Lo stato della sicurezza scolastica: quasi un terzo degli studenti intervistati non si sente al sicuro a scuola 

Il Rapporto sulla sicurezza delle scuole 2022 fondare che quasi un terzo degli studenti non sentire sicuro a scuola e annotato un aumento percepito di abuso di sostanze, depressione e ansia tra gli studenti. 

Scuole sicure e solide, insieme con l'arguziah Lightspeed Systems® unnd Tecnologie Raptor, ha intervistato quasi 2.600 studenti, genitori, amministratori e responsabili delle risorse studentesche a livello nazionale per comprendere lo stato attuale della sicurezza scolastica. E mentre la maggior parte delle parti interessate intervistate ritiene che le scuole siano sicure, gli studenti si sentono meno sicuri della sicurezza della scuola rispetto a tutti gli altri gruppi. Questa disconnessione rivela la necessità di conversazioni e sensibilizzazione a livello di comunità per aumentare la conoscenza, il coinvolgimento e la fiducia per tutti i membri della comunità scolastica. 

"Ora più che mai, è fondamentale che le comunità scolastiche coinvolgano tutte le parti interessate, dagli studenti ai sovrintendenti, nella conversazione e nel processo decisionale per proteggere i nostri spazi più sacri e i preziosi membri della comunità, le nostre scuole e i nostri studenti", ha affermato Michele Gay, Co -Fondatore e Direttore Esecutivo di Safe and Sound Schools. 

Per comprendere meglio queste preoccupazioni, perché differiscono e come andare avanti verso scuole più sicure, continua a leggere per i punti salienti del Rapporto sulla sicurezza delle scuole 2022.

La salute mentale è nella mente di tutti

Per gli intervistati, la salute mentale era una delle principali preoccupazioni  

L'83% degli educatori ha riferito di ritenere che la propria scuola o distretto sia preparato in caso di problemi o crisi di salute mentale, rispetto al 73% degli intervistati di pubblica sicurezza. Ciò contrasta in modo significativo con genitori e studenti: solo il 66% dei genitori e il 61% degli studenti hanno affermato che la loro scuola è preparata per una crisi di salute mentale. I dati suggeriscono che ci sono chiare differenze nella percezione, e forse nella soddisfazione, con il livello di preparazione alle crisi di salute mentale, la formazione e le risorse disponibili nelle scuole. 

Inoltre, Steven Langford, CIO a Beaverton School District in Oregon, puntoed fuori che gli studenti non farlo solo noie i propri dispositivi personali per giochi e social network a tutte le ore del giorno-essi anche noie loro per imparare 

Ciò può creare ulteriori opportunità di coinvolgimento, ma esso crea anche problemi di equità per studenti e scuole che non hanno accesso alle stesse risorse o dispositivi online come scuole più ricche. Langford notato quello quando si discute del miglioramento dell'efficacia e del coinvolgimento, non si può escludere l'equità dalla conversazione. 

Chiamata indagine sulla salute mentale

Alla domanda su quali programmi aggiuntivi desiderassero nelle loro scuole, molti partecipanti allo studio hanno risposto che desideravano servizi di salute mentale ampliati, come consulenza per la salute mentale e programmi di benessere mentale. Questo era desiderato non solo per gli studenti, ma anche per il personale che hanno mostrato un aumento senza precedenti di ansia e depressione. 

Modi per combattere i problemi di salute mentale

"Gli studenti ci dicono: hanno bisogno di più aiuto", ha affermato Brian Thomas, CEO di Lightspeed Systems. “Sappiamo che il bullismo e altre sfide sociali comunemente predicano violenza e autolesionismo o esacerbano depressione e ansia. Insieme dobbiamo ascoltare i nostri studenti, identificare i primi segnali di allarme e intervenire prima che gli studenti causino danni a se stessi o agli altri”.  

Il software di monitoraggio online è una valida soluzione per aiutare gli educatori a identificare gli studenti in crisi. Soluzioni come Lightspeed Alert ™ monitorare gli indicatori online di minacce a sé stessi e agli altri e gli avvisi vengono inviati istantaneamente al personale designato a livello di scuola e distretto per consentire l'intervento prima che si verifichi un incidente. 

Un altro modo in cui le scuole possono aiutare è attraverso socio-emotivo apprendimento o SEL. Comprendere concetti come gestione dell'ansia, relazioni sane, risoluzione dei problemi, risoluzione dei conflitti ed empatia, SEL offre agli studenti gli strumenti per migliorare la loro salute mentale, aiutandoli anche a costruire relazioni migliori. 

SEL non deve essere un curriculum completamente separato nelle scuole. Gli educatori e gli SRO possono incorporare questi concetti nelle loro lezioni e conversazioni esistenti e utilizzare le loro sane collaborazioni con altri adulti della scuola come modello per gli studenti. 

È importante anche fornire informazioni e suggerimenti ai genitori su come comunicare efficacemente con i propri figli sui problemi di salute mentale. 

SRO, psicologi scolastici, consulenti scolastici, assistenti sociali, genitori ed educatori che insegnano i concetti di SEL stanno tutti lavorando per gli stessi obiettivi: sicurezza, salute e sicurezza degli studenti. Quando queste parti lavorano insieme per affrontare la sicurezza fisica e psicologica, si ottengono i risultati migliori. 

Identificare i divari tra studenti, insegnanti e SRO

Uno da asporto dal 2022 Stato di Scuola Rapporto sulla sicurezza-e rapporti negli anni passati-è c'è una disconnessione tra il lavoro svolto per mantenere le scuole sicure e come vengono percepiti gli ambienti scolastici. Ti dati lo suggeriscono gli studenti hanno un mancanza di fiducia e/o conoscenza del sforzi di preparazione alla sicurezza alla loro scuola. Inoltre, il rapporto ha indicato una tendenza quello gli educatori si sentono preparati per un'ampia varietà di sicurezza situazioni, ma studenti e genitori no. 

Il nuovo rapporto ha anche mostrato un divario tra insegnanti e SRO. Gli insegnanti sono più estesi e stressati che mai e potrebbe essere difficile per loro tenere il passo con il complesso funzionamento del programma di sicurezza del loro distretto.  

Esiste una disconnessione simile tra il modo in cui adulti e studenti vedono la sicurezza scolastica, con gli studenti che si sentono molto meno sicuri. Solo 68% di studenti ha riferito di sentirsi al sicuro a scuola rispetto a 87% di educatori che ritengono che la scuola sia un posto sicuro in cui stare, suggerendo che c'è di più che le scuole possono fare per aiutare gli studenti a sentirsi al sicuro. 

Colmare le lacune tra studenti, insegnanti e SRO

Mettere tutti d'accordo e assicurarsi che gli insegnanti siano a conoscenza dei programmi e delle procedure di sicurezza è vitale per il successo dei programmi di sicurezza di un distretto. 

Un impegno coerente e positivo con gli studenti da parte degli SRO può anche aiutare gli studenti a sentirsi più sicuri. Discutere regolarmente con gli studenti se si sentono al sicuro. In caso contrario, chiedi loro quali interazioni, situazioni o luoghi specifici sono la fonte/i del problema. 

I bambini hanno accesso a un'offerta infinita di aggiornamenti di notizie, informazioni online e social media su minacce reali e percepite, ma gli adulti possono respingerli con rassicurazioni quotidiane e di persona su ciò che viene fatto nelle loro scuole e comunità per mantenere gli studenti sicuro. 

Il bullismo continua a essere una preoccupazione

Il bullismo è arrivato a comprendere un'ampia gamma di attività e comportamenti, incluso il cyberbullismo. E sebbene il bullismo sia stato una preoccupazione per decenni, solo il 60% degli studenti crede che le scuole abbiano il strumenti per affrontare questo comportamento. Ciò suggerisce che si può fare di più per migliorare le politiche e le procedure di prevenzione del bullismo nelle scuole.  

Anche prima della pandemia, il cyberbullismo era una fonte di preoccupazione in rapida crescita. Dopo anni di apprendimento ibrido e remoto, quel rischio è solo cresciuto. La comunicazione online offre agli studenti un accesso senza precedenti l'uno all'altro, la possibilità di unirsi facilmente l'uno all'altro e la possibilità di molestie anonime. 

Grafico della preparazione al bullismo

Strategie che le scuole primarie e secondarie possono utilizzare per affrontare il bullismo

Per affrontare questo, un buon primo passo è quello di scomporre il termine generico "bullismo" in comportamenti. Questo può aiutare a individuare e differenziare tra ciò che sta accadendo nell'ampia gamma di attività che possono sembrare un bullismo per gli studenti, inclusi il conflitto tra pari e la cattiva comunicazione, e il bullismo reale. Quando educatori e genitori comprendono accuratamente il comportamento in questione, possono aiutare gli studenti ad affrontare il bullismo in modo più efficace. 

Altre strategie che le scuole possono utilizzare per ridurre il bullismo includono: 

Anche gli SRO possono aiutare. Mentre gli SRO potrebbero concentrare la maggior parte della loro attenzione sulle minacce di violenza nel campus, anche il bullismo, il cyberbullismo, la sestorsione, la tratta e questioni correlate rientrano nella categoria "sicurezza scolastica". Gli SRO possono aiutare conversando con gli studenti su comportamenti sicuri, relazioni sane e buona cittadinanza digitale 

Per saperne di più, scarica il rapporto completo: Rapporto sulla sicurezza delle scuole 2022. Offre dettagliato intuizioni, dati utilizzabili, e raccomandazioni a mantenere gli studenti al sicuro a scuola. 

Ulteriori letture

screenshot su desktop e dispositivi mobili per software di apprendimento a distanza

Ecco una demo, su di noi

Stai ancora facendo le tue ricerche?
Aiutiamoci! Pianifica una demo gratuita con uno dei nostri esperti di prodotto per ottenere rapidamente una risposta a tutte le tue domande.

uomo seduto alla scrivania sul laptop che guarda il cruscotto del filtro Lightspeed

Ben tornato!

Cerchi informazioni sui prezzi per le nostre soluzioni?
Facci sapere i requisiti del tuo distretto e saremo lieti di creare un preventivo personalizzato.

Reimmagina l'aula ispirata e interattiva per l'apprendimento remoto, ibrido e di persona. Lightspeed Classroom Management™ offre agli insegnanti visibilità e controllo in tempo reale degli spazi di lavoro digitali e delle attività online dei loro studenti.

  • Assicurati che tutti gli studenti interagiscano solo con il giusto curriculum online, esattamente quando dovrebbero usarlo.
  • Elimina contemporaneamente i collegamenti ai programmi di studio controllati a tutti gli studenti.
  • Blocca siti Web e app inappropriati o che distraggono.

Garantire una gestione dei dispositivi di apprendimento scalabile ed efficiente. Il sistema Lightspeed Mobile Device Management™ garantisce una gestione sicura e protetta delle risorse di apprendimento degli studenti con visibilità in tempo reale e report essenziali per un'efficace apprendimento a distanza.

  • Una soluzione centralizzata basata su cloud per dispositivi, applicazioni e controlli delle policy a scalabilità infinita
  • Libreria di app self-service, dove insegnanti e studenti
    può accedere e installare programmi di studio e strumenti di apprendimento approvati
  • Distribuisci, modifica e revoca in remoto centinaia di politiche e applicazioni educative, riducendo al contempo i tempi di inattività e i costi tipici

Prevenire suicidi, cyberbullismo e violenza scolastica. Lightspeed Alert™ supporta gli amministratori distrettuali e il personale selezionato con intelligenza artificiale avanzata per rilevare e segnalare potenziali minacce prima che sia troppo tardi.

  • Revisione umana
  • Avvisi in tempo reale che segnalano i segnali di una potenziale minaccia
  • Intervenire rapidamente prima che si verifichi un incidente.
  • I registri delle attività forniscono visibilità sull'attività online prima e dopo un evento segnalato

Proteggi gli studenti da contenuti online dannosi. Lightspeed Filter™ è la soluzione migliore della categoria che funge da solida barriera ai contenuti online inappropriati o illeciti per garantire la sicurezza online degli studenti 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

  • Basato sul database più completo del settore, costruito in 20 anni di indicizzazione web e apprendimento automatico.
  • Garantire la conformità CIPA
  • Blocca milioni di siti, immagini e video inappropriati, dannosi e sconosciuti, incluso YouTube
  • Tieni informati i genitori con Lightspeed Parent Portal™

Ottieni visibilità completa sull'apprendimento online degli studenti. Lightspeed Analytics™ fornisce ai distretti dati affidabili sull'efficacia di tutti gli strumenti che implementano in modo che possano adottare un approccio strategico al loro stack tecnologico e semplificare il reporting.

  • Tieni traccia dell'adozione della tecnologia educativa e delle tendenze di utilizzo, elimina la ridondanza e aumenta il ROI
  • Monitora il consumo di app e contenuti per facilitare l'adozione anticipata e l'utilizzo efficace
  • Valuta il rischio con visibilità sulla privacy dei dati degli studenti e sulla conformità alla sicurezza