondaggio alla fine di questo webinar ogni volta che te ne andrai. Se lo compili, ti invieremo un $15 Amazon carta regalo. 

53:08 

Un secondo promemoria che abbiamo registrato questa sessione, invieremo il link alla registrazione una volta conclusa. 

53:14 

ultimo, ma non per importanza, mercoledì 14 aprile abbiamo tenuto un webinar con Tech and Learning, Se vorresti unirti a noi, parlando di come possiamo usare la tecnologia per aiutare affrontare i problemi di salute mentale degli studenti. 

53:30 

E, con tutti questi promemoria, grazie ancora per esserti unito a noi oggi ai nostri presentatori e ai membri del nostro pubblico. È stato un piacere. Grazie ancora e spero di rivederti la prossima volta. 

53:45 

Grazie a tutti.MODIFICHE