Guarda un webinar

Come i distretti misurano e coinvolgono l'apprendimento digitale

Leggi la trascrizione

Marissa Naab: Buongiorno a tutti. Grazie per esserti unito a noi, abbiamo ancora un paio di persone che salgono, quindi daremo loro un minuto. A breve inizieremo la presentazione. Va bene. Sembra che ci siano altre persone che si uniscono a noi, quindi andiamo avanti e iniziamo. Buongiorno, mi chiamo Marissa. Sono il responsabile marketing qui a Lightspeed Systems. Grazie mille per esserti unito alla nostra tavola rotonda oggi, "Come i distretti misurano e coinvolgono l'apprendimento digitale". Siamo raggiunti oggi da due co-presentatori distrettuali. Abbiamo Richard Perkins, Communications & Delivery Coordinator presso le Clay County Schools in Florida. E poi abbiamo John Sedwick, lo specialista dell'integrazione tecnologica presso l'Anderson County School District in Alabama. Oggi qui c'è anche Mike Durando, VP delle vendite di Lightspeed Systems, e Jared Accardo, il nostro direttore tecnico delle vendite qui a Lightspeed. Quindi, grazie mille per esserti unito a noi. Un paio di veloci articoli per la pulizia. Prima di iniziare, registreremo questa sessione, quindi ti invieremo la registrazione della presentazione una volta terminata. Avremo anche una sessione di domande e risposte alla fine della discussione. Quindi, se avete domande su qualunque cosa abbiamo trattato oggi, non esitate a inserirle nella casella della chat. E faremo del nostro meglio per raggiungerli alla fine della discussione. Bene. Quindi, detto questo, andiamo avanti e iniziamo. Sai, negli ultimi anni abbiamo assistito a molte sfide e cambiamenti nel modo in cui avviene l'apprendimento, in particolare l'apprendimento digitale, causato dalla pandemia. Quindi, oggi abbiamo portato Rich e John qui per discutere alcune delle sfide che hanno affrontato personalmente nei loro distretti e le soluzioni che hanno trovato. Cominciamo con te. Come si è evoluto l'utilizzo di prodotti da parte del tuo distretto, come Classroom, a causa della chiusura delle scuole?

 

Richard Perkins: Quando è avvenuta la pandemia, il nostro distretto scolastico, il giorno in cui è successo, giovedì, penso che abbiamo mandato a casa i nostri figli poco prima delle vacanze di primavera e non sono tornati. Abbiamo detto che devi lavorare da casa. E siamo un distretto di Google, quindi abbiamo i Chromebook. Quindi il mio dipartimento è andato al lavoro, preoccupandosi di come mettere i Chromebook nelle mani dei bambini in modo che potessero andare a scuola da casa. E siamo andati all'apprendimento fuori sede da casa. Detto questo, Classroom è diventata inizialmente una parte importante del nostro uso quotidiano per i nostri dipendenti. Sai, abbiamo insegnanti di tecnologia che lo adorano. E l'ho usato per alcuni anni, ma quando è successo, abbiamo avuto insegnanti che non avevano mai nemmeno tentato di utilizzare un prodotto, basta accedere e imparare a usarlo molto rapidamente. E abbiamo avuto i nostri insegnanti campioni che li avrebbero aiutati lungo la strada e insegnato loro piccoli trucchi. Ma quello è diventato un punto fermo per loro e per noi. Poiché lo avevamo già in atto, il passaggio dall'aula all'esterno dell'aula è stato davvero piuttosto semplice. Per quanto riguarda il dipartimento di tecnologia, eravamo già lì. Il filtraggio era già presente perché utilizziamo Relay. Quindi tutto ciò che dovevamo fare era avere i dispositivi nelle loro mani e, in alcuni casi, gli hotspot per fornire Internet. Ma per la maggior parte è stata una transizione abbastanza facile per noi, ma abbiamo visto un aumento esponenziale nell'uso di Classroom e, naturalmente, di Google Beats. Ma questa è tutta un'altra storia. 

 

Marissa Naab: Sì. Quindi seguire con l'apprendimento. Tornando a un ambiente di apprendimento ibrido e all'apprendimento di persona, vedi lo stesso livello di utilizzo in classe? È diminuito o aumentato? Che aspetto ha in termini di utilizzo ora che siamo tornati all'apprendimento di persona? 

 

Richard Perkins: Penso che abbiamo visto una piccola diminuzione, ma non così tanto. Quando siamo usciti all'aperto e tutti i bambini lavoravano da casa, praticamente tutti lo usavano. Volevano monitorare i loro figli, vedere cosa vedono e cosa fanno con esso. Sai, come tenerli d'occhio. Assicurati che non stiano giocando perché molti di loro usano PC personali. Ma da quando siamo tornati, abbiamo ancora un sacco di persone che usano questo prodotto perché ora si siedono letteralmente dietro le loro scrivanie invece di andare in giro. Preferirebbero continuare a monitorare con ciò che ora sono a loro agio e a cui sono abituati. Penso che quando gli insegnanti si abituano alla tecnologia, diventa una seconda natura utilizzarla di più invece di avere paura di provarla in primo luogo. La pandemia li ha spinti a usarlo.

 

Marissa Naab: Sì, assolutamente. Giovanni, e tu? Quando la pandemia ha chiuso il tuo distretto scolastico, in che modo Classroom è entrata in gioco con l'avvio dell'apprendimento a distanza? 

 

John Sedwick: Bene, eravamo davvero un po' più avanti in questo perché molti dei nostri studenti avevano già portato a casa i loro Chromebook ogni giorno. Avevamo già installato sia Relay che Classroom. Gli insegnanti lo usavano quando gli studenti erano faccia a faccia e penso che avessero semplicemente la sensazione di "Posso impararlo mentre vado". Ma poi quando i bambini sono andati a casa, è stato: "Oh, ho davvero bisogno di imparare questo". E poi, ovviamente, abbiamo, e sono sicuro che Richard ha avuto lo stesso problema: abbiamo ricevuto tonnellate di richieste. "Come faccio a utilizzare questa funzione, come accade, come lo blocco, come lo limito, come lo consento?" E poi tutti sono saliti a bordo ora che sono tornati a scuola. Penso che questo abbia costretto molti dei nostri insegnanti ad accettare che la tecnologia fosse qui. Non sarebbe stato qualcosa che sarebbe andato via in un anno. Ora, come è già stato detto, ora è una specie di seconda natura. Dobbiamo ancora essere più intenzionali su come aiutiamo i nostri insegnanti a imparare a usarlo nelle loro classi. Quindi lo stanno usando come una risorsa piuttosto che come un martello. Non direi che è davvero aumentato, semplicemente spazzandoli indietro perché lo stavamo già usando abbastanza a fondo. 

 

 

Marissa Naab: Sì. E a Mike e Jared piace semplicemente dare seguito a quello. Sai che stiamo lavorando con i distretti durante la pandemia. È stato un fenomeno simile quello che abbiamo visto in cui l'utilizzo di Classroom è aumentato durante la pandemia e poi è rimasto in qualche modo al livello? 

 

Mike Durando: Penso che Richard e John, essendo già clienti di Lightspeed, sapessero che quei dispositivi non appena ci avessero messo le mani sopra e nelle mani dei bambini sarebbero stati protetti. La gestione dell'aula era presente e parleremo dell'analisi un giorno dopo: oggi hanno la visibilità e la protezione in atto. Ma so che nella contea di Polk c'è un esempio di un cliente che è salito a bordo all'inizio della pandemia. Ed era: "Oh mio Dio. Siamo tipo... Jared, cos'era? 20.000 dispositivi? Il loro attuale firewall non soddisfaceva le loro esigenze di visibilità e protezione della prospettiva e hanno chiamato Lightspeed. E ti faremo aggiungere e rendere operativo letteralmente in pochi minuti. Quindi, abbiamo ottenuto la protezione e la visibilità. È stato un po' il primo passo. E il secondo passo è stato, OK, ora diamo un'occhiata a come possiamo abilitare l'insegnante di classe. Penso che fosse duplice. Uno, lo stiamo ancora vedendo con l'attività in entrata. E so che ci sono molti attuali clienti Lightspeed qui e alcuni di voi non lo sono ancora. Ma penso che le persone stiano ancora chiedendo a gran voce cosa sta succedendo su questi dispositivi, non importa dove si trovino. E quindi, questo è in qualche modo sostenuto solo dal punto di vista della visibilità e potresti dire che sta filtrando la gestione della classe. Devi avere la linea di base, e poi devi capire, OK, quali comportamenti voglio stabilire, giusto, quindi non vedo che questa tendenza si fermi mai. E penso che abbiamo alcuni clienti, dall'altra parte dello stagno in ascolto che so che stanno lottando. Jared, so che hai più esperienza dal punto di vista tecnico. Molti distretti sono tipo, oh mio dio, da dove comincio? È proprio come una montagna del genere da scalare. Ma penso che tu abbia visto la facilità d'uso e l'implementazione di software come questo. 

 

Jared Accardo: Sì, sì, no, è proprio così. Voglio dire, abbiamo, abbiamo visto i distretti che avevano già qualcosa in atto. E come ha detto Rich, lavorare con Clay è stato un passaggio abbastanza facile perché tutto dal punto di vista tecnico era già a posto. Ma abbiamo anche lavorato con molti distretti in cui avevano bisogno di qualcosa dell'ultimo minuto e avevano bisogno di tirarlo fuori, e siamo stati in grado di aiutare anche con quello. Quindi, ora, la maggior parte dei distretti sono a scuola. Stiamo vedendo alcuni chiudere per una settimana o giù di lì alla volta. O ora che siamo in inverno. stiamo vedendo giorni di neve e cose del genere. Essendo tutte quelle cose a posto, Classroom può ancora essere utilizzato. In precedenza, i distretti avrebbero dovuto chiudere. Quindi alcune di quelle cose sul posto possono anche aiutare quell'aspetto. 

 

Marissa Naab: Sì. Quindi John, avete detto che ci siete già. Richard, hai detto che quando è iniziata la pandemia avevi quei super utenti di Classroom che avrebbero davvero aiutato con l'adozione e aiutato i loro colleghi. Ora che i tuoi insegnanti utilizzano davvero Gestione aula in modo molto e più efficace, ti senti come se fossero più autorizzati a guidare l'uso della tecnologia in classe. E questo aiuta davvero voi ragazzi nella vostra vita quotidiana come una cosa in meno di cui dovete preoccuparvi? 

 

Richard Perkins: Abbiamo sviluppato un programma in cui ora disponiamo di formatori di sviluppo professionale integrati nell'IT perché, avendo bisogno di altri prodotti, siamo effettivamente passati a un nuovo sistema informativo per gli studenti. Quel tipo ha aperto la strada. Ma abbiamo utilizzato queste persone anche per creare quelli che chiamiamo zaini nel nostro portale. Possono andare e possono guardare video e cose del genere. Quindi abbiamo zaini per Lightspeed, Classroom e cose del genere. Una volta completato questo, ottengono un piccolo certificato e tutta questa roba per gli insegnanti. Quindi, anche per i nostri insegnanti è diventato più necessario imparare, perché abbiamo un afflusso costante di insegnanti, vanno e vengono. Quindi, i nuovi devono impararlo e alcuni dei più vecchi devono rispolverare. Ma dirò che i nostri zaini sono piuttosto brevi e piccoli. E, con ciò, il prodotto Classroom è piuttosto intuitivo. È abbastanza facile da imparare, quindi non è un grosso pezzo in cui devono investire molto tempo, e tende ad essere una delle prime cose che vogliono imparare ora.

 

Mike Durando: Ci stavamo scherzando su questo pannello prima che ti unissi a noi, ma qual è la definizione di gestione della classe? Oh, ho già Google Classroom, perché sono un distretto di Google, giusto? L'obiettivo era: in quale altro modo posso responsabilizzare gli insegnanti e, certo, il SIS è qualcosa che può farlo, perché devi sapere dove sono gli studenti in termini di voti e tutte quelle cose. Ma penso che la gestione dell'aula, per noi, sia uno strumento per potenziare gli insegnanti, indipendentemente dal tipo di dispositivo su cui si trova lo studente, che si tratti di un Chromebook, un dispositivo Windows o un Mac. Quel paesaggio potrebbe cambiare, giusto? Dobbiamo essere agnostici come partner OEM con i nostri distretti e tu, come dicono i nostri partner, se diventa un ecosistema M365 verso cui ti stai muovendo o è Google Workspace, o è una combinazione di entrambi. Qualunque sia il sistema che stai cercando su prodotti come Classroom e Analytics, devi assicurarti che funzioni su tutti questi diversi tipi di browser e app di produttività, giusto? E penso che anche questo abbiamo visto molto. E poi l'altra cosa, un rivestimento d'argento della pandemia oltre a questo tipo di proliferazione di dispositivi e distretti che si avvicinano all'uno a uno più velocemente che mai: la pandemia ha in qualche modo costretto molti di questi insegnanti e direttori del curriculum ad abbracciare tecnologia come questa, perché hanno dovuto farlo negli ultimi 24 mesi, giusto? Quindi, penso che sia il primo pezzo. Era: salta nel profondo. Eccoci qui. E poi, sai, Rich, al tuo punto: Lightspeed Classroom è molto intuitivo. Penso che tu debba essere in grado come azienda come Lightspeed di fornire sviluppo professionale e formazione di autoapprendimento per insegnare all'insegnante, giusto? E penso che questo sia un altro pezzo su cui non puoi davvero dare un prezzo, quel capitale umano che è coinvolto nel mantenimento di queste cose e nella formazione costante. So che molti distretti qui sono a corto di personale. Probabilmente Richard e John direbbero che sarebbero stati entrambi nel secondo secchio. E quindi penso che sia un'altra cosa. Che si tratti di Lightspeed o di qualcun altro, devi esigerlo dal tuo software di terze parti. I partner devono essere in grado di fornire quel tipo di PD. E penso che stiamo facendo davvero un buon lavoro. Complimenti al nostro team di prodotto per aver reso il prodotto molto intuitivo e così facile da insegnare e da usare. 

 

 

Marissa Naab: Quindi, per così dire, parlarne un po'. Mike, hai detto che molti distretti sono a corto di personale. Questo è qualcosa che stiamo vedendo a livello nazionale. Uno strumento di gestione della classe come Classroom è qualcosa che aiuta davvero con alcuni di questi problemi? Se hai poco personale e gli insegnanti hanno bisogno di assumere più studenti nelle loro classi, è qualcosa che può davvero aiutarli? 

 

Richard Perkins: Direi. Sono in Florida. Abbiamo classi di dimensioni, ma, inoltre, abbiamo anche classi virtuali che letteralmente non hanno una dimensione, potrebbero avere un sacco di persone su di loro. E con ciò il prodotto Classroom funziona per qualsiasi numero di studenti su tutta la linea. Quindi, è molto flessibile in questo senso. 

 

John Sedwick: Abbiamo avuto esperienze simili. Abbiamo alcune classi virtuali e lezioni online. Quindi siamo in grado di negoziare entrambi. Tornando un po' al PD, nei corsi di formazione che abbiamo provato a utilizzare quando abbiamo contattato i nostri insegnanti per usarlo, abbiamo scoperto che vogliono davvero abbracciarlo. Perché questa è l'unica cosa che capiscono rende possibili tutte le altre cose. Se un insegnante non può vedere, da una prospettiva, cosa sta succedendo in una classe, non può essere certo che tutti i suoi figli lo siano. Non possono amare i gatti da pastore, giusto? Quindi, possono tenerli in carreggiata. Ma poi dobbiamo fare il passo successivo e offrire al PD una volta che la pandemia sta cambiando ciò che vogliono fare. Quando gli studenti erano a casa, si trattava più di impedire loro di stare fuori da siti in cui non avrebbero dovuto essere in classe. Si trattava più di tenerli in attività. Sai, ci sono ancora molti giochi e quel genere di cose che non abbiamo filtrato, che gli insegnanti vogliono monitorare. Ma si tratta di come lo useranno gli insegnanti nelle loro classi? Gli esempi migliori sono se un insegnante di scuola elementare ha stazioni e un insegnante sta facendo istruzioni dirette con una stazione ma vogliono assicurarsi che le stazioni tecnologiche stiano ancora facendo quello che dovrebbero fare, l'insegnante può farlo. Questo è un perfetto esempio di come dovrebbe essere fatto. 

 

John Sedwick: Quello che non vogliamo sono gli insegnanti seduti in prima fila con la faccia su quello schermo, che non fanno altro che dire Billy, perché sei su questo e non su quello? Dobbiamo essere intenzionali con questo. E di cosa stavamo parlando prima: guardo questo e questa è l'analogia che uso. Questo è solo un altro strumento nel panorama mutevole dell'istruzione perché lo parago ad amare la NFL. Se la NFL cambia una regola e scopre che quella regola causa più problemi, devono avere più zattere sul campo. Lo fanno: aggiungeranno un arbitro in questa posizione o cambieranno la posizione per assicurarsi che tutto sia coperto in modo che possiamo guardare tutto in modo appropriato. Bene, questo è ciò che Classroom è per noi. È un altro arbitro in campo. A quell'arbitro mancheranno ancora alcune cose. Stanno facendo il possibile per assicurarsi che tutte le regole vengano seguite, non necessariamente cercando sanzioni, ma solo assicurandosi che il gioco venga giocato secondo le regole, ed è così che spero che i nostri insegnanti lo stiano usando. E noi cerchiamo di aiutarli in tal senso. 

 

Rich Perkins: In realtà ho avuto insegnanti che sono passati dall'uso del PC per monitorare tutto a visualizzare il loro accesso Lightspeed su un Chromebook, in modo che possano camminare per la classe e portarlo con sé. Gli insegnanti sanno quando sono da un lato e non possono vedere gli schermi degli altri bambini. Avevamo un bambino con un computer, un Chromebook, semiaperto sul fondo di una scrivania, che cercava di giocare al gioco del serpente durante la lezione. Era tipo, blocca la tua sicurezza, capisci? Quindi è molto intuitivo, ed è un rapido riferimento, la console che è stata sviluppata. È facile e veloce da guardare per loro, ma possono anche prestare attenzione ad altre cose in classe e noi cerchiamo di promuovere quell'ambiente. Ma in generale, gli insegnanti lo usano come strumento. 

 

 

John Sedwick: Abbiamo insegnanti che hanno effettivamente utilizzato il desktop collegato ai loro proiettori e schermi. Proietteranno la dashboard sullo schermo, in modo che tutti possano vedere cosa stanno facendo tutti in ogni momento. Sono sicuro che è un approccio situazionale, ma posso dire un secondo. Abbiamo avuto un insegnante che ha visto proprio questo, ed è entrato in classe il giorno successivo e l'ha mostrato sullo schermo per ogni sua classe. Ha insegnato in quinta elementare e ha detto, voglio solo che sappiate cosa posso vedere. L'ha usato più come un "Ti sto guardando". Quindi, anche se non l'aveva aperto e utilizzato in quel momento, i bambini pensavano che li stesse sempre guardando. Un altro modo in cui gli insegnanti lo utilizzano è tornare indietro nella cronologia di navigazione sul Web durante quella classe. In realtà lo usano per le conferenze dei genitori con gli insegnanti. Tuo figlio non fa questo e quello perché non sta lavorando: posso mostrartelo nella sua navigazione sul web. Stanno facendo questo. Lo stanno cercando. Cerchiamo di mantenerli in attività, in modo che entri effettivamente in gioco. A volte fanno gli screenshot di ciò che effettivamente hanno sul loro schermo: questo è ciò che stava facendo tuo figlio se ha problemi con loro, e abbiamo anche notato che hai menzionato prima di farci risparmiare tempo: è davvero lo fa, anche se è solo in questo momento. Se un insegnante vedeva uno studente su un sito in cui non dovrebbe trovarsi o che dovrebbe essere bloccato o altro, mi invierebbe un'e-mail e mi direbbe, ehi, questo sito deve essere bloccato. Ora, man mano che escono più funzionalità, gli insegnanti possono bloccarlo lì da soli, e quindi se è qualcosa a cui molti bambini stanno cercando di accedere, possono inviare l'e-mail e dire: Ehi, lo sto bloccando molto, ma potrebbe essere necessario guardare questo o inviarlo all'amministrazione. Quindi, questo ha davvero aiutato quanto stiamo amministrando quel programma e quanto velocemente gli insegnanti possono applicare quelle impostazioni da soli piuttosto che aspettare che qualcuno di uno dei nostri ruoli venga a farlo. 

 

Marissa Naab: Pensi che funzioni del genere consentano agli insegnanti di essere più attivamente coinvolti nell'apprendimento digitale? Credi che questo consenta loro di essere più disposti ad adottare diversi software di gestione della classe e soluzioni di apprendimento digitale ora che possono vedere che possono essere coinvolti davvero attivamente e far parte di questo ambiente di apprendimento digitale? 

 

Rich Perkins: I nostri insegnanti adorano assolutamente il fatto di avere la capacità se vogliono inserire un elenco di blocco. Quindi, tornare in Classroom, sì, ma penso che questo li aiuti ad andare, wow, cos'altro posso fare ? Con il nostro nuovo sistema informativo per gli studenti, hanno app e altro e hanno un po' più di controllo sull'ambiente rispetto a prima. E l'hanno davvero preso e corso con esso. Mi piacerebbe pensare che il nostro uso di Classroom prima della pandemia o anche durante la pandemia, li abbia spinti a introdurre più tecnologia. Come ho detto in precedenza, siamo un distretto di Google, quindi ha anche spinto molti dei nostri insegnanti nel pezzo di collaborazione: studenti che lavorano insieme online su progetti e cose del genere. Quindi abbiamo cercato di cercare di promuovere anche questo. E alcuni insegnanti hanno respinto prima della pandemia l'utilizzo di Google Classroom. E ora ogni insegnante che abbiamo ha una Google Classroom. E una volta che l'hanno capito, lo adorano. Quindi penso che siamo stati accolti e una percentuale di insegnanti disposti a dire: "Oh, c'è qualcosa di nuovo, sì. Fammi giocare con esso. Fammi usare.” Che non avremmo fatto in precedenza se non fossimo stati spinti da nuove tecnologie diverse.

 

Marissa Naab: Stai vivendo qualcosa di simile nel tuo distretto?

 

John Sedwick: Stavo solo pensando, mentre Richard parlava: non saprei davvero quanto incoraggia gli insegnanti a usare cose che non avrebbero mai usato prima, ma penso che dia loro un po' di conforto. E quando hanno intenzione di incorporare qualcosa, si sentono a proprio agio sapendo che Relay filtra le cose in modo da non doversi preoccupare di questo. E hanno Classroom in modo che possano tenerlo d'occhio. Penso che dipenda più dalla personalità dell'insegnante se accetteranno cose nuove. Ma penso che anche con un insegnante reticente, una volta che accetta di dover aggiungere qualcos'altro, ha un livello di comfort più elevato nell'essere in grado di farlo, sapendo che ha un po' più di controllo su ciò che sta accadendo nella sua classe.

 

Marissa Naab: Mike, prima avevi menzionato qualcosa sull'analisi dei dati come qualcosa che è risultato dalla pandemia. Viene sempre più utilizzato dai distretti scolastici e dai distretti con cui stai parlando. In che modo stanno utilizzando gli strumenti di analisi per valutare: solo diversi componenti dei loro distretti come la spesa per l'EdTech, la ricerca di applicazioni canaglia e così via? 

 

Mike Durando: Penso che sia il punto di Rich: un paio di anni fa avevi insegnanti resistenti a qualcosa come Google Classroom, giusto? Non sapevano davvero cosa fosse. Sono abituati a fare le cose in un modo. Ed è uno dei motivi per cui abbiamo acquisito CatchOn perché è un ottimo prodotto con una grande squadra perché questa è la prossima grande tendenza. Stavo leggendo uno studio sulla connettività, e sai, l'85% di applicazioni e traffico online è correlato ai video, giusto? I bambini li usano a casa. E poi il prossimo pezzo è, OK, è una specie di problema di iniquità. Ognuno ha diversi tipi di dispositivi. Come dovrei gestire qualcuno con potenzialmente un Chromebook o un dispositivo Windows o Dio sa cosa hanno. Quindi come misuro una di queste cose? Sai, sono stato in Lightspeed per 12,5 anni e oltre, e abbiamo sempre fatto un buon lavoro nel riconoscere che una cosa è fornire la conformità HIPAA. L'ho fatto, seleziona la casella accanto a, era tipo, OK. Dobbiamo potenziare gli insegnanti in classe, seleziona quella casella. L'hai sentito da Rich e John oggi. Ma dopo, va bene, ci sono tutte queste soluzioni disparate, che si tratti di software di terze parti o di silos all'interno di un distretto. Come possiamo aiutare in qualche modo la convergenza di tutte queste cose che si uniscono e riunire gli amministratori IT e l'istruzione del curriculum? Bene, non sai cosa non sai, e non sai nemmeno quali applicazioni i tuoi insegnanti, o studenti, o addirittura usano, giusto? E, quindi, come deciderai. Tipo, OK, cosa faremo meglio per gli studenti? Che si tratti di risultati di apprendimento o semplicemente di guidare il comportamento online. Non sai cosa non sai. Stai volando alla cieca. E quindi penso che con l'analisi che ha Lightspeed e il modo in cui stiamo portando il team CatchOn nell'ovile lì, lo stai portando al livello successivo. Se sono attualmente sul lato didattico, devo sapere quale app funziona meglio? Come se Richard fosse incaricato di schierare questo nuovo SIS. Qualcuno lo sta usando? Fortunatamente, con la piattaforma Lightspeed, puoi in qualche modo accertarti che queste sono le app che gli insegnanti e il personale stanno usando, quindi non ho bisogno di concentrarmi su quello, giusto? Quindi, c'è l'aspetto dello sviluppo professionale, che è un pilastro di Analytics. Posso vedere quali app abbiamo, identificarle e vedere come vengono utilizzate. E poi il passo successivo è, e ci sono alcuni di voi con un background di sicurezza in questa chiamata, probabilmente ci sono applicazioni di terze parti a cui non si desidera che nessuno acceda per rischio ransomware. Dove vengono condivisi i dati degli studenti? E quindi, utilizzando Analytics per identificare e quindi bloccare quell'applicazione, ora stai concentrando il comportamento sulle app e sulle risorse educative che desideri. Penso che per me il più grande asporto sia: è più visibilità per i distretti per prendere decisioni migliori. È qualcosa che tutti vogliono, ma è passato da, oh, è bello avere a un bisogno da avere a questo punto. John e Rich, non so se siete d'accordo, ma almeno questo è quello che stiamo sentendo. 

 

Rich Perkins: Sì, sono decisamente d'accordo. Siamo clienti CatchOn da alcuni anni, così come Lightspeed da parecchio tempo. E utilizziamo anche la funzione MDM in Lightspeed e siamo un distretto multilivello. Ho macchine Windows. Ho macchine Apple. Ho Chromebook, molti Chromebook e alcune delle app per Chromebook che posso bloccare o gestire, o qualsiasi altra cosa, all'interno di Google. Ma quello che non mi dice è roba sulla privacy. Non mi dice l'utilizzo. Hanno un nuovo strumento di utilizzo lì dentro. Ma è minimo. Ci sono molte buone opzioni di CatchOn che mi piacciono. Uno è ovviamente quello di cui stai parlando, cioè posso vedere cosa stanno usando. E lo spingiamo al nostro lato didattico. E noi siamo tipo, ehi, stanno usando 15 diverse app di matematica per insegnare la stessa cosa. Su quali volete spendere soldi? E se sono perfettamente contenti della cosa gratuita e copre tutti i requisiti del tuo curriculum, perché pagherai per questo quando potresti usare quei soldi per qualcos'altro? O il contrario, Ehi, stiamo pagando per questo, e forse dovresti avere persone che lo usano? Sai, potresti anche ritirare i tuoi soldi almeno quest'anno. Quindi, noi lo affidiamo a loro e loro hanno preso decisioni in merito per alcuni anni. Un pezzo che mi è piaciuto perché sono uno di quei ragazzi della sicurezza sono gli aggiornamenti sulla privacy che riceviamo da CatchOn. Ricevo un'e-mail ogni volta che un'app modifica le informazioni sulla privacy o il contratto di utilizzo, il che è utile per me perché esaminiamo e approviamo ogni app e ogni sito Web. Qualsiasi programma che l'istruzione vuole fare, arriva prima nel mio ufficio. E andiamo, sì, non solo daranno via tutti i dati dei tuoi studenti, è nell'accordo. Lo troviamo sicuro. Ora spetta all'istruzione decidere se vogliono farglielo usare o meno, o se, ehi, l'abbiamo comprato, ma è un affare una tantum. Passiamo attraverso, guardiamo tutto, e poi non c'è più. Quando abbiamo iniziato a utilizzare CatchOn, ho iniziato a ricevere gli aggiornamenti. Quindi, ora so quando cambiano qualcosa, dove prima non avrei fatto. Avrebbero potuto cambiarlo un mese dopo che abbiamo detto, sì, lo compreremo e poi daremo via tutto al dark web. E, sai, non ne avremmo avuto la minima idea. Lo avevano cambiato e ora dobbiamo accettarlo. Quindi è bello vedere quegli aggiornamenti ed essere in grado di rivisitarli tutti in tempo reale mentre li cambiano. Ricevo un registro il giorno successivo che dice di controllarli. Ed è un collegamento veloce. Ci clicco sopra, vado e posso visualizzare solo le modifiche solo per quelle che sono cambiate. Non mi ci vuole molto tempo, e possiamo andare, ok, va ancora tutto bene. Oppure, ehi, ragazzi, dobbiamo dare un'occhiata a questo.

 

John Sedwick: Abbiamo avuto due grandi momenti in cui Analytics è entrato in gioco. Avevamo Lightspeed Relay e dal momento in cui abbiamo lanciato i Chromebook 1:1. Siamo anche una società di Google, quindi, subito, mentre stavamo cercando di integrare tutti, con quegli strumenti. Potremmo tenere d'occhio l'utilizzo e vedere, oh, guarda, il nostro utilizzo di Google è in aumento, che è quello che volevamo, o il nostro utilizzo del nostro LMS non è dove vogliamo che sia, quindi dovevamo regolare il nostro PD su dì, ehi, ecco alcune delle altre funzionalità che puoi utilizzare in questo LMS. Questo ci ha aiutato a regolare il nostro PD. La seconda parte è proprio ora, stiamo cercando di implementare un sistema di approvazione di tutte le app e i materiali. Abbiamo un approccio a due livelli, in cui uno sarà dal lato didattico, dove guardano al contenuto e quel genere di cose. E l'altro sarà dal lato tecnologico. Simile a quello che ha detto Rich su come la sua parte approva quelle app, stiamo cercando di fondere tutto in una cosa. Quindi vogliamo rivederlo e riadattarlo ogni anno. Quindi l'analisi ci consente di vedere quanto vengono utilizzate queste app. Possiamo dire alla fine del primo anno, OK, vuoi aumentare questo, vuoi usarlo di nuovo l'anno prossimo, ma il tuo utilizzo non riflette i soldi che verranno spesi per quello. E speriamo che questo ci aiuti, ma questo è stato un grande aiuto per noi per tenere d'occhio ciò che stiamo usando. 

 

Marissa Naab: E Jared, con tutti i distretti con cui lavori quotidianamente, è qualcosa che vedi in molti di loro?

 

Jared Accardo: Sì, assolutamente. Sai che in qualche modo dipende da quale lato della casa parli. Se si tratta più del lato della sicurezza o più del lato didattico, dipende da cosa stanno davvero cercando di utilizzare lo strumento, ma tutte queste cose sono allineate. Dipende solo da quale parte della casa sta guardando lo strumento di analisi. È per il ROI? O il nostro PD? O è più dal punto di vista della sicurezza? Molti stati non stanno mettendo in atto leggi sulla privacy dei dati degli studenti. E così sempre più persone lo stanno davvero guardando e si assicurano che rimangano conformi. 

 

Mike Durando: L'abbiamo visto non solo con le app del curriculum in cui ci sono una dozzina di applicazioni matematiche e ci siamo chiesti, OK, dove vanno a finire quei dati? E Richard ha detto, tipo, che qualcuno sta vendendo i dati sul dark web. E mi auguro che la maggior parte di queste app e aziende di programmi di studio in questo spazio stiano facendo del loro meglio, giusto? Vogliono proteggere i bambini? Si preoccupano dell'efficacia. Si preoccupano dell'equità. La realtà è che per farlo a volte potrebbero dover tagliare gli angoli, e penso che abbiamo visto nel filtraggio di sicurezza e nello spazio protetto che è semplicemente obbligatorio. Dovrai chiedere ai tuoi fornitori e ai tuoi partner. Dove sono i dati nel cloud? Bene, dov'è la nuvola? È acceso? AWS o il tuo partner Google? Penso che sia una delle cose in cui abbiamo sempre fatto un ottimo lavoro: ehi, se Microsoft è il tuo ecosistema, indovina un po'? Siamo un partner di Microsoft for Education, siamo un partner di Google. Abbiamo raggiunto il livello più alto di competenza AWS EdTech, quindi cosa significa per te, come distretto? Bene, puoi fidarti che tutto è super sicuro, molto scalabile e siamo molto trasparenti su come elaboriamo i tuoi dati e ti aiutiamo in questo. E quindi, anche nello spazio di filtraggio, devi chiederti quello dei tuoi fornitori: dove vanno i dati e chi li sta rivedendo? Oltre alle app didattiche del curriculum. Penso che sia qui che l'aggiunta di CatchOn, insieme a ciò che Lightspeed ha fatto per oltre 20 anni, lo renda un'ottima piattaforma per tutti. 

 

Marissa Naab: Sì, una specie di cavalcavia su quella trasparenza: qualcos'altro che è stato il risultato della pandemia è che i genitori sono coinvolti nell'apprendimento dei loro studenti ora più che mai. C'è qualche tipo di desiderio di condividere questo impegno, dati e approfondimenti con i genitori in relazione alle prestazioni dei loro studenti? 

 

Rich Perkins: Lo facciamo su richiesta. Le nostre attuali politiche di condotta degli studenti studenti che il genitore e lo studente firmano affermano che, se sei uno studente, il tuo genitore può avere accesso alla tua e-mail e a qualsiasi tua informazione. Tutto quello che devono fare è chiedercelo. Non lo forniamo in anticipo né alcun tipo di segnalazione a loro, ma riceviamo richieste di tanto in tanto. E nessun problema. Ecco qui. Ecco il tuo studente: può vedere tutto. Quindi siamo trasparenti con i nostri genitori. Semplicemente non pubblichiamo informazioni settimanalmente o cose del genere. È qualcosa di cui abbiamo parlato e l'amministrazione ritiene che dovrebbe essere su richiesta. Quindi lo facciamo su richiesta. Allo stesso modo, i presidi hanno accesso ai dati degli studenti per ogni studente nel loro campus. Quindi abbiamo costruito quella struttura all'interno di Relay per consentire loro l'accesso. Se hanno uno studente nel loro ufficio e hanno bisogno di discutere di qualcosa con i genitori, hanno accesso diretto ad esso e noi usciamo e li formiamo su come utilizzarlo e come capirlo. 

 

John Sedwick: Abbiamo reso disponibile il rapporto settimanale tramite Lightspeed che fornisce un riepilogo dell'uso online degli studenti, e quindi ha anche un'opzione lì. Possono aderire al programma che consente controlli doposcuola sugli account dei loro studenti che possono bloccare il Web tra determinate ore, non durante il giorno della scuola perché è lì che controlliamo. E abbiamo scoperto che questo è un grande vantaggio per i nostri genitori. Quando i genitori chiamano e dicono, Ehi, non so cosa stia facendo Susie. Penso che stia facendo X. Beh, puoi iniziare con questo rapporto e vedere cosa sta facendo Susie. E, sai, non rendiamo necessariamente queste informazioni disponibili direttamente ai genitori. Ma possono ottenerlo perché fa parte delle informazioni sulla loro scuola. Quindi, possono effettivamente ottenere l'accesso ai loro account e vedere anche cosa stanno facendo. Ora che finalmente stiamo dando il via a quei rapporti, i genitori sembrano davvero divertirsi un po'. Si sentono come se avessero un po' più di controllo dello spazio. Non hanno il controllo con la classe normale perché possono parlare con l'insegnante. Non puoi parlare al computer, ma puoi vedere cosa ci fanno gli studenti e, ancora una volta, ci dà l'opportunità di tornare a una discussione comportamentale, al contrario di una discussione sulla tecnologia. Mia figlia scrive continuamente alla gente. beh, non sta mandando messaggi alle persone, sta inviando e-mail alle persone e puoi andare a vedere la quantità di e-mail. E questa è una conversazione da avere. Quindi, non credo che lo sapessero. Volevano farlo prima che lo spingessimo fuori. E ora che l'abbiamo tirato fuori, a loro piace averlo e agli insegnanti piace che lo possano trasmettere anche ai genitori affinché possano farlo. 

 

 

Marissa Naab: Rich, avete visto un aumento delle richieste di questi dati dopo la pandemia?

 

Rich Perkins: Non proprio. Non ne abbiamo visti davvero molti. La maggior parte di loro sono solitamente legati a questioni disciplinari. Sai, entreranno e diranno che mio figlio non lo farebbe. Quindi, o la scuola lo ha richiesto o il genitore lo ha richiesto. Utilizziamo anche Alert. E a volte forniamo tali informazioni anche ai genitori su richiesta. Normalmente questo va solo all'amministrazione delle scuole, ma a volte questo fa sì che i genitori vadano, beh, voglio sapere tutto quello che ha fatto mio figlio. OK, dammi alla volta, sai, 90 giorni fa, posso darti queste informazioni, qualunque cosa tu voglia. Ma non abbiamo davvero visto un aumento, non credo, e abbiamo testato i rapporti dei genitori. Un paio di insegnanti hanno studenti nelle nostre classi e l'amministrazione semplicemente non pensa che si sentano a proprio agio. Siamo un distretto piuttosto rurale anche se siamo di dimensioni piuttosto grandi. Abbiamo molte persone che, se arrivassero, accetterebbero i rapporti e quindi probabilmente finirebbero per inserirli nello spam. Ne causano molti. Non vogliono davvero le informazioni. 

 

Mike Durando: Penso che, Richard, eri con noi a Miami, un paio di anni fa. Lightspeed, ha questi consigli consultivi distrettuali che Marissa e il team hanno organizzato. E, di solito, ci sono 20 o 30 distretti scolastici, clienti Lightspeed, alcuni dei quali sono in questa chiamata. L'obiettivo è anche solo darti un luogo per avere conversazioni. E ricordo vividamente, due anni fa, forse sono passati tre anni adesso, e stiamo parlando dell'accesso ai genitori. E c'era Polk, c'era Miami Dade: alcuni distretti molto grandi da quando siamo a Miami. Ed era come, ehi, stanza, chi vuole condividere informazioni con i genitori, e metà della stanza non lo è assolutamente, responsabilità legale, non può farlo, non lo farà. Stai dicendo che l'altra metà era tipo, assolutamente, diamo loro il potere, possiamo aiutarli a guidare il comportamento. E John ha sottolineato, è stato molto polarizzante, e penso che ora l'altro lato positivo della pandemia sia che questi genitori sono stati in qualche modo costretti a dire e riconoscere, OK, mio figlio sarà online. Non saranno solo i siti web, sarai anche in queste applicazioni. Quindi devo sapere che sono al sicuro. Oppure ho bisogno di sapere che l'insegnante può comunicare con loro, controllarli e guidare quel comportamento. E quindi, penso, le persone, i distretti e i genitori ora hanno accettato molto di più a causa della pandemia e dicono: OK, questa tecnologia è qui. Non posso più ignorarlo. E quindi, penso che abbia aperto la conversazione per dire, tipo, guarda, almeno hai la possibilità con Lightspeed come genitore di avere accesso a queste cose. Può iniziare come rapporto settimanale. Se vuoi accedere al portale genitore abbiamo informazioni in tempo reale e persino alcuni controlli di base, per dire, ehi, è abbastanza tempo sullo schermo per oggi. Oppure dovrebbero essere su app per l'istruzione. Perché stanno guardando video di YouTube o un altro episodio su Netflix? Ad esempio, puoi spegnere la fotocamera o spegnere il dispositivo come genitore, giusto? Quindi dare potere ai genitori è una sorta di prossima frontiera per noi, perché la loro persona è una parte coinvolta nel viaggio online di questo bambino. Quindi stiamo facendo molto di questo oggi come azienda e collaboriamo con i distretti che ci stanno dando questo tipo di feedback. Continueremo a vedere di più nei prossimi anni, o mesi, davvero. 

 

Rich Perkins: Sono d'accordo. Nella nostra situazione, abbiamo preso i rapporti dei genitori quando sono stati pubblicati per la prima volta online, e l'abbiamo portato all'amministrazione e abbiamo detto, ehi, ecco uno strumento, volete usare questo strumento? Come vuoi promuoverlo, come vuoi fare tutto questo. Ed è stata accolta con la stessa cosa. 50% della stanza era, oh, questo è fantastico, dobbiamo fare un tour ai nostri genitori. E poi il 50% della stanza era come questioni legali. Sarà pazzesco. Quindi, hanno appena preso la massima determinazione. Lo testeremo, ci giocheremo un po' e vedremo, e poi decideremo. E, a questo punto, semplicemente non avrebbero continuato a fornirlo a tutti i nostri genitori. Non posso dire che domani non cambierà. 

 

Marissa Naab: OK, bene, nell'interesse di essere puntuali, abbiamo parlato molto di Lightspeed Classroom Manager e CatchOn Analytics. Quindi, lo consegnerò a Mike e Jared, che esamineranno solo alcune delle caratteristiche del prodotto di queste due soluzioni. E poi solo un rapido promemoria, stiamo facendo una domanda e una risposta alla fine di questo. Quindi, se hai domande su qualcosa di cui abbiamo discusso, sentiti libero di inserirlo nella casella della chat e ti risponderemo alla fine di questa presentazione. Allora, Mike, te lo consegno.

 

Mike Durando: Grazie. E per favore, se ti viene in mente qualcosa, non aspettare fino alla fine per chiederlo. Perché potrebbe essere più semplice affrontarlo mentre siamo sull'argomento. E quindi parte di ciò che abbiamo trattato oggi. E sono sicuro che molti di voi ne sono consapevoli, ma ecco il lungo e il corto. C'è più software là fuori su quei dispositivi in uso di quanto tu sappia, e francamente la maggior parte di esso viene utilizzato. E penso che quando parli di comportamento di guida, Richard e John ci hanno colpito bene. Attraverso un filtro puoi ottenere molto di questo, giusto? Mi assicuro che tu stia bloccando le cose cattive e sto aprendo siti Web e applicazioni per l'istruzione. Penso che come azienda abbiamo il vantaggio di essere maturi, avere circa 20 anni, e ora ci sono 21 milioni di ragazzi che acquistano il software ed è su 13 milioni di dispositivi. Ma cosa significa? Si sentono queste parole d'ordine: intelligenza artificiale, machine learning. Bene, il fatto è che, più dati hai e alimenta l'apprendimento automatico in questi algoritmi, il tuo sistema diventa più intelligente. E questa piattaforma diventa più intelligente, sia che si tratti dello strumento di classe o dello strumento di filtraggio. E ora, con le solide capacità di CatchOn, siamo letteralmente in grado di identificare tutte le applicazioni e quelle nuove in arrivo più velocemente di altre aziende, solo in base alla quantità di studenti che ci stanno dietro. E quindi, penso che sia un pezzo grosso, giusto? 

 

Mike Durando: Questa linea di base, la visibilità che stai cercando, ci sono più applicazioni e siti Web richiesti che mai, giusto? E quindi, in realtà, l'obiettivo di questa piattaforma è dire, qual è la tua persona? Se sei nel lato della sicurezza della rete, sei responsabile e mantieni le luci accese, e ti assicuri che i dispositivi vengano forniti e assicurati che le persone non accedano a siti Web dannosi, ora c'è uno strumento per te per dartelo visibilità o il tuo insegnante di classe. È tutto ad un tratto, sai, dozzine e dozzine di dispositivi nella classe. E tu sei tipo, oh mio Dio, come posso seguire le mie normali istruzioni? Non so cosa stiano facendo questi ragazzi. Possiamo potenziarti lì. Se sei uno dei decisori sul curriculum, sul lato didattico della casa, ehi, qual è l'app migliore da usare? Non sapevo nemmeno che esistessero otto app di matematica, posso consolidarlo. E aspetta un minuto: ho appena scoperto che c'è una correlazione tra queste tre app e queste sono le scuole con le migliori prestazioni. Ora abbiamo le informazioni che possiamo condividere. E quindi, penso, ancora una volta, questo tema della visibilità, sia necessario per via di quelle statistiche che vedi lì. Perché abbiamo parlato, sai, tutti si sono presentati alla presentazione di Classroom e Analytics, ma hai sentito menzionare alcuni prodotti diversi. Andiamo al prossimo. Parleremo attraverso queste piattaforme. Hai sentito parlare del filtro Lightspeed. Questo sarebbe il tuo tradizionale filtro web, obbligatorio a livello federale.

Hai sentito parlare dei vantaggi di Lightspeed in alcuni dei differenziatori, giusto? E non abbiamo nemmeno avuto la possibilità di entrare in YouTube, ma questo è il filtraggio che Lightspeed può fornirti. Questo è un prodotto. 

 

Mike Durando: Abbiamo parlato di Analytics tramite CatchOn che Rich utilizza oggi. E penso che John abbia avuto qualche esperienza con la nostra. So che ci sono clienti CatchOn in questa chiamata che stanno arrivando per saperne di più sul pezzo Lightspeed sulla gestione dell'aula. E poi hai sentito parlare di Avvisi. Questa è la sicurezza. E quindi tutti in questa chiamata hanno un filtro. Abbiamo anche un firewall. Richard e John usano questi esempi: i bambini trascorrono 85% del loro tempo in queste app di comunicazione online. Sono in Google Workspace e 365. E quindi devi davvero chiederti: con il tuo filtro oggi o con il tuo strumento di protezione oggi, puoi vedere non solo cosa sta succedendo attraverso un browser e non limitarti a un determinato tipo di browser? Può dirmi in tempo reale cosa sta succedendo? E nell'M 365? Perché sfortunatamente questi ragazzi entrano in Fogli Google, o Documenti Google, o anche nei canali Teams, e si fanno bullismo a vicenda, o ci sono indicazioni di autolesionismo, e quindi abbiamo parlato di soluzioni disparate. Non so come i distretti non abbiano una piattaforma unificata per il filtraggio, la salvaguardia della classe e persino l'analisi. È come trovare un ago in un pagliaio, giusto? Penso che sia davvero il valore che possiamo portare ai distretti. E hai sentito parlare di Richard e John oggi: questo approccio olistico offre a ogni persona che conta in un distretto la possibilità di avere quella visibilità e quindi prendere decisioni informate, in particolare su Classroom.

 

Mike Durando: Quindi, un paio di cose che volevo sottolineare. Abbiamo sentito parlare di diversi dispositivi, giusto? E anche lo studio COSN di cui parliamo, ehi, questi sono i problemi di cui abbiamo a che fare. In che modo come insegnante posso gestire qualcuno che ha il nuovissimo Chromebook o il nuovo dispositivo Surface o ha la fortuna di avere un MacBook? Come posso controllarlo? Bene, molti dei sistemi oggi che i distretti stanno cercando di utilizzare non possono nemmeno supportare tutti quei sistemi, giusto? E quindi, questo è il primo pezzo. In qualità di insegnante, so di poter accedere e, indipendentemente dal tipo di dispositivo su cui si trova lo studente, posso assicurarmi di guidare quel comportamento. Ho quella visibilità. Non ho bisogno di sedermi in prima fila perché Lightspeed in realtà mi ha fornito approfondimenti, mi ha dato notifiche per dire, aspetta, ancora una volta, Mike non presta attenzione ai relatori e se ne va a scrivere a qualcun altro. È anormale. Quindi, con i nostri strumenti di filtraggio e protezione, hai sentito parlare di essere proattivi con le informazioni che vengono fornite agli insegnanti e non sono bloccati dietro una scrivania a monitorare 30 piccoli schermi alla volta come potrebbero essere stati abituati con altre gestioni di classe soluzioni. Penso che sia il primo pezzo.

 

Mike Durando: Andiamo al prossimo. Ne abbiamo parlato anche oggi: guidare il comportamento quando cerchiamo di mantenere gli studenti concentrati. Hai bisogno di un'interfaccia molto intuitiva per poter dire, con un clic di un pulsante, posso approfondire e vedere lo schermo dello studente ed essere in grado di bloccare quello schermo. Posso inviare un collegamento a quella schermata. Rich ne ha parlato da un punto di vista disciplinare. Vedo nel nostro esempio qui, sta giocando di nuovo. Spero che sia Minecraft o qualcosa del genere. Quindi, abbiamo sentito dal punto di vista educativo o disciplinare, tipo, io, come insegnante, voglio poter dire, ehi, ascolta, Mike ha di nuovo scherzato in classe, tipo, ecco la prova per il genitore. Al contrario, cosa accadrebbe se Angie stesse facendo un lavoro fenomenale in classe e io dicessi, oh, Dio, le conferenze dei genitori insegnanti in arrivo: voglio condividere questa cosa fantastica che ha fatto. Puoi farlo con Lightspeed. E poter registrare in qualsiasi momento: in sostanza hai la visibilità per vedere la segnalazione degli URL. Quindi davvero, semplice interfaccia qui. Per chiunque di voi sia interessato a una demo più dal vivo, possiamo farlo con voi e personalizzarla per il vostro distretto per mantenere uno studente concentrato.

 

Mike Durando: Giusto, guidando quel comportamento. Giusto per darti una rappresentazione visiva di ciò di cui stavano parlando John e Richard, perché ai loro insegnanti piace fornire le intuizioni che ti ho menzionato. Riesco a vedere molto rapidamente chi sta lavorando ai compiti che gli ho dato rispetto a uno studente che dice, ehi, sono bloccato su questo, e ha alzato la mano per chiedere aiuto. E quindi, quello che stiamo scoprendo è che siamo molto bravi nell'aggiornamento delle funzionalità. Ma così tanti insegnanti, sono spugne, vengono lanciate così tante cose diverse ed è difficile riuscire ad assorbire tutte queste cose alla fine della giornata. Lightspeed sta solo cercando di fornire loro gli strumenti per guidare quegli studenti a comportamenti online migliori e aiutarli con l'obiettivo finale dei risultati di apprendimento, giusto? Quindi, questa è l'idea di Classroom e solo alcuni screenshot in modo da poter capire che è un'interfaccia molto intuitiva. L'hai sentito da Richard e John, esempi del mondo reale e feedback dalle istruzioni del curriculum. Mi fermerò lì per ricordare a tutti di porre domande perché passeremo al pezzo CatchOn. 

 

Mike Durando: Ancora una volta, il tema del giorno, giusto? E abbiamo visto questa parola su un mucchio di diapositive e l'abbiamo sentita: visibilità. Non sai cosa non sai. La cosa bella del software CatchOn in questa piattaforma e delle integrazioni che stanno arrivando, è che posso praticamente vedere una visione a 360 gradi di tutto ciò che mio figlio sta facendo online. Questa idea delle diverse parti interessate, giusto: il team di sicurezza e gli specialisti della sicurezza devono sapere, tipo, OK, i nostri studenti vanno in determinati siti? Siti di malware? Il bullismo sta accadendo? L'autolesionismo sta accadendo? E quindi, è necessario avere rapporti al riguardo in tempo reale ed essere in grado di pubblicarli e condividerli rapidamente con consulenti di orientamento, presidi e insegnanti. Richard e John hanno entrambi fornito degli esempi: Ehi, ho ricevuto una chiamata e dovevo andare a vedere. Ed era o da Classroom, o da Filter, o anche da CatchOn. Ed ecco i dati presentati loro, e ora possono prendere quelle decisioni informate, giusto?

 

Mike Durando: Quindi, andiamo avanti così che possano vedere qualche altro rapporto che siamo in grado di fornire con CatchOn e Lightspeed. Ancora una volta, abbiamo parlato oggi della misurazione del coinvolgimento. Tutti sono online, ma tutti stanno lottando non solo per misurare il coinvolgimento, ma anche cercando di tenere traccia di tutte le applicazioni che hanno e di quanto stanno pagando per esse. E probabilmente lo stai facendo in un file CSV da qualche parte che è di proprietà della finanza, ma non c'è modo di vederlo effettivamente. Ad esempio, dirà ogni insegnante, io uso sempre questa applicazione e devo averla. Ne ho bisogno per sempre e per sempre. E credo che la maggior parte delle volte. Ma ora hai i dati per dire, beh, guarda, si scopre che non lo sei, stai effettivamente usando un sacco di questa applicazione. O forse sembra che Khan Academy venga utilizzato più spesso di queste app gratuite. Possiamo standardizzarlo? Ti sto solo dando la possibilità di dire da un intero distretto, e ce ne sono alcuni di grandi dimensioni su questo ascolto, quale app viene utilizzata di più? Ottieni i dati di livello macro e quindi puoi disegnarli in un utente specifico. Se ricevo una chiamata dai genitori che dicono che sono preoccupato per Jason, con le piattaforme Lightspeed, Richard non solo può ottenere i dati CatchOn per te, ma può anche ottenere i dati di filtraggio web. E avremo gli avvisi. E l'insegnante ce l'ha, giusto. Quindi, ancora una volta, questa visione olistica di tutto ciò che un bambino sta facendo online migliora davvero l'esperienza per lui e per i membri dello staff. Quindi, la capacità di misurare il coinvolgimento anche di un singolo studente in una classe in qualsiasi momento con qualsiasi prodotto lightspeed è davvero, davvero fondamentale per la piattaforma. Poi il fidanzamento perché, beh, penso solo che, per motivi di tempo, vogliamo lasciare qualche minuto per le domande. Penso che abbiamo coperto la maggior parte di questo. Jared, qualcosa della tua esperienza con l'implementazione di questa roba, che hai sentito dai distretti? So che hai visto alcuni di loro dire, pensavo fossero 100 app e in realtà sono 600 applicazioni. Ma cosa hai visto dal giorno 1 a 90 giorni, e, tipo, le diverse tendenze e solo le cose che sono in grado di realizzare? E su cosa ti tornano con un feedback. 

 

Jared Accardo: Sì, come hai detto, sono molte cose sconosciute. Sai, Rich ha parlato di come puoi gestire i tuoi dispositivi, sia tramite MDM che tramite Google. Puoi davvero bloccare e controllare i dispositivi lì. Ma sono le applicazioni web che sono là fuori e le cose che non conosci, che non gestisci. Ho avuto molti distretti in cui insegnanti o educatori parlavano di cose alle conferenze. E, sai, c'è questo nuovo sito web lì, che importa i nomi degli studenti in questo sito web, per fare questo gioco o questa attività che è completamente innocuo, ma sta mettendo i dati degli studenti là fuori. E così per molti distretti è davvero aprire gli occhi, trovare e vedere alcune di quelle cose là fuori. E poi un'altra cosa che molti distretti hanno fatto fare, forse dopo 90 giorni o più in basso, una volta che hanno avuto i dati per un po': abbiamo questa classe di matematica di prima media contro un'altra classe di matematica di terza media . E stanno usando risorse diverse, quindi ora possiamo guardare i risultati dei test online, quindi i voti e cose del genere e iniziare a confrontare alcuni di quei dati. Sai, queste due classi usano risorse diverse per insegnare lo stesso corso. Quindi, come stanno le cose lì dal punto di vista dei test? Quindi ci sono molti dati e ci sono molti modi diversi in cui puoi usarli una volta che li hai e una volta che hai avuto modo di sapere cosa sta succedendo. 

 

Marissa Naab: Fantastico! Bene, abbiamo circa cinque minuti a disposizione. Quindi cercherò di ottenere una risposta il più possibile a queste domande. Cominciamo con una domanda per te, Rich. Com'è stata l'adozione di Classroom con i tuoi insegnanti? 

 

Rich Perkins: Quindi, inizialmente, siamo stati i primi ad adottare il Progetto Classroom. Quindi abbiamo avuto molto supporto da Lightspeed ed è uno dei primi strumenti che abbiamo usato per insegnare. Abbiamo iniziato con un'unica scuola. Abbiamo iniziato con un'aula. Poi abbiamo iniziato con una sola scuola, e poi ci siamo allargati a tutte le scuole, ma abbiamo utilizzato il PD fornito tramite Lightspeed. Sai, avevano una certificazione di insegnante. Non so se è ancora là fuori. Non ho guardato personalmente. Avrebbero attraversato quello. Il nostro team ha semplicemente preso quello che era un po' su misura per le Clay County Schools. Ma l'adozione è stata davvero ben accolta, l'adozione iniziale. Le persone erano semplicemente felicissime. "Non ho mai avuto niente del genere, e sarà fantastico." E una volta che l'abbiamo distribuito a tutti, ovviamente non tutti erano d'accordo con esso. E poi la pandemia ha colpito e poi tutti erano d'accordo con essa. Tutti volevano questo. Tutti volevano tutti gli strumenti che abbiamo spinto verso di loro. Quindi, dal punto di vista tecnologico, il lato positivo, come ha detto Mike, questa è una delle cose che ci ha fatto bene: abbiamo avuto il prodotto e abbiamo cercato di convincerli a usarlo e ora sanno, esso, sono incorporati. Ora, se abbiamo dei piccoli intoppi e loro non possono fare qualcosa, lo sentiamo immediatamente. Quindi ora è più la risoluzione dei problemi dall'altra parte che poi chiedere alle persone di usarlo. 

 

Marissa Naab: Va bene, abbiamo una domanda qui per Mike e Jared. Offrite opportunità pilota per valutare queste soluzioni? 

 

Mike Durando: Sì. Ricco è un buon esempio. Molti distretti diranno che ho un bisogno immediato. Ora, questo insegnante conosce la gestione della classe. Hanno sentito da un distretto vicino, vogliono Lightspeed e compreremo solo un pilota per questo per 100 studenti. E quindi è così che in genere inizierà quella relazione, giusto, proprio come un normale appuntamento. Più ti affezioni l'uno all'altro, quella relazione inizia ad espandersi, giusto? E quindi, in genere è quello che facciamo. Quindi, sì, per rispondere alla tua domanda e, sai, abbiamo parlato di molti prodotti diversi e di molte caratteristiche diverse. Non è necessario collaborare con Lightspeed su tutto in una volta. Il mio esempio di Polk County prima. All'inizio avevano bisogno di un filtro, giusto? Quello era il primo pezzo. Quindi iniziano a guardare gli altri moduli Lightspeed. E quindi, questo è probabilmente tipico nel ciclo di vita di un cliente con noi. Anche l'altro pezzo è, e penso di aver visto una domanda al riguardo attraverso la chat, i prezzi e come funziona. È tutto basato su abbonamento, in base al numero di dispositivi o al numero di studenti che hai. ma Richard ha parlato dello sviluppo professionale e non ci sono costi nascosti. Penso che siamo tutti abituati a questo da qualche parte. E quindi lo sviluppo professionale, l'onboarding, in genere otterresti una dichiarazione di lavoro e, come parte dell'implementazione, includiamo la formazione di te e del tuo personale. Quindi è sempre incluso. E ho sentito storie dell'orrore da distretti con cui mi sono seduto in cui all'improvviso devono pagare decine di migliaia di dollari per lo sviluppo professionale su di esso. Non l'abbiamo fatto, non lo facciamo. 

Marissa Naab: Beh, siamo quasi fuori tempo. Se non siamo arrivati alla tua domanda, avremo qualcuno che ti seguirà dopo questo evento. Ma grazie mille a tutti per esservi uniti a noi oggi e grazie ai nostri relatori. Sono conversazioni davvero fantastiche. È sempre così sorprendente sentire come voi ragazzi state superando queste sfide man mano che si presentano, e alcune delle soluzioni sono davvero creative, ed è sempre un vero piacere parlare con voi ragazzi. Quindi grazie ancora a tutti. Goditi il resto della giornata. Invieremo questa registrazione a tutti coloro che hanno partecipato, quindi tienilo d'occhio. Grazie ancora per esserti unito a noi. 

screenshot su desktop e dispositivi mobili per software di apprendimento a distanza

Ecco una demo, su di noi

Stai ancora facendo le tue ricerche?
Aiutiamoci! Pianifica una demo gratuita con uno dei nostri esperti di prodotto per ottenere rapidamente una risposta a tutte le tue domande.

uomo seduto alla scrivania sul laptop che guarda il cruscotto del filtro Lightspeed

Ben tornato!

Cerchi informazioni sui prezzi per le nostre soluzioni?
Facci sapere i requisiti del tuo distretto e saremo lieti di creare un preventivo personalizzato.